14
settembre

MATTINO CINQUE: UN DEBUTTO TROPPO BISLACCO. PREFERIBILI LE GRANDI INTERVISTE ALLE BREAKFAST NEWS

Mattino Cinque, Federica Panicucci e Paolo Del Debbio

UPDATE – BOOM! A Mattino Cinque si cambia ogni giorno.

Dopo la pubblicazione del pezzo che segue, qualche uccellino è venuto a posarsi sul nostro davanzale annunciandoci che il contenitore mattutino di Canale5 manterrà le Breakfast news, sperimentate nella premiere, soltanto il lunedi; riserverà, poi, quella che abbiamo ribattezzato la “Grande Invervista” al martedi e cambierà ogni giorno la struttura della seconda parte della trasmissione. Il mercoledi, ad esempio, verrà dedicato ad un dibattito Genitori-Figli. Ancora non in programmazione, invece, la puntata del sabato.

E’ partita ieri  la nuova edizione di Mattino Cinque. E c’era grande interesse per i rinnovamenti annunciati nella formula e nei contenuti. La prima impressione è che la “rivoluzione” messa in atto abbia creato una formula eccessivamente sopra le righe per un contesto mattutino. La prima parte del programma è rimasta pressochè invariata, con un occhio particolare alla cronaca e ai fatti d’attualità e un pubblico passivo pronto solo ad applaudire conduttore (Paolo Del Debbio) e relativi ospiti.

Nella seconda parte arrivano le breakfast news dove a primeggiare, oltre alla padrona di casa Federica Panicucci, è un tavolo attorno al quale ospiti del calibro di Flavia Vento e Costantino Vitagliano discutono di temi leggeri (qualcuno li chiamerebbe inutili) come il ballo più adatto per cuccare. Anche la conduttrice si esibisce in uno stacchetto in coppia con gli ospiti maschili. L’atmosfera sa di già visto: un pò Buona Domenica di Maurizio Costanzo e il suo tavolo dei commensali pronti a discutere tra loro, un pò il fallimentare A tu per tu, dimenticato esperimento di un decennio fa. C’è il dibattito, ci sono gli esperti, c’è l’opinione degli spettatori da casa con gli immancabili sms. Tuttavia, e non è questione di moralismo, è giusto chiedersi alle 10 del mattino se la durata della prestazione dei più grassi a letto sia maggiore di quella delle persone che vantano un peso forma?

L’impressione è che si sia voluto, per forza, conformare lo show mattutino agli standard pomeridiani e domenicali, senza che ce ne fosse necessariamente bisogno. La forza del programma stava proprio nel sapersi distinguere dalle sue altre versioni, caratteristica che in questo modo andrà inevitabilmente a perdere. 

Quest’anno però il morning show di Canale 5 punta su una formula doppia: 3 volte la settimana questo piccolo format, altre 2 volte invece le grandi interviste a personaggi televisivi, sopra uno sgabello e senza il divano bianco. Oggi è stata la volta di Gerry Scotti. Riconosciamo i meriti: il conduttore pavese, nonostante molti passi falsi recenti, è l’ospite più adatto per inaugurare stagionalmente l’appuntamento Videonews. E’ stato anche lui infatti, qualche anno fa con numerosi appelli ed interviste, a spingere il direttore di rete Donelli a ripensare l’intero day time di Canale 5, per anni occupato da repliche e rubriche fallimentari.

Le sue interviste con la Panicucci sono sempre assolutamente godibili: si nota una grande affinità tra i 2 conduttori, accomunati da una lunga esperienza radiofonica alle spalle e da una simpatia reciproca. Chissà se prima o poi avremo il piacere di vederli al timone di qualche programma insieme. Intanto ricordano, con filmati di repertorio, lo storico Smile e la sua sigla tormentone, programma che li ha visti entrambi al timone in edizioni diverse.    

Paolo Del Debbio si rivela ancora eccessivamente impostato e  perde la sfida a distanza con il suo dirimpettaio Michele Cucuzza, Federica Panicucci invece è un’ottima padrona di casa: ha saputo trovare in un anno la dimensione ideale tra lo stile eccessivo e recitato della sua collega Bislacca e quello troppo monotono di Eleonora Daniele.



Articoli che potrebbero interessarti


Brachino - Panicucci
FERMI TUTTI! GIA’ SLITTATO IL DEBUTTO DI DEL DEBBIO SU RETE4?


