8
aprile

Pagelle TV della Settimana (1-7/04/2024). Ecco i promossi e i bocciati

carla bruni a belve

Carla Bruni (Us, foto di Stefania Casellato)

Promossi

8 a Carla Bruni.  A Belve, l’ex modella e premiere dame non ha remore nel mostrare se stessa. La sua immagine è quella di una donna tanto algida quanto poco simpatica ma la sua schiettezza e i suoi modi di fare, al cospetto di Francesca Fagnani, le hanno fatto guadagnare punti e scardinare qualche pregiudizio.

8 a Diana Puddu, vincitrice della quarta edizione di The Voice Senior. Tra meteore e musicisti di professione, ha vinto chi non si era mai esibita al di fuori della sua Sardegna concretizzando proprio l’essenza del talent show per anziani. La sua vittoria chiude un’ennesima edizione fortunata per The Voice Senior che ha raggiunto una media superiore al 22% di share.

7 a Call My Agent Italia. Nel panorama nostrano, la fiction è originale, si lascia guardare con leggerezza e un buon grado di coinvolgimento. Potrebbe fare a meno di alcune trame che sfociano nel grottesco e alterano un racconto che si nutre del reale. Rispetto alla versione francese, si registra la saggia scelta di allargarsi rispetto al solo mondo cinematografico in linea con quello che è lo spettacolo in Italia. Azzeccato, nel complesso, il cast.

6 a Blanco. Il cantante si vede archiviato il procedimento per danneggiamento in seguito ai noti fatti di Sanremo. Sul palco dell’Ariston non ha fatto una gran figura, tuttavia un processo sarebbe risultato ridicolo.

Bocciati

5 alla frecciata di Gigi D’Alessio alla finale di The Voice.  “Antonella, ricorda che qui non c’è la sala stampa, quindi i voti del pubblico valgono” ha detto il cantante tornando indirettamente sulla recente polemica sanremese e riportando alla memoria alcune sue uscite del passato. Nel 2017, ad esempio, dopo esser stato eliminato dal Festival, tuonò contro la giuria di qualità, che, sì, prestava il fianco a critiche, però chi partecipa conosce il regolamento e, nel caso specifico, D’Alessio non fu premiato nemmeno del televoto.

4 a Rai3. La terza rete in una settimana ha dovuto incassare l’1.5% in prima serata di Todo Modo, il 2.7% del documentario sulla Rca, il 2% di Petrolio. Per fortuna c’è l’inossidabile Chi l’ha visto a riequilibrare.

3 al progetto ‘rivoluzionato’ de La Talpa (qui la nostra anteprima). Il redivivo programma non è un reality spolpato all’ennesima edizione che deve esser cambiato per sopravvivere. Ha avuto poche edizioni di successo e per questo è rimpianto. Va riproposto in una maniera fedele all’originale, con chiaramente opportuni aggiustamenti e nuove trovate. Se il budget non c’è, meglio desistere.

2 al continuo bistrattamento da parte di Canale 5 di Terra Amara. Prima un’annunciata e sorprendente messa in onda nel prime time di Pasqua, slittata a Pasquetta, poi, con poco anticipo, il ritorno al venerdì è stato rimandato di una settimana.

1 al trapper Baby Touchè, cacciato dallo studio di Dritto e Rovescio.  Invitato a parlare dei testi delle sue canzoni, il rapper finisce quasi subito per litigare con Ringo, esce dallo studio e poi rientra per una nuova discussione col conduttore mostrandosi arrogante e sgarbato. In seguito sui social ha scritto: “Ho preso più soldi di quanti ne prende il conduttore in un mese”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Milo Infante Ore 14
Pagelle TV della Settimana (24-30/04/2023). Ecco i promossi e i bocciati


nikita
Pagelle TV della Settimana (3-16/04/2023). Ecco i promossi e i bocciati


prima serata sanremo 2023
Le Pagelle della Prima Serata di Sanremo 2023


eurovision
Pagelle TV della Settimana – speciale Eurovision Song Contest

1 Commento dei lettori »

1. Papapaparap ha scritto:

9 aprile 2024 alle 01:24

quel Baby Touche ha bisogno di una bella carica di legnate altroche…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.