2
agosto

DOTTORI IN PRIMA LINEA: UN REALITY CHE EMOZIONA PER DAVVERO (ANCHE CAROLINA DI DOMENICO)

Carolina Di Domenico, Dottori in prima linea

C’è un “reality” che emoziona per davvero. Che riempie il cuore di sensazioni profonde e poi le lascia fluire. E’ quello che ha trasmesso ieri sera La7, durante Dottori in prima linea. Tra i temi trattati, il programma di divulgazione medica condotto da Carolina Di Domenico  ha parlato di gravidanza e ha mostrato il video di un parto avvenuto in casa. I telespettatori hanno visto una nascita in diretta tv, partecipando così alla trepidazione di un momento molto speciale. Come precisato prima della loro messa in onda, le immagini proposte sono state girate nell’ambito di un documentario. Dunque, nessuna spettacolarizzazione ambigua sullo spettacolo della vita.

Dottori in prima linea ha seguito e commentato le fasi del travaglio di mamma Maria, fino alla nascita del suo Daniel. Come di consueto, il programma di La7 ha alternato le immagini alle considerazioni degli esperti presenti in studio. Ieri sera, però, ad un tratto le parole hanno lasciato lo spazio alle emozioni senza voce. Durante le sequenze più intense del video, quando il parto era imminente, gli occhi di Carolina Di Domenico tradivano una commozione sincera. ”Scusate, è più forte di me. Avevo già visto le immagini ma…“ ha detto la giovane conduttrice. Carolina è già mamma, e tra pochi mesi lo diventerà per la seconda volta: auguri. Ecco il perchè di quella lacrima trattenuta a fatica.

Con i primi vagiti del neonato Daniel, il conivolgimento – visibile anche nel pubblico - si stemperava e il flusso di emozioni cedeva nuovamente il posto alle osservazioni mediche. Ieri sera il reparto dei dottori in prima linea ha iniettato una forte dose di sensazioni nelle vene dei spettatori a casa, regalando un’imprevista aritmia alla scaletta del programma. La commozione di Carolina di Domenico, così dolce piena di pudore, non ha tuttavia alterato i valori della divulgazione e anzi, li ha in qualche modo sottolineati e distinti. La7 ha così riportato il concetto di tv verità alla funzione originale, dopo mesi in cui abbiamo assistito ad una sua distorsione.

Da troppo tempo, infatti, l’idea di tv realtà è legata a storie di sangue ed utilizzata come scusa per riempire la cronaca di sensazionalismi.  La ricerca dell’esclusiva ha trasformato alcuni spazi di approfondimento in tele-obitori dove dare del tu alla morte è un’abitudine.

Nel racconto in presa diretta e nell’analisi scientifica di una gravidanza, per una sera abbiamo scordato l’angoscia di certe narrazioni macabre. C’è ancora una tv verità capace di trasmettere le emozioni intense di una vita che nasce. Ci sono ancora dei dottori in prima linea che somministrano la medicina buona.

 



Articoli che potrebbero interessarti


Non è L'Arena
Caso Tony Colombo, Giletti ancora contro la D’Urso: «E’ un dato di fatto che chiamasse Tina ‘principessa’. Mi chiedo come si faccia»


Giletti Corona
Massimo Giletti bacchetta la D’urso ma forse dimentica qualcosa…


Stefano Cucchi
Stefano Cucchi: La7 ricorda il caso riaprendo il proprio archivio


L'Aria che tira
La7, Myrta Merlino e la frecciata a Salvini: «Anche a lui non farebbe male stare di più in Parlamento» – Video

2 Commenti dei lettori »

1. fabio maressa ha scritto:

2 agosto 2011 alle 12:50

concordo, programma davvero ben fatto. Mi spiace che ieri si sia arrestata la crescita della trasmissione in termini di ascolto, retrocedendo al 2%, ma l’uditel è davvero strano !



2. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

2 agosto 2011 alle 16:19

ieri l’ho visto per la prima volta. è davvero fatto bene :)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.