4
agosto

LA FICTION SI FA IN FAMIGLIA: “GRANDE” PER RAI1, “ITALIANA” PER CANALE 5

Famiglia Italiana (via La Repubblica)

Famiglia e tv, un binomio sempre più imprescindibile. Negli ultimi cinquant’anni la televisione, con la sua ingombrante presenza, ha rivoluzionato il modo di comunicare, influenzando non poco la vita familiare, dettando e modellando atteggiamenti e opinioni, ma sopratutto riducendo gli spazi di dialogo tra le mura domestiche. Una televisione sempre più invadente che allo stesso tempo sembra però non poter fare a meno della famiglia, ampiamente rappresentata in tutte le sue sfaccettature in decine di film e serie tv. Dalla celebre e “classica” Famiglia Benvenuti del 1968, ai più recenti e alternativi Cesaroni, le famiglie continuano a popolare con successo il piccolo schermo. Anche nella prossima stagione non mancheranno fiction e film tv, pronti a narrare le vicende di vari nuclei familiari.

Tra gli appuntamenti più attesi dei prossimi mesi, la serie drammatica Una Grande Famiglia, fiction in 6 puntate prodotta per Rai 1 da Magnolia, con la regia di Riccardo Milani e la sceneggiatura di Ivan Cotroneo, Monica Rametta e Stefano Bises (autori con cui il regista ha già firmato il successo di Tutti pazzi per amore). La fiction che vede nel cast Stefania Sandrelli, Valentina Cervi, Alessandro Gassman, Stefania Rocca e Primo Reggiani, sarà ambientata nei distretti industriali del Nord Italia e  racconterà la saga familiare dei Rengoni.

I Rengoni sono lo specchio della perfetta famiglia italiana. Eleonora ed Ernesto hanno fondato un’azienda solida e cresciuto cinque figli. Edoardo, che ha sostituito il padre nella gestione della società; Raoul, che si dedica al recupero di ragazzi in difficoltà; Laura, avvocato di successo; Nicoletta, ricercatrice universitaria e Stefano, il più giovane, che oscilla tra la passione per le auto e un impiego insoddisfacente nell’azienda di famiglia. L’unità familiare è però improvvisamente spezzata da un evento tragico che porterà a galla le difficoltà dell’azienda, i rancori tra i membri della famiglia e alcuni fantasmi del passato.

Toni più leggeri e da commedia saranno invece gli ingredienti di Famiglia italiana, fiction in 8 episodi prodotta  dalla Taodue di Pietro Valsecchi in collaborazione con  Wildside.  Annunciata come uno dei titoli di punta della prossima stagione televisiva di Canale 5, la serie metterà a confronto le vite e le scelte di due famiglie molto diverse, il cui unico tratto in comune è quello di avere due ristoranti che si fronteggiano da un lato all’ altro della stessa via, sui Naviglia a Milano. Da una parte troviamo un rinomato e raffinato chef milanese, interpretato da Fabrizio Bentivoglio, dall’altra un simpatico cuoco originario del Cilento, impersonato da Giorgio Tirabassi.

Un confronto tra due culture, tra nord e sud, che passa dunque attraverso la cucina e la buona tavola.  A porre l’accento sull’importanza data all’aspetto culinario, al termine di ogni puntata sarà mandata in onda una ricetta e per la fine della prima stagione è addirittura già previsto un libro con le ricette di “Famiglia italiana”. Nel cast della fiction diretta da Francesco Miccichè (Ris Roma 2 e I Liceali 3) anche Lorenza Indovina, Debora Villa, Liz Solari e Teresa Mannino.



