14
agosto

PUPO VS ALDO GRASSO

Pupo @ Davide Maggio .itSe il critico ti mette in crisi di identità [via QN]

Ieri, leggendo la rubrica di Aldo Grasso sul Corriere della Sera, ho avuto una bella esperienza. Ho scoperto di essere Carlo Conti. Già perché Grasso ha parlato del programma che conduco tutti i giorni per il secondo anno su Raiuno, “Reazione a catena”, chiamandomi più volte Carlo Conti. A corredo della sua tesi, c’era anche una foto, non mia ma di Conti. La prima reazione è stata quella di una crisi di identità: forse sono Carlo Conti, che comunque è mio amico, e non sono Pupo. Poi mi sono arrabbiato: ma come, quello che per me è il più autorevole critico televisivo italiano non riconosce i conduttori dei programmi? Infine, sbollita la rabbia, anche perchè dopo solo un mese di successo di audience almeno aveva messo il programma, non me, tra i vincitori e non tra i vinti, mi sono detto che due sono le cose. O Grasso, che pochi giorni fa mi aveva criticato (a me, Pupo, non Conti), non scrive le sue rubriche e le fa scrivere a qualcun altro; questo non sarebbe un granchè visto che un professore dovrebbe almeno rivedere i compiti dei suoi collaboratori. Oppure è proprio lui che non guarda i programmi di cui parla. E allora, in questo secondo caso, dovremmo stare tutti più tranquilli leggendo la sua rubrica che, evidentemente, è scritta sul filo di un’ironia che fino ad oggi è sfuggita a tutti noi che umilmente facciamo televisione. Comunque, nell’attesa di sapere quale delle due ipotesi è quella giusta, ho deciso che in quest’agosto infuocato continuerò a lavorare anche dopo aver finito le registrazioni di Reazione a Catena e parteciperò a qualche casting. Sicuramente non andrò in Sicilia per propormi nella sua nuova serie Rai Agrodolce, non è nemmeno partita ma al Professor Grasso non piace. Partirò invece per Los Angeles per partecipare ai provini dei nuovi episodi di “CSI “e “24 hours”" e qualsiasi serie americana ci sia in circolazione: così forse Grasso finirà per riconoscermi visto che sono gli unici prodotti che lo mandano in visibilio. PUPO

Con queste parole, Pupo ha risposto all’errore, in effetti grossolano, del Corriere della Sera del 9 agosto scorso. Noi di DM l’avevamo notato e… “archiviato”. Per guardarlo,

Corriere della Sera - 9 agosto 2008 @ Davide Maggio .it

Vero è, però, che nonostante l’errore che avete appena visto, il più autorevole quotidiano italiano, nell’edizione del giorno successivo, 10 agosto 2008,  ha ”casualmente” inserito un riquadro “celebrativo” del 27% del quiz di Pupo. Un modo per riparare all’errore o semplice casualità?

Noi, abbiamo salvato anche quello. Eccolo…

Corriere della Sera - 10 agosto 2008 @ Davide Maggio .it



Articoli che potrebbero interessarti


Miss-Italia-nel-Mondo-2011
MISS ITALIA NEL MONDO 2011: PUPO E ISOARDI FARANNO MEGLIO DI GILETTI E CHIABOTTO?


PUPO VS ALDO GRASSO
MAURO MASI REPLICA ALLE ACCUSE: NESSUNA CENSURA SU FAZIO E MAZZETTI. ORA IL SUO GRATTACAPO SONO LE SPESE DEL MINZO


PUPO VS ALDO GRASSO
REAZIONE A CATENA: PINO INSEGNO SUPERA LA PROVA DEGLI ASCOLTI. E QUELLA DELLA CONDUZIONE?


okpupo_fdhg
PER PUPO NESSUNA CANZONISSIMA. IL CANTANTE SOSTITUITO ANCHE A REAZIONE A CATENA.

18 Commenti dei lettori »

1. maikol87 ha scritto:

14 agosto 2008 alle 23:53

questanno non ho seguito reazione a catena perchè dopo aver visto la scenografia (che trovo orrenda anche per un programma estivo…) mi sono rifiutato di guardarlo, sebbene il gioco mi piacesse lanno scorso;non amo particolarmente Pupo, ma amo ancor meno Aldo Grasso e continuo a non capire tutta questa autorevolezza che gli viene conferita… ho letto la garzantina sulla tv di qualche anno fa, di quegli strafalcioni impensabili… e questo errore davvero grossolano mi conferma alla grande che faccio bene a dubitare di ogni cosa che dica… aldo grasso out! molto meglio noi commentatori di DM!! :-D



2. Raffaele ha scritto:

14 agosto 2008 alle 23:57

Da dove lavete tirata fuori quella foto di Pupo? Complimenti per il buon gusto!! Mi ha fatto veramente ridere questa foto….



