5
agosto

ALBA PARIETTI CONTRO IL POTERE DEGLI AGENTI TV. E SU QUELLI CHE IL CALCIO: “NON VEDO CHI POSSA FARLO MEGLIO DI ME”

Alba Parietti

La televisione in questo momento non è gestita in base ai criteri della meritocrazia. E’ suddivisa in lobby, sia d’agenti che politiche. Io non faccio parte nè dell’una e dell’altra cosa”.

A tuonare contro la tv italiana, senza fare distinzioni tra Rai e Mediaset, è Alba Parietti, ormai da anni fuori, o quasi, dalla tv che conta. Conduttrice “a singhiozzo” (nell’ultima stagione si è ributtata nella mischia con Alballoscuro, in onda su La7d), la Pariettona Nazionale si è “reinventata” opinionista di lusso, ruolo che negli ultimi anni l’ha vista presenziare sul piccolo schermo con una certa frequenza, forte di un appeal sul pubblico mai smarrito.

Poi, però, anche l’Alba opinionista si è vista chiudere nell’ultima stagione molte porte in faccia (niente Mediaset e fuori dall’ammiraglia Rai), “salvata” da Simona Ventura con l’Isola dei Famosi, che l’ha vista anche naufraga. Intervistata da Di tutto la showgirl oltre alle ennesime stoccate a Mauro Mazza, che l’ha “bandita” da Rai1, e Mediaset, rea di averle chiuso un programma di successo come Grimilde, torna a rivendicare di essere stata la prima a parlare di calcio in tv. E proprio per questo, nelle passate settimane, ha sperato che il suo telefono squillasse, pronta a ricevere la proposta di condurre lei Quelli che il Calcio:

“Sono stata la prima a condurre in Italia programmi di quel genere, per dieci anni, riscuotendo grande successo. TMC (Telemontecarlo, ndDM) iniziò ad esistere grazie a Gala Gol. (…) Non vedo chi possa farlo meglio di me! Io insieme a Ricardo Pereira ho inventato un nuovo modo di far vivere il calcio in televisione. Da Vianello a Fazio tutti si sono ispirati a quel tipo di programma”.

In più Alba sottolinea che il male peggiore  in tv è  rappresentato dal ruolo chiave degli agenti:

“Molto spesso ci sono degli agenti che hanno dei grandi personaggi e poi un seguito di scalcagnati, senza alcuna capacità, che lavorano lo stesso. E’ strano che oggi in Italia, dove gli agenti non contavano, questi decidano addirittura i palinsesti insieme alle varie reti televisive”

E chi non è protetta, come lei, finisce per distinguersi, ma il segno della distinzione poi può significare non avere conduzioni“.



Articoli che potrebbero interessarti


Pallone da calcio
RIPARTE IL CAMPIONATO DI CALCIO: TORNANO TUTTI I PROGRAMMI CULT, ANCHE “IL PROCESSO” DI BISCARDI


simona-ventura
SIMONA VENTURA: “NON SO FARE SOLO L’ISOLA O QUELLI CHE IL CALCIO. ORA VOGLIO BRILLARE PER LA MIA ASSENZA”


Alba Parietti (14)
ALBA PARIETTI COMPIE 50 ANNI: FESTEGGERA’ CON UN PARTY ISPIRATO “ALL’ORGIA DI SOMERTON”. E RIVELA: VORREI CONDURRE QUELLI CHE CON LA CABELLO


SimonaVentura
A DOMENICA CINQUE ROBERTA CAPUA E ALBA PARIETTI, A QUELLI CHE IL CALCIO NOEMI E OSSINI

19 Commenti dei lettori »

1. Zoro ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:37

ancora a riciriminare la conduzione di quelli che il calcio sta????
cmq alla fine penso che forse non sarebbe stata così male!



2. mat22 ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:39

condivido tutto quello che ha detto alba. è un peccato non vederla condurre l’isola o quelli che il calcio. anche alvin, bnossari, ruta, e tanti altri non lavorano + e sicuremente chiederebbero meno soldi e in tempi di crisi come oggi io caccerei via tutti coloro come fazio, clerici che chiedono milioni di euro e poi fanno i testimonial o crociate di sinistra contro la crisi e la povertà… basta falsitòàààààààààààààààààààà



3. ANTONIO1972 ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:40

tutto ciò che ha condotto alba è stato un flop. che si chieda il perchè!



