3
maggio

DANIELA SANTANCHE’ AD OMNIBUS: CHI SE NE FREGA DEL CADAVERE DI BIN LADEN (VIDEO)

Daniela Santanchè

Ma sì, chissenefrega del cadavere di Bin Laden. Giustizia è fatta, e buona notte ai suonatori. A volte il pragmatismo di Daniela Santanchè è spiazzante, assomiglia nei modi a quello di un generale dei Marines. Stamane il Sottosegretario all’attuazione del programma ha dato prova di questa sua virtù nel corso di un dibattito durante la trasmissione Omnibus. Nel contenitore informativo di La7 si discuteva dell’uccisione del capo di Al Quaeda e delle motivazioni della sua sepoltura in mare, avvenuta per mano dei corpi speciali statunitensi. Una questione del tutto marginale per l’esponente Pdl rispetto alla notizia della scomparsa di un criminale.

Nella nostra cultura non è giusto festeggiare la morte, perchè portiamo avanti la cultura della vita con forza. Però credo che oggi si possa fare un’eccezione” ha affermato Daniela Santanchè commentando l’uccisione di Osama. A quel punto, il senatore Idv Pancho Pardi poneva un interrogativo che nelle ultime ore è diventato occasione di polemica soprattutto sul web: “Perchè questo trasferimento del cadavere su una portaerei con una spiegazione puerile?“. Secondo la versione ufficiale, infatti, il corpo di Osama Bin Laden è stato seppellito in mare perchè la sua tomba non diventasse un luogo di culto per gli estremisti islamici ed anche perchè sia l’Arabia Saudita che il Pakistan si sarebbero rifiutati di riceverlo.

Motivazioni che hanno sollevato le dietrologie dei complottisti tra i quali, sembra di capire, c’è anche Pancho Pardi. La Santanchè, invece, è di tutt’altro avviso e non va per il sottile. “Chi se ne frega di che fine ha fatto. Hanno preso e ucciso un simbolo, voglio dire… chissenefrega!“. Il sottosegretario, pensando alle vittime innocenti degli attentati che sarebbero stati ordinati dal capo di Al Qaeda, ha respinto così la polemica innescata da Pardi, al quale non rimaneva che balbettare, spiazzato: “ecco la specialista dell’interruzione“.

Un siparietto breve e indolore, che però ha rivelato nitidamente come la morte di Bin Laden  sia stata percepita e interpretata in modo diverso anche dalla nostra classe politica. Oggi immaginare strani complotti è inutile, ma è altrettanto sbagliato pensare che un colpo in testa allo sceicco del terrore abbia reso il mondo “più sicuro” (copyright Barack Obama). Anzi, forse il detonatore è stato appena azionato.



Articoli che potrebbero interessarti


Gaia Tortora, Omnibus
Omnibus, Gaia Tortora graffia su M5S e Lega: «Vengano nel talk o ne facciamo a meno» – Video


parodi PALINSESTI LA7
LA7, PALINSESTI AUTUNNO 2011: SAVIANO, PARODI, (FORSE) SANTORO E IL TERZO POLO E’ SERVITO. CABELLO E BIGNARDI IN STAND BY


Giuliano Ferrara
AMMINISTRATIVE 2011, GIULIANO FERRARA: IL MONOLOGO DI BERLUSCONI HA STUFATO GLI ITALIANI.


hillary clinton
IN 1/2 ORA HILLARY CLINTON ANNUNCIA: “I BUNKER DI GHEDDAFI BERSAGLI LEGITTIMI”. DOMANI L’INTERVISTA SU RAI3

5 Commenti dei lettori »

1. thesnakekiss ha scritto:

3 maggio 2011 alle 22:24

Se ce ne frega poco di Bin Laden, figurarsi quanto ce ne possa fregare della Santanchè.



2. Raffa ha scritto:

4 maggio 2011 alle 08:15

brava Santachè!!



3. AnTo ha scritto:

4 maggio 2011 alle 09:15

Anzi, forse il detonatore è stato appena azionato.

Purtroppo su questo credo non ci siano dubbi…..



4. claudia ha scritto:

4 maggio 2011 alle 13:31

“è sbagliato pensare che un colpo in testa allo sceicco del terrore abbia reso il mondo “più sicuro”. Anzi, forse il detonatore è stato appena azionato”: verissimo, purtroppo la morte di Bin Laden porterà un nuovo capo sul trono di Al Qaeda (pare Al Zawahiri) e questo nuovo capo sarà assetato di vendetta… E’ ragionevole pensare che si aprirà una nuova fase di attentati all’occidente da parte del terrorismo islamico. Una bella speranza però è che i documenti trovati nel covo di Bin Laden possano aiutare i servizi segreti ad individuare altri terroristi… in modo da decapitare Al Qaeda!
Raffa: non posso purtroppo parlare con la Santanchè, ma con te posso finalmente approfondire questo modo di pensare (visto che sostieni il chissenefrega della Santanchè). Ti farebbe piacere parlarne? Dimmi, perchè “chissenefrega”?



5. *Elena* ha scritto:

4 maggio 2011 alle 20:09

Io penso che il chissenefrega della Santanchè era riferito al cadavere di Bin Laden, non chissenefrega della sua uccisione. Io lo interpreto così: “Chissenefrega di dove lo buttano, l’importante è averlo fatto fuori”.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.