9
agosto

GIOSTRA SUL 2: UN IMBARAZZANTE DEJA VU

Giostra sul 2

Dopo rinvii, ripensamenti, titubanze e cambiamenti è finalmente approdato su Rai 2 il tanto atteso programma di Valerio Merola (atteso in primis dal diretto interessato).  La giostra sul 2 ha preso il via ieri, domenica 8 agosto, e proseguirà sino al 5 settembre dal lunedi alla domenica – sabato escluso - dalle 11 alle 12 su Raidue.

La giostra sul 2 non è altro che la versione estiva de L’Italia sul 2, con alcune differenze: manca la Bianchetti, mancano i servizi su Lourdes e Medjugorie, manca il naso di Milo Infante (ma grazie al Merolone le due cose si compensano), manca uno studio, mancano quelle pseudo fiction sceneggiate grazie all’aiuto del Paroliere. Poi sul resto ci siamo: come ospiti reduci dell’Isola dei famosi, argomenti futili, vecchie glorie della musica che cantano in playback, fastidiosissime musichette di sottofondo e l’immancabile Merola, che in questa occasione ha il ruolo di padrone di casa.

Non penserete che Valerio Merola sia il solo a tenere sulle spalle una trasmissione di tale calibro? A dare man forte all’ex isolano vi è la cugina del polpo Paul: tale Miranda, un polpo con la voce di Gegia, che sguazza in un acquario e che ha il compito di scegliere l’argomento di cui tratteranno gli ospiti in puntata (tutto vero, vedere per credere). La ”polpa” in questione ti fa venir voglia di addentare il prima possibile un’insalata di mare, nella speranza che la prima forchettata sia proprio uno dei suoi tentacoli. Volete sapere gli argomenti scelti per la puntata di oggi? “Facebook e gli amori virtuali” e “vacanze da dimenticare”. “Vai a finire in fatti in cui non c’entri niente” interviene una ferratissima Laura Drzewicka in merito a Facebook, “un chiacchiericcio sul nulla” controbatte Rosanna Cancellieri chiamata a dire la sua in merito ai blog.

Ad inframezzare il dibattito degli ospiti ci sono i servizi di Battaglia e Miseferi, reduci del Bagaglino; un po’ di gnocca con gli stacchetti musicali delle “Mirandine”; l’ospitata musicale di Jimmy Fontana accompagnato dai suoi figli (il tutto rigorosamente in playback e nel più totale fuori sincrono) e le glaciali battute del polpo Miranda che ha anche il coraggio di dire a Merola “ma tu non le capisci le mie battute” (se non siamo vicini alle spiritosaggini “artiche” di Tiberio Timperi allora poco ci manca).

La prima puntata de La giostra sul 2 ha racimolato 305.055 spettatori con il 4,50% di share, non che i programmi di Michele Guardì facciano numeri da capogiro a quell’ora, ma forse c’è da chiedersi: la gente è stanca di sentir proferire parola a gente che ha ben poco da dire, oppure è stanca di veder “estatizzare” programmi che alla fine anche nella versione invernale non brillano certo per originalità?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Valerio Merola
IL MEROLONE SCENDE DALLA GIOSTRA: ASCOLTI TALMENTE RADDOPPIATI CHE IL PROGRAMMA CHIUDE CON UNA SETTIMANA D’ANTICIPO.


DM Live 24 19 Agosto 2010
DM LIVE24: 19 AGOSTO 2010. A LA GIOSTRA FA CALDO (E SI VEDE), IVA RIVENDICA, DIPOLLINA MASSACRA, BORRELLI BACCHETTA


DM Live 24 4 Agosto 2010
DM LIVE24: 4/8/2010. LA PELLEGRINI VUOLE L’ISOLA (PENSASSE A NUOTARE!), IL MEROLONE SLITTA E LA PALMAS FA RIDERE


Merolone-2
IL MEROLONE SUL 2, IN ATTESA DELLA MESSA IN ONDA: “SONO TRA I PRIMI CINQUE CONDUTTORI ITALIANI”

13 Commenti dei lettori »

1. lauretta ha scritto:

9 agosto 2010 alle 18:32

Imbarazzante….giusto per usare un eufemismo!! Credo che raramente abbia visto un ‘teatrino’di questi ‘bassi’ livelli in Tv. Se queste sono le alternative…beh allora benvengano le repliche!



2. MATT4PRESIDENT ha scritto:

9 agosto 2010 alle 18:38

sul due sì che c’è una giostra… il CALCINCULO :-|
da uno a dieci il programma meriterebbe un 2 meno meno



3. Davide Maggio ha scritto:

9 agosto 2010 alle 18:47

Perche’, vogliamo parlare del cartellone col logo di Rai2?



4. tinina ha scritto:

9 agosto 2010 alle 18:57

Ne ho visto per sbaglio un nanosecondo, giusto il tempo di vedere una show-girl (così almeno veniva definita) mai vista ne’ sentita prima, il solito avanzo del GF che non si nega a nessuna (quella polacca che, quando è vestita, è assolutamente insignificante) e ho subito cambiato canale! Molto meglio Love boat anche se non lo sopportavo neanche quando era una novità (qualche secolo fa’).



5. leoo ha scritto:

9 agosto 2010 alle 19:13

Concordo pienamente. Un programma imbarazzante (argomenti, ospiti e conduttore) potevano risparmiarcelo.



6. Gionny82 ha scritto:

9 agosto 2010 alle 20:18

oggi h visto qst programma… nn sembrava di vedere la rai ma un programma di canale italia XD



7. filippo ha scritto:

9 agosto 2010 alle 22:08

unica cosa gradevole, le ballerine.
mi mancano i corpi di ballo. e anche se gli stili di regia son ben lungi dall’essere quelli di un tempo (pre vallettopoli)…meglio che niente.

il resto cacca



8. Marziano Torresi ha scritto:

10 agosto 2010 alle 00:05

Senza contare quei discorsi sulla demonizzazione di Internet…
e siamo nel 2010 vorrei far notare…



9. Valentina Segatori ha scritto:

10 agosto 2010 alle 01:14

@ filippo: Incredibile ma vero, ho avuto la stessa sensazione,le inutili e sorridenti Mirandine erano carine da vedere, unica nota piacevole di un programma più che imbarazzante.



10. Paolo ha scritto:

10 agosto 2010 alle 02:52

Programma fichissimo, frizzante, viva la tv moderna!!



11. Alessandro ha scritto:

10 agosto 2010 alle 17:24

W la signora del west, la signora in giallo, rex e derrick e tutte le altre repliche estive.. :P:P



12. Odiolodio ha scritto:

21 agosto 2010 alle 11:08

Vera trasmissione biologica: a base di fave di fuca.



13. MyBoxTv ha scritto:

31 agosto 2010 alle 16:07

Gegia, in questa intervista ci parla della polpa Miranda a cui ha dato voce … svelandoci il perchè hanno scelto proprio lei !!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.