4. Zoro ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:43

ANTONIO

beh non proprio tutto, ti ricordo Grimilde ;-)



5. Meredith ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:46

Va bene recriminare contro lo strapotere di alcuni agenti, va bene dire che ci sono molti conduttori e pseudo-tali incapaci e sopravvalutati in virtù di non si sa cosa (ma si sa benissimo in realtà)..va bene tutto, ma non ditemi che la Parietti è in grado di condurre un programma! Cosa ha fatto di così eclatante a Gala Gol?!? Io me la ricordo solo scosciata su uno sgabello e per quello credo che una qualsiasi ragazza con un venti o trent’anni di meno (e forse un pizzico di modestia in più) sarebbe ormai più adatta di lei.



6. Phaeton ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:04

Ma si può essere talmente andati da dire cose così… potevano mai affidare a lei quelli che il calcio? Chi era il pazzo che le affiderebbe un programma di quel genere? Semmai dovrebbe piano piano, passo passo sperare in qualche nuova rappresentazione che non sia il ruolo di opinionista!



7. boop ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:22

Io avevo subito pensato a lei quando si stava trovando una nuova conduttrice…

Non ho capito, il pazzo era chi avesse affidato un programma di calcio a lei e non alla Cabello?

L’avrei vista bene e queste parole sono sacrosante

“Molto spesso ci sono degli agenti che hanno dei grandi personaggi e poi un seguito di scalcagnati, senza alcuna capacità, che lavorano lo stesso. E’ strano che oggi in Italia, dove gli agenti non contavano, questi decidano addirittura i palinsesti insieme alle varie reti televisive”



8. AnTo ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:22

Alba chi?



9. Mattia Buonocore ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:27

A voler fare due più due, il riferimento sembrerebbe alla Cabello



10. mats ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:30

Se in vent’anni non è riuscita ad avviare seriamente la sua carriera nonostante alcuni programmi le calzassero a pennello (leggi Grimilde, peccato mai ripreso) un motivo ci sarà…



11. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

5 agosto 2011 alle 13:53

per alba sarà meglio cosi perchè non penso che quelli che il calcio possa mantenere il livello di ascolto degli anni passati,anche se me lo auguro per la cabello.



12. Phaeton ha scritto:

5 agosto 2011 alle 14:12

Ragazzi, secondo me sottovalutate la Cabello, io credo che gli ascolti dell’altr’anno lì potrebbe mantenere… io sono sicuro che se non scade esagerando potrebbe creare una ottima alternativa, invece qui leggo solo critiche negative su di lei…io non sarei così sicuro!



13. Nina ha scritto:

5 agosto 2011 alle 14:15

Povera Alba, rassegnati al tuo tramonto.



14. luke ha scritto:

5 agosto 2011 alle 15:52

Se è cosi fenomeno come dice lei allora perchè sono anni che non conduce un programma ma si limita a fare l’opinionista o la comparsa ai funerali dei vip?!



15. Tommi ha scritto:

5 agosto 2011 alle 15:54

Cara Alba ti stai dimostrando arrogante e presuntuosa, se vai avanti così non meriteresti di fare neanche l’opinionista



16. Gianni ha scritto:

5 agosto 2011 alle 18:19

per niente presuntuosa……….. 1000 volte meglio la Cabello



17. ANTONIO1972 ha scritto:

5 agosto 2011 alle 18:25

per favore,basta con sto grimilde! non era altro che un programma di interviste,che fece ascolto perchè ospitò wanna marchi,nel periodo della bufera. quest’anno ha fatto alballoscuro,programma sempre di interviste ed è riuscita ad andare sotto la media di rete addirittura di la7d! perchè non cita mai wild west e tutti gli altri flop che ha collezionato?



18. ales79 ha scritto:

6 agosto 2011 alle 03:31

In tv di persone che si presuntuose, vanitose, autocelebrative ce ne sono tante ma come questa qui mi sa di no… ma vai a lavorareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!



19. Brigitte ha scritto:

13 settembre 2011 alle 18:28

per carità, ancora sta’ Parietti tra le….?

Alba, stammi a senti’

ma xche non vai a fa la badante, a 1000 Euro al mese? Sbrigati però, xche tra un paio di anni ne hai bisogno tu di una badante!
La tua fortuna e stata di avere genitori benestanti, altro che talento tuo! Mi sa che tutto sto silicona ti sta salendo al posto del cervello!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.