Cristina Del Basso a Mattino Cinque
CRISTINA DEL BASSO A MATTINO CINQUE: “MI SONO PENTITA, VOGLIO RIDURMI IL SENO”


Federica Panicucci
FEDERICA PANICUCCI LANCIA LE SUE CREATURE: ECCO COSA VEDRETE A MATTINO E DOMENICA CINQUE.


DM Live24 4 Giugno 2011
DM LIVE24: 4 GIUGNO 2011. MATTINO CINQUE TORNA IL 12 SETTEMBRE, DOMENICA CINQUE IL 25. AGCOM DA’ ULTIMATUM ALLA RAI PER I REFERENDUM. CONTI SALUTA SCOTTI

28 Commenti dei lettori »

1. Elena ha scritto:

14 settembre 2010 alle 12:25

Io ieri mattina l’ho visto. Preferivo il “mattino 5″ alla vecchia maniera: senza pubblico, senza breakfast news. Poi chi hanno chiamto a commentare le notizie? Flavia Vento, Costantino, una signora che non conosco e un tizio di cui nn ricordo il nome… bah.



2. gianni ha scritto:

14 settembre 2010 alle 12:49

il pubblico a mattino5 è una b.o.i.a.t.a pazzesca



3. mats ha scritto:

14 settembre 2010 alle 12:54

La d’Urso era molto meglio a Mattino cinque… Mi piaceva molto il contrasto tra la sua personalità e la fascia del mattino



4. nicola ha scritto:

14 settembre 2010 alle 13:01

delo debbio è incapace e antipatico, perchè sta lì, i dirigenti mediaset hanno le fette di salame agli occhi?



5. Francy_Ca ha scritto:

14 settembre 2010 alle 13:36

Permettimi di dissentire dalla tua affermazioe “stile eccessivo e recitato della sua collega Bislacca”, soprattutto sul “recitato”, perchè tutto le si può dire alla d’Urso, ma non che reciti o finga.



6. comare ha scritto:

14 settembre 2010 alle 13:55

Più che altro io non mi capacito di come si possa seguire roba simile in televisione, ma davvero… trasecolo. O_O
Quando mi capita di dover stare a casa la mattina, tengo la tv accesa su sky tg24 e basta. Mi piace essere aggiornata e soprattuttio seguire trasmissioni professionali e aggiornate.



7. comare ha scritto:

14 settembre 2010 alle 13:56

No no, la D’Urso non recita e non finge. Infatti il suo repertorio di faccette è naturalissimo ahahaha! :D



8. Francy_Ca ha scritto:

14 settembre 2010 alle 14:00

6.comare
C’è chi in tv vuole anche passare momenti tranquilli e si accontenta delle agenzie per gli aggiornamenti dal mondo. C’è chi la tv la vede per puro svago, quando magari ha studiato dalle 4del mattino fino alle 9-10 e quindi poi ha bisogno di staccare e rilassarsi, anche vedendo certi tipi di programmi in tv.
Poi c’è a chi piacciono certi programmi e soprattutto certi conduttori, e allora certa tv la segue ancora più volentieri



9. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 14:36

@ mats: questo e’ un commento intelligente. A me non piaceva proprio per quello che hai detto tu ma era proprio quello il binomio caratterizzante.



10. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 14:37

@ comare: posso dire che chi scrive cio’ che scrivi tu, sono quasi convinto che lo faccia per puro snobismo?



11. GG ha scritto:

14 settembre 2010 alle 15:23

Allora, premetto che niente di quello che scriverò qui di seguito è riferito alla/e persona/e, ma solo alla loro (dubbia) professionalità.

Ieri pomeriggio, appunto per riposarmi un po’ dal lavoro e dallo studio, accendendo la tv ho avuto una crisi di nervi… alla fine dopo 15 minuti di spazzatura omogeneamente sparsa qua e là sono stata costretta a spegnere, preferendo un ristoratore sonnellino all’insipienza dilagante del palinsesto Rai e Mediaset.

La D’Urso, come conduttrice, non si può vedere. Le sue espressioni per ogni circostanza sembrano fatte con lo stucco, per non parlare dell’abbigliamento improbabile e dello smalto al limite del guardabile.
Però sono d’accordo su una cosa: non recita. O meglio, non lo sa fare e quindi risulta finta. Dai su… è eccessiva…
Inoltre, sempre professionalmente parlando, ha il tatto di un rinoceronte (senza offesa per il rinoceronte). Non so se qualcuno di voi ricorda il giorno del tragico incidente di Pietro Taricone, poi purtroppo scomparso il giorno dopo.

