9
marzo

ANNO ZERO: SE NE SCAPPA ANCHE MASTELLA!

Anno Zero @ Davide Maggio .it

Avevo parlato già tempo fa della ridicola faziosità di Anno Zero, il nuovo programma del disepurato Michele Santoro, blonde version!

Se, fino a ieri sera, però, l’obiettivo principale delle accuse del platinato conduttore era la destra italiana ed il Suo principale esponente, adesso le cose s’apprestano a cambiare

E’ accaduto, infatti, che nella prima puntata del programma dopo la pausa invernale, il Ministro della Giustizia, Clemente Mastella, abbia abbandonato il programma, tacciandolo di eccessiva faziosità, in seguito ad una battuta del vignettista Vauro che ha rappresentato soltanto il culmine di una serata carica di tensione. 

Un episodio che rischia di far scagliare contro il fazioso conduttore anche quella parte politica che gli ha permesso di tornare in video dopo quello che è conosciuto (anch’esso con faziosità) come l’ “editto bulgaro” di Berlusconi.

La cosa singolare è che lo stesso Santoro, probabilmente consapevole di aver davvero superato ogni limite, cerchi di discolparsi lanciando messaggi dalle pagine del sito di Anno Zero : “Riteniamo di essere stati corretti, di aver fatto il nostro mestiere nella maniera più giusta. [...] Abbiamo lavorato come sempre con grande entusiasmo per il servizio pubblico, che è servizio verso il pubblico e non verso i partiti. Siamo tranquilli e andremo avanti cercando di rompere le cattivi abitudini dei talk dove i politici parlano solo tra di loro. [...]

Il caro Santoro sembra inizi ad avere la coda di paglia, finalmente!

Michele, come disse Lorena Bobbit, “damoce ‘n taglio”.

Ecco uno stralcio di quanto è successo. Si parlava di DICO e…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Michele Santoro, Servizio Pubblico
MICHELE SANTORO LANCIA LA COLLETTA: 10 EURO PER VEDERMI IN ONDA DAL 3 NOVEMBRE


Corrado Formigli, Piazzapulita
PIAZZAPULITA, BUONA LA PRIMA PER FORMIGLI ANCHE COL FANTASMA DI SANTORO


Michele Santoro
MICHELE SANTORO IN ONDA “SENZA RETE”. UN FORMAT AUTOPRODOTTO DA TRASMETTERE SULLE TV LOCALI


Michele Santoro
MICHELE SANTORO A CIELO? SKY CADE DALLE NUVOLE. COSI’ SI INFITTISCE IL NUOVO GIALLO ESTIVO

21 Commenti dei lettori »

1. sakai ha scritto:

10 marzo 2007 alle 01:14

un servizio che ridicolizzava i gay, un modo sbagliato di difendere unidea, un esempio di televisione di cui vergognarsi. Certi temi sono così delicati che non andrebbero trattati così.



2. pippolo ha scritto:

10 marzo 2007 alle 01:18

ma certo, meglio tenersi i giornalisti zerbini, quelli che si inginocchiano prima di porre una domanda, quelli a cui è abituato Mastella, vedi Vespa, Fede e Mentana…



3. Vieri ha scritto:

10 marzo 2007 alle 01:49

E vero. Effettivamente la politica è arrogante. Ma detto da Santoro… è cencio che dice male di straccio…



4. Avanguard ha scritto:

10 marzo 2007 alle 03:40

Santoro è un folle, credo che Vieri abbia riassunto benissimo con il suo detto popolare che tra laltro non sentivo da un sacco! :-) Mentana si inginocchia? Ma se è stato mandato via dal Tg5 proprio perchè non lo faceva…



5. valeria ha scritto:

10 marzo 2007 alle 06:36

Se Mentana non si inginocchia, Vespa concorda le domande con i suoi ospiti… non tutti ovviamente!



6. susie ha scritto:

10 marzo 2007 alle 10:08

Santoro sarà fazioso ma è un OTTIMO giornalista. E lunico che ha il coraggio di non dare ragione ai politici (dx o sx) solo per pararsi il culo e difendere il posto. Quello di Berlusconi è stato un vero e proprio editto e sono delusa dal fatto che tu definisca questa una definizione faziosa: perché si è dovuto levare il lavoro ad un giornalista che faceva un bel programma con ospiti di qualità e ottimi ascolti?Mastella, come ormai la maggior parte dei politici italiani (ripeto, dx o sx che siano) non è in grado di sostenere un confronto televisivo. In qualsiasi nazione questo sarebbe normalissimo, anzi dovuto: un politico eletto e pagato dal popolo è chiamato a rispondere di quello che fa, è il suo lavoro!I politici italiani vogliono dire quello che gli passa per la testa, dati confutabili e sbagliati, senza essere contraddetti, è assurdo!Come fece Berlusconi dallAnnunziata anche Mastella ha abbandonato lo studio, motivo? Non gli venivan



