28
marzo

FRATELLI BENVENUTI SOSPESI. LA FICTION DI CASA MEDIASET BOCCIATA DAI TELESPETTATORI.

Tempi bui per la fiction di Canale 5. Eppure la partenza sembrava positiva, con tanto di … onore e rispetto! Ma come dice il proverbio i cavalli di razza si vedono alla fine della corsa, e ormai giunti al termine della stagione, i dati auditel sono risultati davvero scoraggianti, tanto da portare a chiudere anticipatamente una delle ultime fiction in programmazione: “Fratelli Benvenuti”.

La prima puntata della miniserie di Boldi si era già dimostrata un flop (13,82% di share) e si è tentato il tutto per tutto programmandola anche al mercoledì, sperando che il raddoppio potesse fare proseliti per Massimo Boldi & Co. Ma nella seconda puntata, la fiction di Canale 5 è riuscita ad ottenere un ascolto ancora peggiore complice l’Isola dei Famosi su Raidue.

C’è da dire che quello dei “Fratelli Benvenuti” non è un caso isolato. Il sentore che qualcosa non va nel settore fiction di Mediaset si era avuto già con “Tutti per Bruno”, dove un improbabile Claudio Amendola nei panni di un goffissimo poliziotto non aveva convinto neanche gli appassionati del genere. Stessa sorte per “Caterina e le sue figlie e “Due imbroglioni e mezzo”. Le cause? Proviamo a ragionarci.

Innanzitutto il pubblico comincia ad essere stanco delle commediole all’italiana che tentano di strappare sorrisi proponendo sempre le solite gag viste e riviste, inserite in una trama pressochè inesistente. In alcuni casi, poi, sono completamente sbagliati i personaggi: Claudio Amendola nel ruolo del nuovo Fantozzi mascherato da poliziotto, era più ridicolo che divertente. A ciò si aggiunge la totale prevedibilità delle puntate, che porta il telespettatore a capire velocemente il finale. E così agli spettatori non è rimasto altro che dirottarsi su altri lidi. I Fratelli Benvenuti chiudono, dunque, mestamente i battenti con lo spettacolo della grande fiction rimandato a data da destinarsi, in attesa di tempi migliori ma soprattutto di nuove idee.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


I Fratelli Benvenuti  sospeso (Massimo Boldi)
I FRATELLI BENVENUTI: “I CESARONI DI MILANO” IN UNA NUOVA FICTION DI CANALE5


Angeli-e-Diamanti
RISIKO 5: MEDIASET RINVIA ANGELI E DIAMANTI (FLOP ANNUNCIATO?) E RADDOPPIA I CESARONI.


Rosy Abate 2 - Vittorio Magazzù (Leonardino)
Palinsesti Mediaset 2019/2020: le fiction


Greta Ferro
Made in Italy: Canale 5 lavora alla sua fiction sulla moda. Nel cast Margherita Buy, Fiammetta Cicogna e Marco Bocci

28 Commenti dei lettori »

1. elenoireurgot ha scritto:

28 marzo 2010 alle 16:04

attualmente gli unici prodotti fiction su cui può contare mediaset sono i cesaroni, l’onore e il rispetto e forse intelligence



2. Till Liguori ha scritto:

28 marzo 2010 alle 16:08

beh mi sembrava più che normale come conseguenza, visti anche i pessimi risultati delle precedenti commedie (coccodrillo per amico in primis) sempre con boldi. Poi rivedere sempre sempre la stessa coppia boldi-de rossi alla (neppure tanto) lunga stanca



3. MIKII ha scritto:

28 marzo 2010 alle 16:23

RICORDO CHE TRA QUALCHE GIORNO ARRIVERA’ SQUADRA ANTIMAFIA palerno oggi, E SPERO IN UN BOTTO D’ASCOLTI COME L’ANNO SCORSO.
SPERO VENGA PROGRAMMATA O IL MARTEDI’, COME L’ANNO SCORSO, O MERCOLEDI’……



4. marco82 ha scritto:

28 marzo 2010 alle 17:00

davide mediaset si sta muovendo questo argomento, diciamo che sta correndo ai ripari….

come dice rossano

who knows???



5. ANGELO ha scritto:

28 marzo 2010 alle 17:17

LE FICTION DI MEDIASET HANNO TOPPATO ONORE ( E RISPETTO ) ALLA RAI E AL DIRETTORE DI RAI FICTION UN CERTO DEL NOCE….