Ecco, la cara Barbara è stata capace di montare parte del programma del giorno come una puntata speciale in ricordo di una persona deceduta… peccato che Taricone, in quelle ore, era ancora vivo e lottava per la vita. E’ stata capace di parlarne al passato… tra l’altro imitata ieri dalla Panicucci che parlando con la madre di Sarah, le ha detto: “Ci racconti come ERA sua figlia”. Peccato (in senso lato) per lei che Sarah, fino a prova contraria, sia ancora viva. E speriamo, anzi, che possa tornare presto a casa.

Ora, non so se sono io che becco sempre le parti più raccapriccianti di questi programmi, ma sinceramente se si vogliono mettere dei giornalisti a condurre queste trasmissioni, bisognerebbe scegliere dei professionisti (e magari controllare le notizie; caso emblematico fu quello della bambina che andava di studio in studio a dire che era malata quando non era vero, chiaramente plagiata dai genitori… e, uhm, chissà chi, tra tanti a dire il vero, la intervistò all’epoca, bah, mistero). Nessun mestiere si improvvisa, nemmeno quello di chi fa informazione.

Credo che poi sia terribile l’idea dell’angolo stalking… scusate, ma le Forze dell’Ordine che ci stanno a fare? Non vorrei che questo tipo di irruenza in campi che non competono certo alla televisione, possa in qualche modo danneggiare il rapporto di fiducia che dovrebbe esserci tra il cittadino e la polizia o i carabinieri. Va bene parlarne, ma far diventare gli studi televisivi dei tribunali (“Forum” escluso) o le stanze del Parlamento, mi pare un tantino eccessivo.

Per quanto riguarda “Mattino 5″, la Panicucci è sopportabile anche se forse si trucca un tantino troppo per la fascia oraria in cui va in onda e glisserei su alcuni ospiti (ma la Vento da dove l’hanno riesumata?); Del Debbio poi non mi piace… se ne sta lì a far la morale quando dovrebbe limitarsi a raccontare i fatti e ascoltare le opinioni altrui… sinceramente delle sue a me non importa. Tra l’altro poi anche lui imitato dalla Balivo su Rai2, tutta giudizi e luoghi comuni.

E ho visto cmq solo pochi minuti di questi programmi, tra un pausa e l’altra. Quindi non oso pensare cosa avrei potuto dire se li avessi visti per intero. Ma probabilmente non sarei qui a raccontarlo…

Scusate lo sfogo e… ma un po’ di pepe in questo articolo? Che l’autore non sia rimasto entusiasta del programma lo si intuisce, ma non sarà un tantino troppo soft come critica? Personalmente credo nella verità e nel diritto di esprimere le proprie opinioni di certo con garbo, ma sempre sinceramente.

Tanto per buttare in mezzo anche un po’ di politica… sono i giornalisti e i direttori a garantire la libertà di stampa, anche in un campo “superficiale” come quello della tv.

W La7!!! :-P



12. MARIALUISA89 ha scritto:

14 settembre 2010 alle 15:29

concordo con Francy! è veramente ridicolo dire che barbara ha uno stile eccessivo e recitato!!!!!!!!!



13. Marco Corrao ha scritto:

14 settembre 2010 alle 15:34

Rispetto il vostro dissenso ma confermo quanto scritto. La D’Urso è eccessivamente attrice e alla lunga questo stanca. Oltretutto non mi sembra di aver scoperto l’acqua calda, c’è un gruppo facebook con migliaia di iscritti a prenderla in giro per questo suo atteggiamento stucchevole.
Onore al merito comunque ad una professionista. Ma il troppo alla lunga stroppia.



14. Mikii ha scritto:

14 settembre 2010 alle 15:37

MA QUANDO SMETTEREANNO A MEDIASET DI FARE QUESTI STUDI TELEVISIVI A FORMA DI SGABUZZIONO?????

IO PENSO CHE L’IDEA DEL PUBBLICO E’ MOLTO AZZECCATO, MA NON E’ PENSABILE AMMUCCHIARLI TUTTI COSI’… VERAMENTE BRUTTO, OGNI VOLTA CHE A MEDIASET DICONO DI AVER RINNOVATO LA SCENOGRAFIA IN REALTA’ CAMBIANO 2 COSE… PER CORRERE BENE C’è BISOGNO DI UNA BUONA MACCHINA… E COME SI FA A PENSARE DI BATTERE UNOMATTINA AVENDO PER STUDIO UN BUCO TETRO E STRETTO?

