17
agosto

TUTTI I GIORNI DELLA MIA VITA: NERI MARCORE’ E ANNA VALLE INSIEME NELLA TORINO DEGLI ANNI 60.

Anna Valle e Neri Marcorè

Estate al lavoro per Neri Marcorè e Anna Valle, impegnati in queste settimane in quel di Torino sul set di Tutti i giorni della mia vita, miniserie in 6 puntate destinata alla prima serata di Rai1. A produrre la nuova fiction è la Pay Per Moon, che per la Rai ha già firmato con successo due stagioni di Raccontami. Come nella fortunata serie con protagonisti Lunetta Savino e Massimo Ghini, anche in questo nuovo progetto la casa di produzione, fondata dall’ex volto di Studio Aperto Roberta Cardarelli e da Mauro Mauri, ha deciso di puntare sull’effetto amarcord spostando le lancette indietro nel tempo. 

Siamo nel 1967 e il boom dell’industria, quella automobilistica su tutte, porta intere famiglie a trasferirsi in cerca di fortuna nel capoluogo piemontese. Tra le tante storie di “miseria e nobiltà” c’è anche quella di Vittorio (Neri Marcorè), agente di commercio sposatosi giovanissimo con Francesca (Debora Caprioglio), una donna che l’ha poi abbandonato.Vittorio s’innamora in seguito di Anna (Anna Valle), donna borghese e di larghe vedute, con la quale mette al mondo tre figli. La loro unione non ufficializzata (il divorzio arriverà soltanto con il referendum abrogativo del 1974) dà così vita a una famiglia che la società e la morale dell’epoca non  riconoscono come tale. 

Grigie palazzine e modesti ballatoi sono lo scenario sul quale si muovono i protagonisti, che nell’anonimato offerto da una grande città come Torino, cercano di nascondere la loro “diversità”. Il progetto, che vede alla regia Luca Ribuoli, si propone di raccontare con i toni della commedia sentimentale una pagina difficile della storia italiana, per certi versi, come racconta lo sceneggiatore della fiction Stefano Bises, ancora attuale. 

 

«Quello che raccontiamo è un anno di frontiera, e Torino è una sentinella. C’è un parallelo, che sta nella diversità: le componenti mutano con il tempo, ma le resistenze sono sempre le stesse. Se si sposta l’attenzione non tanto sul matrimonio, quanto sul colore della pelle o l’orientamento sessuale, oggi si ha lo stesso racconto». 

Una fiction che pone l’attenzione dunque sui difetti che da sempre caratterizzano il nostro Paese, come la paura della diversità e quel moralismo tanto diverso dalla moralità. A pensarla così è lo stesso protagonista Neri Marcorè, all’ennesimo banco di prova nel mondo della fiction. L’istrionico attore che in tv ha vestito i panni del pontefice Giovanni Paolo I in Papa Luciani- Il sorriso di Dio (Rai1 – 2006), dell’autistico Filippo in E poi c’è Filippo (Canale 5 – 2006), e del simpatico Michele in Tutti pazzi per amore (Rai1 – 2008), è pronto a confrontarsi con un nuovo personaggio, decisamente lontano dalle sue precedenti interpretazioni.



Articoli che potrebbero interessarti


Raoul Bova
FICTION NEWS: GHINI SALE SUL TITANIC, PECCI SI SPOSA, BOVA HA L’OCCHIO DEL FALCO


Questo Nostro Amore '70 - 16
QUESTO NOSTRO AMORE ’70: TORNANO SU RAI1 LE VICENDE DEI COSTA-FERRARIS


Flavio Insinna
Flavio Insinna ‘redento’ torna nel sabato sera di Rai1. Condurrà Prodigi con Anna Valle


Serena Rossi
«Celebration» nel sabato sera di Rai 1 con Serena Rossi e Neri Marcorè

6 Commenti dei lettori »

1. Zoro ha scritto:

17 agosto 2011 alle 17:52

mi ricorda tanto Raccontami…..



2. Salvatore Cau ha scritto:

17 agosto 2011 alle 18:07

Zoro

….anche a me :) , del resto la casa di produzione è la stessa.



3. simonevarese ha scritto:

17 agosto 2011 alle 18:18

Beh, Raccontami era un gran bel prodotto, un vero peccato che non abbiano proposto una terza stagione.

Ma leggendo il post mi sembra che mentre in Raccontami l’atmosfera era allegra, qui è tutto un po’ più cupo… Ma magari mi sbaglio



4. Mattia Buonocore ha scritto:

17 agosto 2011 alle 18:20

Tra l’altro Raccontami in Spagna (patria del format) va in onda da qualcosa come otto stagioni con successo.



5. Salvatore Cau ha scritto:

17 agosto 2011 alle 18:30

simonevarese

Si era parlato in passato di una terza stagione di Raccontami, ma probabilmente gli ascolti in calo della seconda serie avranno fatto desistere la Rai dal realizzarla.

Se vogliamo anche in Raccontami si alternavano momenti decisamente allegri ad altri più seri.



6. Andrea ha scritto:

2 marzo 2012 alle 08:18

Quando esce la fiction su rai uno???



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.