11
maggio

CECCHI PAONE CONTRO GIACOBBO: A VOYAGER HA DIFFUSO UNA BUFALA SPAVENTOSA SUL 2012. QUALCUNO DOVRA’ RISPONDERNE

Voyager: Fine del mondo.

Terremoti, catastrofi, profezie apocalittiche. Dalle nebbie dei più inquietanti scenari futuribili spunta un nuovo Savonarola col ditino puntato. Sta a favore di telecamera e urla: “basta con i cialtroni!“. E’ Alessandro Cecchi Paone, che ultimamente di professione fa l’opinionista e il tuttologo, e stavolta ce l’ha con quei giornalisti che scrivono libri e conducono trasmissioni interrogandosi sulla fine del mondo e la possibilità che essa coincida con l’anno 2012. Procurano allarme e quindi verranno perseguiti! L’anatema lo ha lanciato lui stesso ieri sera a Matrix, lasciando anche intendere di volersi riferire a qualche collega in particolare.

Nella trasmissione di Canale5 condotta da Alessio Vinci si discuteva di ‘bufale e notizie‘, ed in particolare della leggenda metropolitana secondo la quale oggi un terremoto avrebbe distrutto la città di Roma. Insopportabile, per Cecchi Paone, il solo fatto di dar credito a queste invenzioni, ancora più grave il dedicarvi approfondimenti televisivi, specie sull’emittente pubblica. “Basta con questi cialtroni che scrivono libri, che fanno programmi in televisione, che fanno i soldi sulle paure e le irrazionalità“ inveisce ad un tratto il nostro Savonarola, annunciando sì una tremenda profezia: “adesso verranno presi da una class action e verranno chiamati a risarcire i danni a coloro che sono stati male e hanno avuto dei danni“.

Barbara Palombelli, presente in studio, sorridendo gli fa notare che nel mondo sono milioni i siti e le trasmissioni che parlano delle profezie sul 2012. Donna di poca fede: Cecchi Paone con la sua puntuta class action si occuperà solo dei casi italiani, perseguendo il reato di procurato allarme “ai danni di chi usando anche la Rai fa programmi di questo genere dicendo stupidaggini. La Rai doveva essere la nostra Bbc e invece con quel programma ha messo in giro una grande stupidaggine. E’ stata la Rai a editare quel libro che ha lanciato il discorso sul 2012 e venduto 150mila copie“.

Di che programma si tratterà mai? Da dove è partita in Italia la ‘leggenda’ del 2012? Semplice: “Da Voyager di Rai2 e da un libro pubblicato dalla Rai che ha messo in giro con l’autorevolezza della Rai e delle edizioni Eri questa bufala spaventosa di cui qualcuno prima o poi dovrà rispondere. Hanno messo insieme tutte le prove che dimostrerebbero, con un punto interrogativo per lavarsi l’anima, che la fine del mondo arriva il 21 dicembre 2012“.

Il professor Cecchi Paone, che già fu conduttore di un programma di divulgazione scientifica su Mediaset, contro il curatore di Voyager Roberto Giacobbo. Così, per contrastare le “stupidaggini” che a suo dire la Rai avrebbero suffragato, ha scritto un libro e ieri sera lo ha ricordato diffusamente al pubblico di Matrix.

In molti ne parlano, fanno polemica, alcuni annunciano ’scoperte sensazionali’, altri promettono improbabili class action (e intanto promuovono un libro). In tv il 2012 sfamerà tutti: questa sì, è l’unica profezia a cui credere.



Articoli che potrebbero interessarti


DM Live24 - 27 Febbraio 2009
DM LIVE24: 27 FEBBRAIO 2009


Roberto Giacobbo,
BOOM! Roberto Giacobbo a Mediaset


Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo lascia la Rai: «Motivi personali, nessuna rottura». Discovery smentisce contatti con lui


Voyager (credits - Ufficio Stampa Rai)
Voyager: Giacobbo torna su Rai2 e intervista l’imperatore Adriano

11 Commenti dei lettori »

1. tinina ha scritto:

11 maggio 2011 alle 22:56

Ma veramente un po’ di tempo fà, penso proprio in una puntata di Voyager, Giacobbo disse che la profezia si riferiva non alla fine del mondo bensì alla fine di un ciclo!



2. mats ha scritto:

11 maggio 2011 alle 22:58

Cecchi Paone è diventato fastidiosissimo. Quando lo invitano quando si parla di presunte apparizioni, miracoli e simili ha un atteggiamento veramente irritante. Va bene che non ci credi, probabilmente sono cialtronate, ma la maleducazione non ha attenuanti



3. alfio ha scritto:

11 maggio 2011 alle 23:37

ma quanto rosica cecchi paone…ahshshahaprima prima si riduce come un buffone tra isole, buone domeniche e pomeriggi cinque…giacobbe fa un bel programma di divulgazione , cosa che nn potrà più fare cecchi paone dato che si è sputta.na.to facendo il giullare trash in tv……W giacobbo e W vojager :)



4. lorenza lei for president ha scritto:

12 maggio 2011 alle 00:05

lei non trasmetterà più questo programma è dotata di buon senso, via reality, cronaca è tutto il marciume spero che tolgano anche questo scempio di schifezza che si chiama voyacess



5. lorenza lei for president ha scritto:

12 maggio 2011 alle 00:08

ha proposito della regina lei spero che trasmetta un canale dedicato alla religione sul digitale , visto che possono contare sulla struttura rai vaticano, sarebbe una bella idea



6. Siria ha scritto:

12 maggio 2011 alle 01:21

@Lorenzaleiforpresident:
sei volgarissima!!! E “a proposito” si scrive senza H !!!



7. fra ha scritto:

12 maggio 2011 alle 12:18

Cecchi Paone ha perso ogni credibilità, vista la piega che ha preso la sua carriera di divulgatore scientifico. Tuttavia chiamare VOyager un programma di divulgazione scientifica, così come ha detto qualcuno qualche post sopra, ritengo sia una bestemmia.
Quark è divulgazione. Voyager è intrattenimento.



8. paolo ha scritto:

12 maggio 2011 alle 13:14

@Lorenzaleiforpresident:

ci può stare che voyager (come anche mistero) piaccia o meno, e che in base ai propri gusti si decida di guardarlo o di evitarlo però sinceramente sperare nella sua cancellazione solo perchè si desidera una televisione a propria immagine e somiglianza mi sembra una banalità che molto spesso leggo tra commenti (riferiti chiaramente a numerose trasmissioni) . abbiamo il telecomando, usiamolo.



9. PeregoLibri ha scritto:

12 maggio 2011 alle 16:56

@lorenza lei for president: oddio, ci mancherebbe solo un canale tutto religioso sul digitale, quelo sarebbe un ottimo motivo per me per cancellarlo completamente dalla lista canali (come ho già fatto con i millemila schermi neri di Mediaset Premium), direi che A sua immagine basta e avanza già.



10. lele ha scritto:

12 maggio 2011 alle 17:07

assolutamente d’accordo con tinina: nelle puntate è sempre stato detto che nel 2012 è prevista la chiusura di un ciclo a cui seguiranno circa 200 anni di pace… altro che fine del mondo!



11. DARIO ha scritto:

9 gennaio 2012 alle 00:31

mi piace vojager,continuero’ a guardarlo,e’ vero che giacobbo ha parlato di una fine di un ciclo ma dopo aver detto tante c……. prima sul 2012! cecchi paone e’ arrogante e non lo sopporto ma sono curioso di leggere il suo libro perche’ neanche io credo alla fine del mondo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.