27
luglio

ILARY BLASI, DA TELEDIVA A RAGAZZA DELLA PORTA ACCANTO: QUANDO LO SPOT UMANIZZA IL VIP

Ilary Blasi e Francesco Totti nello spot Vodafone

Qualsiasi telediva che si rispetti lo sa bene: non si può essere solo amati, desiderati, invidiati. Al proprio cospetto trovi sempre quello zoccolo duro di ammiratori, adulatori, talvolta grezzi emulatori, ma dietro a questa massa urlante e trepidante, ecco che devi fare i conti con gli Irriducibili. Quelli a cui proprio non vai giù. Casalinghe esasperate, studentesse frustrate, madri di famiglia che esclamano: ”Ma che ne sa questa della vita? Facile con una domestica che ti fa tutto!”. Se poi ti chiami Ilary Blasi, e sei sposata con un calciatore milionario, il processo di accettazione da parte degli Irriducibili si profila sempre più arduo, se non impossibile. Figurarsi divenire testimonial ed ergersi a modello di riferimento per la platea dei teleutenti. Un’azione a prova di kamikaze.

Tuttavia, gli ultimi spot Vodafone in cui compare Ilary (da quelli recitati col marito ai più recenti “spot della spiaggia”, insieme a Paolo e Luca) sono risultati vincenti, grazie ad un impiego originale ed innovativo del testimonial. Ricordate i commercial Vodafone girati in coppia? I Totti alle prese con la vita di tutti i giorni, sembrano (ma non sono) una coppia ordinaria, così come ordinarie sono le loro interazioni, fondate sul battibecco ma soprattutto sull’autoironia. Ed è quest’ultima a fare la differenza. L’immagine convogliata dal commercial è quella di due fidanzati un po’ ingenui e bonari, che accettano di passare per “scemotti” ottenendo, come contropartita, l’accesso al mondo degli “umani”: non più, quindi, divi da copertina patinata, ma persone comuni nelle quali è facile potersi identificare.

Gli spot Vodafone divengono, dunque, funzionali alla fondazione di una nuova immagine, di un’identità positiva ed umana, garantita dall’autoparodia della coppia, ma coadiuvata da altri due elementi: il set “popolare” dello spot (si rappresenta la dimora della coppia, che appare tuttavia molto modesta rispetto al suo portafoglio) e le “scene idilliaco-familiari” (Ilary che ricama in veranda, per rendere l’idea).

La scelta dell’autoironia si riconferma vincente anche nei recenti “spot della spiaggia”, dove la Blasi si lascia tranquillamente massacrare dalle due simpatiche canaglie Luca e Paolo, riproducendo lo stile già sperimentato nella triplice conduzione de Le iene. E Ilary sembra divertirsi sul serio. “E’ tutta finzione”, potrebbe dire qualcuno. Sarà. Ma Ilary (e Totti) sono sempre più simpatici.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


DM Live 24 19 Ottobre 2011
DM LIVE24: 19 OTTOBRE 2011. ILARY E TOTTI NON TELEFONERANNO PIU’ (DEO GRATIAS), IL VALLETTO DI MARIA CARMELA ‘TURBATO’ DALLA PEREGO, MENGONI TRITURATO


tottiblasi
Francesco Totti e Ilary Blasi positivi al Covid 19


Francesco Totti e Ilary Blasi
Casa Totti: Francesco e Ilary a lavoro su una sitcom


Gerry Scotti e Michelle Hunziker
PAPERISSIMA, UN RITORNO TRA LE POLEMICHE: GERRY SCOTTI ATTACCA LE SCELTE DI DONELLI

5 Commenti dei lettori »

1. Zoro! ha scritto:

27 luglio 2010 alle 16:50

a me francamente non mi dicono granchè sti spot della vodafone!



2. Nick84 ha scritto:

27 luglio 2010 alle 18:35

meglio nella pubblicità che come conduttrice



3. GioGio ha scritto:

27 luglio 2010 alle 19:05

Questo è un testimonial come si deve, non come Belen nella pubblicità della Tim.



4. Francy_Ca ha scritto:

27 luglio 2010 alle 20:31

Quoto GioGio in pieno… E poi a me questa copia piace tantissimo, e Totti è un gran bel pezzo di ragazzo!



5. lauretta ha scritto:

27 luglio 2010 alle 20:55

I coniugi Totti abitano vicino casa mia e mi capita spesso di incontrarli, a volte anche al supermercato. Vi assicuro che sono così come li vediamo in tv..! Semplici e alla mano…!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.