Articoli che potrebbero interessarti


Una Grande Famiglia 1
UNA GRANDE FAMIGLIA: DA QUESTA SERA SU RAI1 LE VICENDE DI CASA RENGONI, CON SANDRELLI, GASSMAN E ROCCA


rossella brescia famiglia italiana
ROSSELLA BRESCIA: ATTRICE IN FAMIGLIA ITALIANA E (FORSE) GIURATA DI BAILA


Una Grande Famiglia 3
UNA GRANDE FAMIGLIA 4 CI SARA’?


dm live 24 - 16 maggio 2012
DM LIVE24: 16 MAGGIO 2012. INCREDIBILE ESPOSTO DEL CODACONS PER UNA GRANDE FAMIGLIA, I ‘NON DETTO’ DI WHITNEY HOUSTON, MAGO ZURLI’ E TOPO GIGIO SI CANDIDANO AI VERTICI RAI

15 Commenti dei lettori »

1. lele ha scritto:

4 agosto 2011 alle 12:34

la Rocca non poteva tornare a tutti pazzi invece di perdere tempo per questo telefilm?



2. ANTONIO1972 ha scritto:

4 agosto 2011 alle 13:20

sarà il solto agglomerato di luoghi comuni buonisti sulla famiglia. consiglio di guardare modern family,per un rapido aggiornamento o al massimo tutti pazzi per amore,l’unica fiction degna di essere vista,prodotta in italia



3. warhol_84 ha scritto:

4 agosto 2011 alle 13:35

Una grande Famiglia è praticamente Brothers&Sister, ovviamente omettendo i personaggi gay, non sia mai nella nostra Italietta. L’evento tragico sarà mica il capofamiglia a capo dell’azienda? Magari per un attacco di cuore in piscina….



4. Mattia Buonocore ha scritto:

4 agosto 2011 alle 13:52

@warhol_84 secondo me ci sarà anche qualche gay, il team di scrittura è molto gay friendly



5. warhol_84 ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:04

Mattia non era per il gay, figuriamoci, era che per l’ennesima volta andiamo a rubare plot pari pari da cose famose…non è umiliante per la nostra cultura? Leggi la trama di Grande Famiglia e capisci subito che hanno copiato pari pari Brothers&Sisters ambientandolo in brianza e cambiando i lavori ai figli, non si sono neanche sforzati di cambiarne il numero e la divisione (3 fratelli uomini di cui uno il piccolo di famiglia, 2 sorelle donne), il padre che morendo lascia l’azienda di famiglia in cattive acque…..vabbeh.



6. Mattia Buonocore ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:13

@Warhol sarà umiliante quando la fiction sarà una copia sbiadita e lontana anni luce da Brothers and Sisters :D



7. warhol_84 ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:20

Io se fossi uno scrittore non vorrei fare sceneggiature e soggetti carta-copiativi. Magari fosse lontana anni luce da B&S, vuol dire che hanno avuto un’idea. Di B&S ce n’è gia uno e fatto molto molto bene.



8. Mattia Buonocore ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:25

@warhol_84 per lontana anni luce intendevo come realizzazione.



9. Verde ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:41

Ma io non credo sia un male riadattare telefilm stranieri in Italia. Per esempio anche Un medico in famiglia o O Cesaroni sono in realtà format stranieri.



10. warhol_84 ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:51

Certo! Basta comprare il format…e ho come più di un dubbio che non abbiano comprato il fortmat di Brothers&Sisters…sostituite il nome “Rengoni” con “walker” e invece di famiglia italiana, famiglia americana (ovviamente). Tutto il resto del plot, almeno quella scritta in questo post, è identico



11. Verde ha scritto:

4 agosto 2011 alle 14:54

Va be’, pure in America si copiano, basta vedere Parenthood



12. lca ha scritto:

4 agosto 2011 alle 17:30

Non ho capito una cosa. Famiglia Italiana quando andrà in onda? O.O



13. nanni ha scritto:

5 agosto 2011 alle 00:13

credo che la rocca abbia rinunciato alla terza serie di tutti pazzi per amore proprio per girare questa serie,che porta la firma di riccardo milani e quindi in qualche modo garanzia di qualità.
il team di autori chiaramente si ispira a serie americane,anche in tutti pazzi ha spiluccato un pò da sex and the city ed un pò da glee !!!



14. Mattia Buonocore ha scritto:

5 agosto 2011 alle 10:08

@nanni Tutti pazzi è venuto prima di Glee..



15. Salvatore Cau ha scritto:

5 agosto 2011 alle 12:16

@Ica

La messa in onda non è stata ancora stabilita, ma con tutta probabilità verrà trasmessa nei primi mesi del 2012.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.