7. Galamay ha scritto:

10 marzo 2007 alle 15:01

Che Mastella sia di sinistra e che non sia un conservatore come certi cattolici di destra e di sinistra era risaputo.  Dare del fazioso a un giornalista solo perchè sa pensare con la sua testa è da persone in mala fede; io ho visto la trasmissione e mi fa specie che Mastella non abbia risposto correttamente al ragazzo di 21 anni che gli ha detto che,se il matrimonio è funzionale alla procreazione (cioè alla Famiglia intesa come culla della vita e non come insieme di due o più persone che si amano) allora per coerenza occorrerebbe rifiutare il matrimonio alle coppie eterosessuali troppo anziane per fare dei figli, e annullare il matrimonio di quelle coppie che non hanno fatto figli…Cosa è riuscito a dire Mastella??  Ha dato del saccente al ragazzo invece di ammettere di avere torto.  Ma del resto il programma era inutile perchè tanto con un cattolico (come con un islamico) non ci può es



8. Galamay ha scritto:

10 marzo 2007 alle 15:10



9. Galamay ha scritto:

10 marzo 2007 alle 16:03

Leggete quanto dichiarato da alcuni esponenti della Curia poche settimane fa, ragion per cui invitare uno come Mastella, cioè un cattolico conservatore, dio quali che non hanno idea di cosa sia la laicità dello stato, non ha senso dato che lui anche se volesse non potrebbe cambiare idea, pena gravi ripercusioni da parte della Chiesa e da parte del suo elettorato di riferimento.In ogni caso se la famiglia è data da lunione delluomo con la donna e si forma solo dopo la nascita di almeno un bambino, allora tutte le coppie senza figli non sono famiglia e non dovrebbero poter accedere al matrimonio; questa è la conseguenza estrema del ragionamento che la Chiesa fa,pur di condannare e discriminare le coppie omosessuali.  Per la Chiesa il fatto che due persone si amino non conta nulla; per lei importa solo la riproduzione e che lunione resti indissolubile anche se i coniugi non si amano.DICO, LA CHIESA NON RINUNCIA ALLA PROVA DI FORZA Un’iniziat



10. Davide Maggio ha scritto:

10 marzo 2007 alle 16:42

@ sakai : poteva anche essere affrontato in quella sede ma con un giornalista diverso.@ pippolo : se inginocchiarsi vuol dire riuscire a produrre un programma come Porta a Porta allora devo dire che sono a favore dei giornalisti che si inginocchiano.@ Vieri : cencio che dice male di straccio è meraviglioso!@ Avanguard : concordo sul fatto che Mentana non si sottometta ad alcuno ma non concordo col suo modo di fare giornalismo. Troppo spicciolo per i miei gusti.@ valeria : nella maggior parte dei casi in cui si intervista un personaggio le domande sono concordate. @ susie : poteva essere un ottimo reporter (seppur fazioso). Adesso sta diventando insopportabile. Vi prego riguardate il video… la parte conclusiva è più divertente della telefonata della Clerici che ho pubblicato oggi :-) Relativamente alleditto, purtroppo devo dirti la verità… lho sempre considerato giusto ma non per il fatto che si mettano a tacere dei gi



11. valeria ha scritto:

10 marzo 2007 alle 17:58

@ Davide: se si intervista un attore, un cantante, un calciatore, mi può stare bene ma se il protagonista dellintervista è un politico eletto dai cittadini no; un ministro deve dar conto della propria attività governativa  e deve essere aperto e disponibile al dialogo anche con la persona comune che, con educazione, è liberissima anche di mettere in difficoltà luomo di governo o il politico in genere. Blair, sulla tv britannica, ha preso parte ad una trasmissione in cui il pubblico aveva la possibilità di rivolgere delle domande; ebbene, ho visto Blair in difficoltà e non scappare con la coda fra le gambe, come sembra sia diventato usuale dalle nostre parti. Pensa che alla persona del pubblico venne data anche la possibilità di replicare, una sola volta, ma venne data.



12. fabrizio ha scritto:

11 marzo 2007 alle 00:01

Caro Davide Maaggio pprezzo e seguo il tuo blog da molto tempo ma devi ammettere che in questo post hai peccato molto TU di faziosità verso il probabile astio che provi per Santoro, il post è stato chiarissimo.Sarebbe meglio che la prossima volta metti solo il video..



