18
settembre

MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA: L’ALLEGRO “CARROZZONE” DI GUARDI’ TORNA NEL WEEKEND

Mezzogiorno In Famiglia

Qualcuno lo ha dato in partenza per un’operazione storica nel preserale di La 7 (per maggiori info clicca qui) ma nel frattempo Amadeus, per il secondo anno, si diletta ad occupare il mezzogiorno del weekend di Raidue con  Mezzogiorno in Famiglia al fianco di Laura Barriales e Sergio Friscia, al via oggi alle 11.15. Così mentre Tiberio Timperi e Miriam Leone sono stati promossi sull’ammiraglia, la combriccola del mezzogiorno resta relegata sulla rete minore.

Novità di questa stagione è il Maestro Gianni Mazza che dirigerà l’orchestra dal vivo e che torna  a collaborare con il “Condominio” dopo alcuni anni. Confermata la presenza dell’astrologo Paolo Fox, che ogni domenica propone la classifica dei segni zodiacali e con uno stacanovismo da record non si riposa neanche un giorno, andando in onda sette giorni su sette. Anche in questa edizione sono protagonisti i comuni d’Italia (fino a 20 mila abitanti) nel torneo che consente di vincere, nella finalissima di fine maggio, uno scuolabus da destinare agli alunni delle proprie scuole. Questa settimana si sfidano le delegazioni di Taormina (Messina) e Santa Margherita Ligure (Genova).

L’obiettivo della trasmissione è quello di far conoscere al pubblico i paesi con le loro tradizioni, storia e cultura, mostrando in diretta i luoghi e i monumenti più caratteristici e sottoponendo i concorrenti in studio ad una serie di prove pratiche e di abilità, utili per conquistare i punti necessari per far vincere la propria squadra. Si gioca anche in collegamento dalle piazze dei due paesi in gara, dove ci sono le inviate Roberta Gangeri e Silvia e Laura Squizzato.

Mezzogiorno in famiglia è un programma è di Michele Guardì, e di Annamaria Flora, Massimo Giacomazzi, Tonino Quinti, per la regia di Michele Guardì.



Articoli che potrebbero interessarti


rai2_djhw73
RAI2, PALINSESTO AUTUNNO 2010: UN MIX PER TUTTI I GUSTI


Sergio Friscia e Max Giusti - Quelli che il Calcio
SERGIO FRISCIA RIFIUTA IL POSTO DI MAX GIUSTI A “QUELLI CHE IL CALCIO” PER “MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA”


Mezzogiorno in famiglia
Mezzogiorno in Famiglia, Michele Guardì: «A presto, questo gruppo non si scioglierà». Fox: «Allora non ci chiudono?»


DM Live24 30 Maggio 2011
DM LIVE24: 30 MAGGIO 2011. LA INCONTRADA SLOGATA, LIOFREDI BELLO GIUSTO FORTE E BRAVO, LA PANICUCCI CONFERMATA

5 Commenti dei lettori »

1. Phaeton ha scritto:

18 settembre 2010 alle 12:25

Sono programmi così antichi che secondo me non hanno necessità di esistere, che poi per rinnovare non ci vorrebbe molto, nè per questo nè per il day time settimanale, nè tanto meno il programma di rai1 Mattina in Famiglia. Oggi guardavo Mattina in Famiglia e le capacità per fare un programma discreto ci sarebbero, ma Guardì è troppo antico!



2. Andrea80 ha scritto:

18 settembre 2010 alle 14:42

L’ unica cosa che mi e’ venuta in mente guardando i primi minuti del programma e’ stata : Che tristezza….
Un clima da festa paesana, un allegria forzata, quegli assurdi giochini, (Friscia che teneva in aria una pallina col soffio del phon) ma dico io non e’ proprio possibile fare altro caro Guardi’?
Cioe’ da 20 anni sempre le stesse cazzate, vabbene intrattenere casalinghe e anziani, ma inventarsi qualcosa di nuovo????



3. caterina cisto ha scritto:

18 settembre 2010 alle 15:47

ANCHE QUESTO TIPO DI PROGRAMMA è UTILE, COME SCRITTO SOPRA PER LE PERSONE DI UNA CERTA ETà, ESISTONO ANCHE LORO ALLORA PERCHè NON ACCONTENTARLE??? CERTO LE OSPITI DA PRIMA SERATA IN QUEL CONTENITORE NN CENTRANO NULLA, NEANCHE PARLANO.



4. luke ha scritto:

18 settembre 2010 alle 21:40

Che porcata di programma!



5. cruz ha scritto:

26 settembre 2010 alle 16:58

LA COSA BELLA DEL PROGRAMMA E’ LA SUPER DOCCIA FINALE….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.