6. Alex ha scritto:

28 marzo 2010 alle 17:38

Prossimamente intanto arriverà in 8 puntate la seconda serie di “Squadra Antimafia” che potrebbe ripetere gli ascolti buoni della prima serie. Pare che dovrebbe partire con le prime due puntate lunedi 12 e martedi 13 aprile per poi continuare ogni martedi.
Martedi 6 aprile probabilmente andrà in onda il film tv “Un paradiso per due” con Vanessa Incontrada e Giampaolo Morelli.
Poi chi lo sa. So invece per certo che Mediaset produrrà due fiction che non sono andate molto bene le scorse stagioni. La prima è “La figlia di Elisa-Ritorno a Rivombrosa” di cui si produrrà una seconda serie con sempre la figlia Agnese. Protagonisti anche in questa seconda serie Giulio Berruti e Sarah Felberbaum. Accanto a loro confermati anche Anna Safroncik, Paolo Seganti e Valentina Pace.
Fra le new-entry ci saranno invece Franco Castellano, Camilla Ferranti e l’ex gieffina Raffaella Fico. Riprese sempre nel castello di Torino e anche a Gallipoli(nel Salento).
Poi l’altra fiction che si produrrà è la terza serie de “Il Giudice Mastrangelo” con Diego Abatantuono, Alessia Marcuzzi e Antonio Catania. Nuovi delitti e risate, quindi, con Mastrangelo&C. Fra le new entry del cast ci saranno Luca Argentero, Laura Torrisi, Gabriele Rossi e Alessandra Barzaghi. Riprese sempre nel Salento.

Cosa ne pensate?



7. MIKII ha scritto:

28 marzo 2010 alle 18:06

sinceramente Alex, spero di no!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mamma mia, che poche idee in televisione!!



8. MARIA PIA ha scritto:

28 marzo 2010 alle 18:09

Non sono assolutamente d’accordo con quanto asserito nell’articolo circa la fiction TUTTI PER BRUNO.
Intanto i risultati non mi sembrano così disastrosi (visto i circa 4.000.000 di telespettatore in serate come il venerdì sera). Vi dirò di più: siamo in tanti a sperare in una seconda serie, si stanno raccogliendo firme, mandando mail e telefonando a MEDIASET. Sono stati realizzati seguiti di fiction, come I LICEALI, che non meritano neanche di essere trasmesse in prima serata.
Un saluto a tutti.



9. amazing1972 ha scritto:

28 marzo 2010 alle 19:08

il problema di mediaset è l’assoluta mancanza di idee e coraggio. avendo un target più giovane(quindi abituato alla serialità usa) non lo puoi certo accontentare con robetta buonista,retorica,già vista e mal recitata. mediaset dovrebbe puntare a prodotti come tutti pazzi per amore,freschi,innovativi,ben congegnati. mi sorprende che vada a fare caterina 3,liceali 2,elisa 4,quando già le precedenti serie zoppicavano. questa è totale incapacità manageriale. sono pronto a scommettere che anche il tanto strombazzato cesaroni,ormai esaurita la telenovela marco/eva,avrà un forte ridimensionamento di ascolti. era partito bene,col format spagnolo,poi nella seconda e terza serie la ‘creatività’ italiana lo ha traformato in commediola piuttosto scontata



10. lou ha scritto:

28 marzo 2010 alle 19:21

a me i liceali è piaciuto tanto ma mi domando chi cavolo abbia deciso di mandare la seconda serie in onda di venerdì, ammazzandola completamente.



11. Markos ha scritto:

28 marzo 2010 alle 20:35

Alex…de Il Giudice Mastrangelo 3 se ne parla da tempo..e Mediaset ha deciso di realizzarla in tempi migliori. In effetti la prima stagione andò abbastanza bene…la seconda invece fu mandata allo sbaraglio, realizzando così solo 4 milioni per puntata. La fiction era godibilissima.

Ritornando al tema del post, credo che Mediaset debba “ristrutturare” il settore fiction. Sono d’accordo sul fatto che il pubblico si è stancato di vedere sempre le solite commediole con quattre ragazze sgallinate e attori che ripropongono sempre gli stessi personaggi. La Rai varia…ha fiction di ogni genere. Mediaset, invece, conosce solo 2 generi: commedia da 4 soldi e crime. Quest’ultimo riesce ad avere vita più lunga perchè genera prodotti innovativi e ben realizzati (es RIS Roma e Squadra Antimafia).