13. Davide Maggio ha scritto:

11 marzo 2007 alle 00:26

@ fabrizio : adesso è vietato avere le proprie idee? Se tu sei filo-santoro nessuno ti vieta di leggere davidemaggio.it, ma sul mio blog credo di essere libero di poter scrivere ciò che penso! :-) A presto



14. pippolo ha scritto:

11 marzo 2007 alle 19:45

bene, scopro con molto piacere che secondo lesimio Davide Maggio il salotto di Porta a Porta sarebbe un ottimo programma di informazione!Che sia "piacevole" può anche starci, ma per favore, lì NON si fanno domande, non si cerca di informare, si cazzeggia per 2 ore, come davanti al the e pasticcini… Lì è IMPOSSIBILE che qualcuno dica liberamente cosa ne pensa del signor Ratzinger, altrimenti il fazioso Vespa corre subito in sua difesa, da bravo giornalista imparziale.



15. Davide Maggio ha scritto:

11 marzo 2007 alle 21:12

@ pippolo : sai cosè pippolo… per chi vuol scovare il pelo nelluovo gli atteggiamenti di Vespa potrebbero essere ritenuti anche faziosi. Ma ce una differenza. A prescindere dal fatto che ognuno ha le proprie idee, cè una gran bella differenza nel modo in cui vengono esposte. E per quanto mi riguarda il modo di Santoro è insopportabile. Sembra che minacci anzichè parlare. E non mi sta bene…



16. ersilio mattioni ha scritto:

11 marzo 2007 alle 22:55

bello il tuo sito: è divertente, interessante e anche utile. su Santoro, però, non sono daccordo! siamo lunico paese al mondo (fra le democrazie, ovviamente), in cui i politici si offendono per le domande dei giornalisti! negli Usa sarebbe impensabile una scena del genere: il politico farebbe una figuraccia e gli elettori starebbero tutta la vita dalla parte dei giornalisti! ma cosa devono fare i giornalisti, se non le domande??!! robe da pazzi!!! sti signorini permalosi, di destra e di sinistra, che si offendono e se na vanno… ma se ne andassero davvero, a cagare però!!!



17. Davide Maggio ha scritto:

11 marzo 2007 alle 23:03

@ ersilio mattioni : grazie mille. Sulla questione Santoro io, invece, sono daccordo con Te. La mia critica non verteva, infatti, sullatteggiamento dei giornalisti che pongono domande scomode ai politici ospiti ma ad un giornalista ben preciso : Michele Santoro. Il problema è che le domande scomode possono essere poste anzi… DEVONO essere poste per rendere partecipe il cittadino della vita politica. Il problema è che le risposte date vengono utlizzate, quando non conformi alle idee del "giornalista" in questione, per mettere alla gogna gli ospiti con una presunzione (di essere nel giusto), una visceralità, unarroganza e una superbia a mio giudizio vergognose. Senza possibilità di scampo!



18. Gillo ha scritto:

14 marzo 2007 alle 04:36

Ciao Davide,secondo me Mastella ha solo dimostrato di non essere per nulla ferrato sullargomento e che, almeno in questo campo, si è dimostrato un uomo superficiale, messo in difficoltà non dagli individui o da una non meglio definita faziosità, bensì il Mastella è stato messo in difficoltà sui contenuti.Credo che se Santoro ha dei limiti di imparzialità, questa volta non si sono visti, ha fatto molta più notizia la superficialità ignorante di Mastella.Gillo



19. Randoz ha scritto:

20 aprile 2007 alle 14:10

una sola domanda… cosa intendi per faziosit ? lo chiedo in quanto fazioso vuol dire porre un argomento sotto un unico aspetto omettendone volontariamente un altro o il contesto di riferimento. è buona norma giornalistica (anche se, purtroppo, prassi non comune in italia) incalzare lintervistato con domande scomode… cè una bella diferenza tra un intervistatore ed un portavoce…



20. Teto ha scritto:

18 maggio 2007 alle 16:12

Santoro, Travaglio, Biagi e (quella poca) compagnia che non ha il vizio di mettersi a 90… è curioso che siano conosciuti anche allestero per sbugiardare i politici italiani, quei che fan buoni anche a cafoni tipo Aznar o Chirac!



21. PHILOSOPHO ha scritto:

16 luglio 2007 alle 01:37

mastella è come tutti quei cristiani falsi che predicano bene e razzolano molto male…mi dispiace ma santoro ha tutte le ragioni del mondo in questo video. I cattolici spesso e volentieri hanno i paraocchi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.