23
giugno

IL DIRETTORE TROMBATO LE CANTA AL DIRETTORE REINTEGRATO: IN RADIO DI BELLA FA UNA SERENATA A RUFFINI.

 

E meno male che erano tanto amici… Che in Rai spesso se la cantino e se la suonino da soli è cosa nota, ma quando si arriva addirittura alle serenate rimaniamo tutti spiazzati. Viene quasi da commuoversi. E’ successo così che l’ormai ex direttore di Raitre Antonio Di Bella si è improvvisato chansonnier e, imbracciata una chitarra, ha dedicato uno stornello all’amico Paolo Ruffini, da poco reintegrato alla guida della terza rete a seguito di una sentenza della magistratura (maggiori dettagli sul caso Ruffini qui). La serenata col dente avvelenato è avvenuta in diretta su Radio2, ai microfoni del programma ‘Un giorno da pecora’ condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro.

Le parole di Caro direttore reintegrato’, questo il titolo della canzoncina intonata da Di Bella, contengono una certa ironia, beffarda al punto giusto, che i più maliziosi hanno interpretato come una frecciatina all’indirizzo di Ruffini. Non a caso lo stesso Di Bella ha spiegato sibillino: “ho immaginato un dialogo tra me e Ruffini, tra il direttore reinsediato e quello trombato“. Poi si è schiarito la voce, ha strimpellato due accordi, e via con la ‘serenata’. Eccone il testo:

“Ciao caro direttore reintegrato/ non son triste io, che son trombato/ per quello che sarà./ Ciao caro direttore reinsediato/ tu sei allegro ma un po’ preoccupato/ per quello che accadrà./ Ti lascio questo ufficio bellissimo/ rimpiango tutti i colleghi qua./ Prendo il tuo ufficio bruttissimo/ la tua tranquillità./ Da te certo l’atmosfera è più eccitante/ In coda c’é già un sacco di gente,/ quanta elettricità./ Quaggiù ormai il mio telefono sai tace/ Sono solo ma l’animo è più in pace/ Quanta serenità. / Quanta serenità”.

Durante la trasmissione di Radio2, motivando il suo nuovo incarico ‘alla diretta dipendenza del Direttore Generale’ Di Bella ha dichiarato “è una bellissima formula per dire ‘parcheggiato con un lungo disco orario’. Sono parcheggiato nell’ufficio che era di Ruffini”. Alla domanda di Sabelli Fioretti se avessero fatto bene ad eseguire il reintegro, ha borbottato qualcosa, rifacendosi alla sentenza, e ha poi aggiunginto “chiedete al magistrato“. Ma il pezzo forte dell’intera trasmissione è stato proprio lo stornello che Antonio Di Bella ha dedicato all’amicone Paolo Ruffini. E’ proprio vero, a volte le cose è meglio cantarsele in faccia. Tra una stonata, un sorriso e l’ironia, certe serenate valgono più di mille comunicati stampa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Serena Dandini
PARLA CON ME: SERENA DANDINI E LA VERITA’ NASCOSTA (DI CLAUDIO VELARDI)


IL DIRETTORE TROMBATO LE CANTA AL DIRETTORE REINTEGRATO: IN RADIO DI BELLA FA UNA SERENATA A RUFFINI.
QUESTIONI DI POTERE: IL CDA RAI SILURA IL DIRETTORE DI RAITRE RUFFINI, CEDE LA POLTRONA A DI BELLA E APPROVA L’AUMENTO DI STIPENDIO DI BRUNO VESPA


Antonio Di Bella
PROBABILE CAMBIO DI VERTICE A RAITRE: FUORI RUFFINI, DENTRO (DI NUOVO) ANTONIO DI BELLA.


Antonio Di Bella
RAI, NUOVE NOMINE: ANTONIO DI BELLA DIRETTORE DI RAI 3, MARCELLO MASI AL TG2

4 Commenti dei lettori »

1. Franco2 ha scritto:

23 giugno 2010 alle 07:28

Di Bella è una forza! Personaggio eclettico, dovreste ascoltarlo a Caterpillar: fa uno show dentro lo show, in cui consiglia libri, gli investimenti in borsa più assurdi e segnala gli annunci immobiliari più strani. Il tutto, poi, si conclude con una canzone cantata da lui, sempre con questo spirito goliardico.
Ma è una cosa senza malizia: è da quando c’è stata la sentenza del reintegro di Ruffini, che scherza su questa cosa.



2. lele ha scritto:

23 giugno 2010 alle 12:57

certo che sentirselo alla radio è tutta un’altra cosa!! è stato un momento divertente



3. Giovanni ha scritto:

23 giugno 2010 alle 16:42

Che dire è un uomo dotato di grande spirito e autoironia.



4. SaraLurker ha scritto:

23 giugno 2010 alle 22:56

Ce ne fossero di più di personaggi così in rai….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.