PER LA CONDUZIONE SINCERAMENTE PAOLO DEL DEBBIO LO TROVO SUPERFLUO… CREDO CHE LA PANICUCCI SAREBBE IN GRADO DI ARRANGIARSI DA SOLA!

MA PER CORTESIA PERO’, CAMBIATE STUDIO… SEMBRA VERAMENTE UNO STUDIO LOW COST!



15. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 16:55

@ GG: ma era un commento o un’enciclopedia?



16. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 16:56

UPDATE – BOOM! A Mattino Cinque si cambia ogni giorno.

Dopo la pubblicazione del pezzo che segue, qualche uccellino è venuto a posarsi sul nostro davanzale annunciandoci che il contenitore mattutino di Canale5 manterrà le Breakfast news, sperimentate nella premiere, soltanto il lunedi; riserverà, poi, quella che abbiamo ribattezzato la “Grande Invervista” al martedi e cambierà ogni giorno la struttura della seconda parte della trasmissione. Il mercoledi, ad esempio, verrà dedicato ad un dibattito Genitori-Figli. Ancora non in programmazione, invece, la puntata del sabato.



17. Alessandro ha scritto:

14 settembre 2010 alle 17:30

Beh meno male, le breakfast news di lunedì sono state un gallinaio assurdo con temi veramente pietosi.. Spero ci sia un bel cambio di rotta verso la sobrietà dell’anno scorso..



18. Marco Corrao ha scritto:

14 settembre 2010 alle 17:41

Ringraziamo l’uccellino :-D



19. Francy_Ca ha scritto:

14 settembre 2010 alle 17:43

13. Marco Corrao
Da una parte esiste facebook, un socialnetwork in cui ognuno esprime il proprio parere, e ci sta. Da una parte esiste un blog televisivo, il più letto in Italia, in cui tu scrivi e quella tua affermazione è alquanto fuoriluogo, credo avresti dovuto esprimere il tuo concetto senza tirare in ballo i gruppi di facebook, che nulla hanno a che fare con il tuo articolo e con il tuo lavoro all’interno di DM.
Detto ciò, anche io rispetto la tua opinione sulla d’Urso, ma non mi piace il fatto che tu la ponga come verità assoluta. E’ un tuo parere e ci sta, ma di mio ti dico che, si è vero che Barbara ha alle spalle una carriera da attrice, ma quando sta li in studio a condurre di recitato non c’è nulla. Il suo fare, il suo essere è così, adesso mi verrete a dire che non è vero e che bla bla bla. Lei è così, si comporta così con le telecamere accese e con le telecamere spente, dentro gli studi e fuori dagli studi e lo posso dire per esperienza. Lei ha il suo modo di condurre che può piacere, che può non piacere, che può annoiare o può divertire, ma non le si può dire che recita quando conduce, non ci sta.



20. Marco Corrao ha scritto:

14 settembre 2010 alle 17:58

Francy

Non ho mai avuto la presunzione di affermare che ciò che scrivo sia la verità assoluta. Credo che una delle caratteristiche di questo blog sia che non esistono nickname ma ognuno di noi redattori ha un nome e cognome pubblico e si assume la responsabilità di ciò che scrive.
Detto questo, la mia non è una crociata contro la D’Urso alla quale riconosco, come già scritto in un articolo precedente, di essere un personaggio unico nel suo genere e della quale mi occuperò molto spesso.



21. comare ha scritto:

14 settembre 2010 alle 18:00

Davide Maggio, scrivi quello che vuoi. Ci mancherebbe. Se per te una persona che tiene accesa la tv su un telegiornale piuttosto che sulle cretinate della Panicucci e Del Debbio (cone le puntuali sortite di regime del padrone) è una snob, problemi tuoi. :D
E te lo dice una che non si problemi a vedere uomini e donne o grande fratello e parlarne, intendiamoci. Penso di avere il diritto di avere dei limiti anche io. ;)



22. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 18:06

@ comare: ci mancherebbe. Ma io, per quanto mi riguarda, pur essendo matto per i canali all news non resisto 5 ore di fila. Piuttosto li utilizzo quando faccio zapping per tenermi aggiornato.



23. GG ha scritto:

14 settembre 2010 alle 18:20

@ Davide Maggio: era un riassunto di vari miei personalissimi giudizi su alcuni programmi.
Se le sono sembrata enciclopedica, me ne rammarico per Lei. Erano solo due parole in croce di senso compiuto (almeno spero).