Una commedia davvero divertente è stata Amiche Mie…ma l’azienda, ovviamente, non dà fiducia a prodotti di qualità….



12. lauretta ha scritto:

28 marzo 2010 alle 21:05

credo che mediaset oltre che le fiction dovrebbe riguardare anche i palinsesti e collocare meglio i programmi!! E poi non cambiare in continuazione i palinsesti gia sarebbe una cosa!!



13. amazing1972 ha scritto:

28 marzo 2010 alle 21:23

amiche mie era osceno!!! una delle cose più brutte,quanto pretenziose che siano mai state prodotte! era il vuoto pù iassoluto,con ambienti arredati all’ultima moda. se a mediaset pensano che si faccia così a fare un sex and the city all’italiana,si capisce perchè si siano ridotti cosi



14. Markos ha scritto:

28 marzo 2010 alle 21:31

Ah dimenticavo…tra pochi giorni partono le riprese de L’Isola dei Segreti – Korè 2



15. Paolidyou ha scritto:

28 marzo 2010 alle 21:39

Mediaset non è brava nel produrre fiction all’italiana…Caterina e le sue figlie era una cosa orrenda, degna di una recita scolastica da quinta elementare.
Insomma, la professionalita’ rai è ben piu’alta,
Canale 5 deve solo dire grazie al GF con il quale ricama tutti i suoi programmi.



16. luca grasso ha scritto:

28 marzo 2010 alle 21:47

…forse Mediaset dovrebbe cominciare a non affidarsi ai soliti autori vecchi e stanchi (e io, che da 10 anni collaboro con Mediaset e non ho trovato ancora uno spazio come autore, ne so qualcosa…)

Ad ogni modo, le fiction di questo tipo funzionano solo in Rai, avendo un pubblico piuttosto datato, mentre il resto dell’audience è molto più selettiva che un tempo e, piuttosto che vedere certe schifezze, preferisce spegnere il televisore e accendere il pc.



17. simonevarese ha scritto:

28 marzo 2010 alle 23:49

Molte fiction Mediaset sono davvero brutte!
Come può attirare un Claudio Amendola che fa il poliziotto deficiente, o Caterina e le sue figlie 3 dove ci sono 4 donne che urlano come delle pazze (giuro, ho visto una sola scena e m’è bastata, ho immediatamente cambiato canale), o Massimo Boldi con la De Rossi, Enzo Salvi, la Canalis e altri personaggetti simili… per non parlare di Bud Spencer che fa il cuoco detective… (non lo guarderei nemmeno se mi pagassero…)
Non ci vuole molto a capire che queste sono fiction che non avranno un seguito di pubblico…
e invece i grandi manager di Mediaset che vengono pagati fior di quattrini non lo capiscono… mah!



18. zumito ha scritto:

28 marzo 2010 alle 23:59

io penso che a mediaset siano davvero stupidi…invece di spendere soldi in ca**te storiche potrebbero rifare ma nel vero senso della parola… i telefilm che fanno su telecinco cioè storie forti e contenuti nuovi e freschi…con attori sconosciuti magari ma bravi… (quel telefilm cn luca ward e quella raccoamndata di berlusconi che non m iircordo come si chiamava era anche carino,banale,ma carino)il problema è che appena passano sotto le mani degli sceneggiatori italiani si trasformano in storie smielate patetiche…a prova di moige e vaticano…cosa che le fa risultare stucchevoli…io spero continuino su questa strada almeno chiude mediaset…



19. zumito ha scritto:

29 marzo 2010 alle 00:01

voelvo aggiungere che quel telefilm era carino ma recitato da cani…infatti ha fatto schifo…in ascolti



20. katty ha scritto:

29 marzo 2010 alle 01:05

Si, condivido completamente il post. C’è da aggiungere che ormai in TV e ci sono più fiction che film.Forse abbiamo voglia di vedere qualche film ogni tanto invece di sorbirci sempre la solita commediola con gli stessi attori che raccontano sempre la solita storia. Basta!



21. paolo5577 ha scritto:

29 marzo 2010 alle 01:32

ma davvero stanno girando kore 2? bellissima! comunque non facciamo di tutta un’erba un fascio, c’è onore e rispetto e cesaroni che hanno chiuso a 8 mln e mezzo, palermo oggi ha fatto grandi numeri, anche intelligence, la stessa korè, a me non sembrano siano state disastrose! intelligence ha battuto anche i migliori anni, programma mai battuto, quindi non prendiamo solo le fiction che fanno comodo per dire flop, ma prendiamo anche i successi!



