10
novembre

BEPPE FIORELLO PORTA IN TV LO SCANDALO DELLA BANCA ROMANA

Beppe Fiorello @ Davide Maggio .it

Se il celebre fratello maggiore, da qualche anno, si mostra sempre più allergico al piccolo schermo, quello minore è sempre pronto a nuove sfide professionali, affermandosi in un settore a lui decisamente congeniale: quello della fiction.

E così, spetterà a Beppe Fiorello il ruolo di assoluto protagonista dell’attesissimo progetto, previsto per la prossima stagione televisiva di Rai1, “Lo scandalo della Banca Romana“.

La miniserie in due puntate, prodotta dalla Albatross Entertainment, sarà diretta dal regista Stefano Reali. Un lavoro ambizioso sul quale i vertici della Tv di Stato puntano particolarmente, affidandosi al riuscito binomio “Reali – Fiorello”, già sperimentato sulla stessa rete con “L’uomo sbagliato”.

La trama è ispirata al noto scandalo esploso nel 1892 che coinvolse l’ex Banca dello Stato Pontificio che, in seguito ad alcuni investimenti sbagliati, emise denaro senza alcuna autorizzazione, provocando un incredibile scossone, culminato con le dimissioni dell’allora capo del governo Giovanni Giolitti.

La sceneggiatura del progetto, però, si discosterà notevolmente dallo sceneggiato di Luigi Perelli, trasmesso da Rai1 nel 1977 ed ispirato alla medesima vicenda. Ancora incerta la collocazione in palinsesto anche se, con ogni probabilità, verrà proposto nella rodata formula della domenica e lunedì.



Articoli che potrebbero interessarti


BEPPE
BEPPE FIORELLO SARA’ DOMENICO MODUGNO IN UNA MINISERIE RAI


Beppe Fiorello
BEPPE FIORELLO, LA COERENZA E L’INTERVISTA RIPARATRICE AL TG1


Raoul Bova in Ultimo - L'infiltrato (2004)
RAOUL BOVA TORNA A VESTIRE I PANNI DEL CAPITANO ULTIMO


Martina Stella
FICTION RAI: DAL PUGILE AL TENORE, MARTINA STELLA E’ PAZZA PER AMORE

5 Commenti dei lettori »

1. Alessia Tendallegra ha scritto:

10 novembre 2008 alle 11:49

O.T. Hei Davide, ti ho sentito stamattina su RMC…:o))))



2. Mari611 ha scritto:

10 novembre 2008 alle 12:13

Spero tanto che questa fiction non si discosti più di tanto dalla realt . Beppe Fiorello mi piace molto. Il fatto che il racconto si discosti da quello del 1977 mi fa ulteriormente ben sperare :)



3. Davide Maggio ha scritto:

10 novembre 2008 alle 17:44

@ Alessia Tendallegra: ti sono piaciuto? :-) http://www.davidemaggio.it/2008/11/10/lisola-della-cornuta-di-miami-davide-maggio-ne-parla-con-alfonso-signorini-domani-su-rmc/ @ Mari611: io non ricordo di questo scandalo. Non ero ancora nato. Ma lo sceneggiato del 1977 cosaveva che non andava?



4. Mari611 ha scritto:

10 novembre 2008 alle 18:07

@DM..neanchio ero tanto grande, ma ricordo le discussioni anticlericali che ne nacquero intorno. Pareva di assistere come a un qualcosa vero per met in quanto censurato dal Vaticano. La Banca di Roma è lex Banca dello Stato Pontificio che, come sap



5. Davide Maggio ha scritto:

11 novembre 2008 alle 01:17

@ Mari611: no Mari, non ricordavo proprio nulla. E ti dirò… mi intriga :D



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.