12
marzo

CSI: L’ADDIO DI GRISSOM NELLA NONA STAGIONE, DA STASERA DI ITALIA1

“Bisogna cercare di vedere ciò che non si vede… l’evidente”. Questa, una delle perle di saggezza del detective più famoso degli anni duemila Gil Grissom, capo del Criminalistics Bureau di Las Vegas. Tornano da stasera su Italia 1, in prime time, ”quelli del DNA” dell’originale CSI e lo fanno con gli episodi della nona stagiona “quella del non ritorno”. Sì perchè il nono ciclo di episodi sancisce l’addio al telefilm, numero uno negli States, del protagonista Gil Grissom. Un personaggio unico, solitario e dall’intelligenza acuta, con una capacità di ragionamento logico che non ha eguali e che gli permette di affrontare e risolvere gli efferati crimini che gli vengono sottoposti.

Se nella settima serie Grissom si era concesso solo un periodo sabbatico di quattro settimane per insegnare in una classe del Williams College a Williamstown, Massachusetts,  nella nona stagione l’addio è definitivo (salvo clamorose apparizioni da guest star). L’abbandono di Grissom, interpretato dall’attore William Petersen, si è consumato sugli schermi americani nel febbraio 2009 raggiungendo l’ascolto record di oltre 24 milioni di spettatori. Al suo posto troveremo il professor Raymond Langston, interpretato da Lawrence Fishburne, il Morpheus di Matrix. Ex patologo, professore di criminologia ed esperto nelle dinamiche di comportamento criminale, Langston si presenta come un uomo misterioso.

Ma quello di Petersen non sarà l’unico addio all’interno del cast. Ad abbandonare la serie anche Gary Dourdan: il suo Warrick Brown morirà tra le braccia del capo nel corso della prima puntata della stagione che prende il via, in Italia (in chiaro) stasera. Appuntamento alle 21.10, dunque, su Italia 1 per scoprire le nuove indagini della squadra di Las Vegas. Per chi, invece, avesse già seguito la nona stagione, ricordiamo che ogni giovedì su Fox Crime è in onda la decima, in contemporanea con gli States.

Di seguito la trama dell’episodio (1×09) in onda stasera:

Addio Warrick: Dopo la morte di Warrick, le indagini si concentrano su Daniel Pritchard, la presunta “talpa” all’interno del dipartimento, ma si sospetta che ci sia qualcuno più in alto dietro l’omicidio. Da una deduzione di Nick si arriva finalmente a McKeen, ma bisogna cercare le prove della sua colpevolezza.

CSI: Crime Scene Investigation è una serie tv di Anthony E. Zuiker, Ann Donahue con Marg Helgenberger, George Eads, Paul Guilfoyle, Eric Szmanda, Robert David Hall, William Petersen, Gary Dourdan, Jorja Fox, David Berman, Wallace Langham. Prodotta in USA. La serie viene trasmessa dal 06.10.2000 e per ora è composta da 10 stagioni.



Articoli che potrebbero interessarti


CSI Crime Scene Investigation @ Davide Maggio .it
CSI : CRIME SCENE INVESTIGATION


CSI
CSI: LA SCENA DEL CRIMINE DI LAS VEGAS RITORNA DA STASERA SU ITALIA UNO


Dita-Von-Teese,-Csi
CSI: SU ITALIA1 L’UNDICESIMA STAGIONE CON LE GUEST STAR JUSTIN BIEBER E DITA VON TEESE


Guida TV del 26 Marzo 2010
IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 26 MARZO 2010

3 Commenti dei lettori »

1. saralurker ha scritto:

12 marzo 2010 alle 22:09

A dire il vero Warrick è morto nel corso dell’ultima puntata dell’ottava stagione e non nella prima di questa sera.

Mattia non segui CSI??



2. Mattia Buonocore ha scritto:

13 marzo 2010 alle 16:04

@SARALURKER in realtà negli ultimi tempi l’ho un pò abbandonato ma l’ho sempre seguito. Cmq non ho visto ieri ma la morte “ufficiale” di Warrick, stando a trame ufficiali, è avvenuta nella prima della nona stagione.



3. saralurker ha scritto:

13 marzo 2010 alle 17:50

@mattia hai ragione lol in realtà per il pubblico era bello che morto nell’ultima puntata dell’ottava. ma gli hanno fatto fare due sospiri di esalazione ed un’inquadratura di due secondi in questa prima puntata di avvio…lol..

non leggerò più i post sui serialtv prima di vedere l’episodio perchè poi mi spoilerizzo troppo e mi rovino la sorpresa.
quando l’ho vista stamattina ci sono rimasta troppo male!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.