22. paolo5577 ha scritto:

29 marzo 2010 alle 01:33

un successo è stato anche il capo dei capi due anni fa!



23. ZAPPING ha scritto:

29 marzo 2010 alle 13:17

Smettiamola di parlare di “commedie all’italiana” (o commediole) riferendoci alle orride fiction di Mediaset che stanno davvero raschiando il fondo del barile. Magari avessero anche solo un briciolo delle commedie all’italiana di Steno, De Sica padre etc etc.
Quello che stupisce e che si continuino a produrre tali orrori rifiutati dal pubblico e che talvolta arrivano pure alla terza o alla quarta serie.



24. lillina ha scritto:

29 marzo 2010 alle 13:31

All’orrore non c’e mai fine ogni volta sembra di aver toccato il fondo e invece… e poi la fiction di Boldi anzi tutte le sue fiction sono di una stupidità, leggerezza, lassismo, cretinaggine infinita, via, via a queste scempiaggini che fanno vedere una realtà italiana e un modo di vivere e di ragionare che per fortuna così non è almeno nella maggior parte di noi.



25. Danilo ha scritto:

30 marzo 2010 alle 12:59

Bah a me piaceva, e come pure Tutti per Bruno e Caterina e le sue figlie…
Il problema secondo me non è il prodotto, ma la concorrenza che è aumentata.
E’ chiaro che se hai sky o mediaset premium (tra l’altro sarebbe pure concorrenza interna) che trasmettono fil o telefilm rinomati già di grande successo difficilmente chi ci è affezionato se li perde. Ma ciò non vuol dire che non abbia voglia di guardare queste fiction, perchè esiste anche chi come me se le videoregistra, chiaramente poi non fa testo per gli ascolti.
Quindi io direi che o programmano meglio le serate (mettere la fiction in concorrenza con l’isola dei famosi e tra l’altro anche con il campionato visto il turno infrasettimanale non mi è sembrata una mossa astuta…secondo voi tra i tre cosa mi registro?) oppure anche se sono una tv commerciale comincino ad avere aspettative minori in termini di ascolto, perchè tanto poi lo so che la ritrasmetteranno tipo a giugno o luglio, e quindi che differenza fa se invece di sospenderla l’avessero continuata a mandare in onda?



26. Cha ha scritto:

1 aprile 2010 alle 11:52

Che la fiction italiana stia perdendo colpi non c’erano dubbi!!! però non facciamo di tutta un erba un fascio! sinceramente a me è piaciuta molto la fiction “Tutti per Bruno” perchè è un prodotto fresco, con un gran bel cast (basti citare Lorenza Indovina, Antonio Catania, Claudio Amendola, Tosca D’Aquino, tutti attori anche di teatro, che diciamolo, è tutt’altra cosa) e anche i giovani, a differenza di quanto capita di solito, sono molto bravi. Non trovo sia banale, regalava un bel venerdì sera, tranquillo e con qualche bella risata garantita.
Il problema maggiore di Mediaset è che, a differenza della Rai, non riesce ad organizzare bene la programmazione. Non mi sembra una mossa astuta mandare in onda il venerdì sera, quando i giovani escono e a guardare la tv rimangono solo i nonni che guardano “I raccomandati”, un programma indirizzato ad un pubblico giovane come Tutti per Bruno, oppure cambiare continuamente giorno di programmazione mandando in confusione chi segue le serie.



27. Valentina ha scritto:

2 aprile 2010 alle 12:20

non sono d’accordo. ho 24 anni e adoravo questa sitcom, per la semplicità e la freschezza.se sto davanti alla tv non ho voglia dio vedere liti, discussioni, tette o sederi. non sempre. Gradisco di più stare due ore a vedere Boldi che stuzzica Salvi o la Ferilli che imbroglia. Però che lo abbiano tolto dalle programmazioni lo trovo poco rispettoso verso quei telespettatori (pochi, ma ci siamo!!!!) che lo guardavano e aspettavano le puntate nuove. Ormai le hanno li, trasmettetele, no??? e non alle 11 di sera, come per tutti per bruno, che alla nonna di 70 anni, quell’orario non va bene!!!



28. francesco ha scritto:

10 maggio 2010 alle 22:09

Alex dove hai letto che si farà Elisa 4?Dove hai appreso le notizie sul cast?Grazie in anticipo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.