@ Francy_Ca: mi permetto di intromettermi brevemente (promesso!) nella discussione… se Marco Corrao ha espresso una suo parere personale lo hanno espresso anche gli utenti di Fb, e, se a molte persone la conduzione della D’Urso non piace, forse c’è qualcosa che non va in lei… o siamo tutti pazzi? Credo che l’onestà sia l’arma migliore per chiunque voglia scrivere sia per hobby che per lavoro, ed edulcorare ulteriormente il proprio pensiero per motivi che sinceramente mi rimangono oscuri, non sarebbe professionale. E poi, ma questo è un blog sulla tv o il Corriere della sera? Perché, nel primo caso, un po’ di leggerezza e di “pepe” credo sia d’obbligo. Chiaramente sempre all’insegna del rispetto.
Detto ciò, non scrivo più… che sennò poi mi danno dell’enciclopedia :-)
Buona serata.
GG



24. Francy_Ca ha scritto:

14 settembre 2010 alle 19:12

Marco:
“La D’Urso è eccessivamente attrice e alla lunga questo stanca.” Tan, mi pare venga posto come assioma assoluto, ma magari sto interpretando male io.

GG:
Ma ben vengano le opinioni personali su chiunque, per fortuna almeno qui non si offende nessuno. Io contestavo solo il parallelismo con facebook, che è tutt’altra cosa rispetto a questo blog, e che personalmente ho ritenuto inadatto al contesto e il modo in cui son state scritte, perchè a mio avviso erano poste come verità assolute insindacabili. Sul fatto che ci sia qualcosa che non va in lei, starei ore qui a discorrere su questo punto, perchè io son dell’idea che uno dice “nero” e tutti dietro a dire “nero”, in tanti casi solo per sentito dire; Barbara ha fatto qualche scivolone la scorsa stagione, e tutt’oggi ne paga le conseguenze, nonostante ci abbia messo la faccia in prima persona, anche durante un TG delle 20, per scusarsi (cosa su cui nessuno ha mai proferito parola).
L’anno scorso Barbara è stata il capro espiatorio della tv, dopo che l’anno prima era praticamente venerata, nonostante il suo modo di essere e di condurre non sia cambiato, è sempre lo stesso dal 21gennaio 2008 alle ore 9.15, quando andò in onda la prima puntata della prima edizione di Mattino Cinque, fino ad oggi 14settembre 2010 alle ore 18.47. Si è evoluta, ha smussato alcuni angoli, ma la sua conduzione, è rimasta quella.
Ripeto, per fortuna non si può piacere a tutti, sarebbe un mondo trooooppo noioso



25. Zoro ha scritto:

14 settembre 2010 alle 19:18

lo studio non doveva cambiare???praticamente è lo stesso studio, solamente che adesso con il pubblico sembra ancora più uno sgabuzzino rispetto a quanto già lo fosse!!!



26. Elena ha scritto:

14 settembre 2010 alle 19:26

L’importante che la Vento e Costantino ritornino ai loro paeselli. Non si potevano veder lunedì mattina a commentare le notizie…



27. Davide Maggio ha scritto:

14 settembre 2010 alle 20:02

@ GG: oddio, proprio due parole non direi. Ma quando un utente dice la sua, sono sempre contento.



28. GG ha scritto:

15 settembre 2010 alle 10:17

@ Davide Maggio: e va bene… erano 4 parole, meglio? :-)

@ Francy_Ca: capisco il tuo (scusa, ti do del TU, posso?) punto di vista. Abbiamo semplicemente opinioni diverse. Ma, scusa, venerata da chi? o.O Perché io personalmente non l’ho mai potuta soffrire. E per evitare certi sfondoni basterebbe essere un tantino più professionali. Comunque, ammesso che errare è umano… perseverare è diabolico. E non mi sembra che le cose siano cambiate dall’anno passato. Come dici anche tu, la sua conduzione è rimasta quella di due anni fa.
Immagino che il suo “martirio” sia andato in onda su un tg della rete e, per quanto mi riguarda, non ne ho accennato solo perché non l’ho visto. Comunque non ce l’ho esclusivamente con la D’Urso, sia chiaro, ma in generale con certa televisione.
Eh sì, il mondo è bello perché è vario… e grazie al cielo a volte esistono solo pezzi unici muahahahah battutaccia XD



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.