7
novembre

L’ALMANACCO DEL GENE GNOCCO: DA QUESTA SERA UMORISMO E IRONIA PER LA SECONDA SERATA DI RAI3

L'almanacco del Gene Gnocco

Un gustoso antipasto del suo sarcasmo ci era già stato servito nelle domeniche precedenti: diverse incursioni all’interno de La domenica sportiva avevano reso più gradevole un clima sin troppo serioso in una trasmissione che risentiva dell’inspiegabile siluramento di Teo Teocoli. A partire da questa sera però l’aurea Paola Ferrari e Marco Civoli non saranno altro che dei competitor per l’irresistibile Gene Gnocchi che fa il suo ritorno alla conduzione di un programma in Rai dopo due anni passati alla corte di Murdoch.

Come sempre, l’intento del comico di Fidenza è quello di sdrammatizzare, ironizzare, prendere in giro ed il palcoscenico dal quale sfodererà il suo umorismo surreale sarà quello de L’almanacco del Gene Gnocco in onda su Rai3 a partire dalle 23.30. Gene ha anticipato il contenuto del programma, che aspira a diventare la versione riveduta e corretta del celebre “L’almanacco del giorno dopo” andato in onda su Rai1 in fascia preserale per sedici anni. Tantissimi saranno i “lampi di Gene” previsti nella trasmissione, come le rubriche “Purtroppo non è mai accaduto” e “Il plastico della settimana“.

Da sottolineare che, ancor prima della sua partenza, L’almanacco del Gene Gnocco è stato messo sotto accusa da alcuni quotidiani come “Il Giornale” e “La Padania” che hanno tacciato di eccessivo antiberlusconismo la trasmissione: che il Premier non sarà trattato con i guanti, lo si evince dal titolo di rubriche come “L’escort della settimana“, ma Eugenio Ghiozzi (vero nome del conduttore) ha sempre dichiarato le sue preferenze politiche senza lesinare arguti sfottò anche a sinistra.

Le rubriche della prima puntata saranno dedicate a personaggi come Renato Brunetta, Pupi Avati, Lele Mora, Lapo Elkann, Maurizio Gasparri, Francesco Rutelli, Bruno Vespa e Zucchero. Il ritorno di Gene in Rai, dunque, promette scintille in una collocazione oraria ideale per poter divertire gli spettatori che non hanno voglia di seguire gli ennesimi approfondimenti calcistici della giornata. Ci auguriamo che “L’almanacco” conquisti una buona fetta di pubblico e migliori i non esaltanti (eufemismo) risultati di share del predecessore Caternoster. E non rosichi il cancellato Enrico Bertolino, il suo Glob: l’osceno del villaggio ha trovato un degnissimo erede.



Articoli che potrebbero interessarti


Fabio Fazio e Luciana Littizzetto
ARTISTI COL ‘CASCHETTO’


Francesca Manzini e Diana Del Bufalo
Enjoy – Ridere Fa Bene: il talent comico di Italia1 declassato in seconda serata


Amadeus e Fiorello - Sanremo 2020 (Ufficio Stampa Rai)
Ascolti Sanremo 2020: seconda serata del 5 febbraio


paolo palumbo sanremo
Sanremo 2020, le pagelle della seconda serata

7 Commenti dei lettori »

1. boop ha scritto:

7 novembre 2010 alle 18:49

uh che bella notizia, non ne sapevo proprio niente :S grazie ancora, speriamo sia una trasmissione degna di chi la presenta



2. Gianluca Camilleri ha scritto:

7 novembre 2010 alle 19:14

Gene è una garanzia,vai tranquillo boop :D



3. Salvatore C. ha scritto:

7 novembre 2010 alle 19:26

Ottimo Gnocchi. A me piaceva anche qualche anno fa nella rubrica quotidiana in onda dopo il tg2 delle 20,30.



4. white ha scritto:

7 novembre 2010 alle 20:00

orario terribile



5. david ha scritto:

8 novembre 2010 alle 00:20

programma brutto assai!



6. Coniglio ha scritto:

8 novembre 2010 alle 01:34

Bellissimo programma!!! finalmente un po’ di satira in TV! :D



7. Franco2 ha scritto:

8 novembre 2010 alle 14:32

Troppo lungo, dopo un po’ viene a noia.
Da spezzettare e trasmettere in access tutti i giorni.
Propongo anche la Corvaglia come ospite fisso.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.