18
luglio

MEDIASET…QUANTO MI COSTI!

Logo Mediaset @ Davide Maggio .it

Dopo aver conosciuto gran parte dei prossimi palinsesti, v’è venuta voglia di sponsorizzare una trasmissione o, più semplicemente, fare pubblicità sulle reti Mediaset?

Se la risposta è si, ecco il listino completo per la prossima stagione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Tamarreide, stasera in tv 18 luglio
PALINSESTI MEDIASET ESTATE 2011: I LICEALI A GIUGNO. ITALIA 1 PUNTA SU TAMARREIDE E CSI, RETE 4 SUL CINEMA


Monoscopio
IL GOVERNO PREPARA UNA “RIVOLUZIONE” TELEVISIVA CHE PASSA ANCHE PER IL WEB


MEDIASET...QUANTO MI COSTI!
SKY VS MEDIASET: LA BATTAGLIA MEDIATICA APPRODA IN TRIBUNALE


Simona Ventura a Belve
Simona Ventura: «A Mediaset due o tre colleghe nemiche [...] dicevano che ero una stron*a»

2 Commenti dei lettori »

1. Claudia06 ha scritto:

18 luglio 2006 alle 18:16

Quello che mi sconvolge di più è il 1.000.000,00 di euro che pagano quelli dei materassi per monopolizzare "Aspettando Beautiful". Dovessi sponsorizzare il mio blog, visto che altro non ho da sponsorizzare al momento, avessi da investirci qualcosina, non lo farei inserire certo lì. Quello è il "programma" in cui in genere sparecchio la cucina, in attesa appunto del programma successivo. Mi chiedo: ma che cosa conterranno mai i materassi per poter sobbarcarsi un simile investimento? Aria, forse, per risparmiare un po. 



2. Davide Maggio ha scritto:

19 luglio 2006 alle 01:38

@ Claudia06 : credo che il motivo risieda nel target di telespettatori cui si rivolge "Aspettando Beautiful". Quelle che il buon Mike chiamerebbe "brave massaie" sono le destinatarie preferite, come è ovvio che sia, di EminFlex e, nel contempo, sono le prime ad essere incollate al televisore per guardare la loro beneamata soap. Considera che Eminflex con questo canale di vendita (lunico, peraltro!) è diventata lazienda leader nel settore dei materassi; materassi che, vuoi o non vuoi, non possono mancare in nessuna casa e che, prima o poi, devono essere sostituiti!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.