3. sanjai ha scritto:

15 agosto 2008 alle 00:17

non voglio esprimermi nello specifico… ma ho sempre trovato i critici una categoria inutile…critico è un sinonimo di opinionista…servono a nulla!secondo me i critici sono persone che nella vita non hanno niente di meglio di fare…non hanno nessuna attitudine se non la tendenza al pettegolezzo…e dunque per campare fanno di questa caratteristica il loro lavoro… su pupo che dire…è vero che non sar il massimo…ma ho sempre pensato che faccia il suo lavoro onestamente…e in questo caso ha fatto bene a incavolarsi! mi associo a raffaele per la foto :-)



4. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 00:31

@ maikol87: sorvolo sul fatto che non guardi Reazione a Catena per la scenografia perchè mi viene voglia di tirarti una scenografia addosso ah ah ah. Su Aldo Grasso devo essere sincero (come sempre, daltronde): mentre agli inizi era un punto di riferimento, ho via via iniziato a “”criticare il critico”" perchè se è vero che è competente è altrettanto vero che non solo vuol far vedere a tutti i costi di farlo ma negli ultimi tempi sembra che la sua non sia piu critica ma un gioco a far male. Con le parole. Tuttavia la sua frase “”Se Facchinetti fa il conduttore, io posso tranquillamente, ma tranquillamente, fare il quinto dei Pooh”" è stata STRAORDINARIA :-) Relativamente alla Garzantina confermo. Ci sono tantissimi errori e proprio mentre scrivevo la Grande Avventura me ne sono reso conto ancora di più. Avevo addirittura pensato di mandare un “”errata corrige”". Non so, però, se avrebbe gradito. Odia i blogger ah ah ah @ Raffaele: mica pizza e fichi eh :-) @ sanjai: io credo che



5. sanjai ha scritto:

15 agosto 2008 alle 00:38

@davide:ok il critico serve…ma il critico è chiunque…io,te,chiunque osservi una cosa diventa critico nei confronti di quella cosa. è inutile chi fa il critico per mestiere…perchè poi troppo spesso il critico inizia a pensare di poter pontificare.



6. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 00:42

@ sanjai: secondo me quando il critico inizia a poter pontificare ciò vuol dire che non dice cazzate :-) Ah, tu dici che è inutile… io non direi. Sai quando guadagna Aldo Grasso? Nel 2005 ha dichiarato 216.145 (imposta netta 83.476). Fai un po i calcoli e vedi se non conviene!



7. Raffaele ha scritto:

15 agosto 2008 alle 13:35

Ah adesso ho capito da dove viene quella foto…. Da una puntata di Libero (quello degli scherzi telefonici), dalla edizione condotta da Teo Mammucari…. Mi è ritornata in mente perchè avevano fatto lo stesso con Eva Henger a Libero…. Ho indovinato Davide?



8. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 15:35



9. manlio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 16:09

Sinceramente non leggo più Grasso da tempo: ormai so cosa scrive e cosa pensa senza più leggerlo. Lerrore su Pupo è davvero grossolano soprattutto dopo che aveva criticato direttamente Pupo e il suo programma pochi giorni prima. Davide: che ne pensi poi del fatto che uno come Grasso che vuole fare il critico incorrutibile pubblichi poi libri? Non parlo delle Grazantine che essendo un libro di cronaca non influisce ma per esempio quello di Fiorello? ciao a tutti



10. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 16:17

@ manlio: sinceramente penso che un critico debba fare critica, positiva o negativa che sia. Il libro potrebbe essere una delle forme con cui esprimere la propria critica ma, a mio parere, la meno adatta. Non penso sia questione di corruttibilit o meno. Ogni critico ha le proprie preferenze e, allo stesso tempo, credo sia difficile riuscire a criticare in maniera sempre e comunque imparziale. Per questo eviterei la pubblicazione di un testo monografico. E troppo indicativo delle preferenze di un critico e risulta una sorta di omaggio che, a mio parere, è fuori luogo. La critica deve essere fatta giorno per giorno.



11. FABRIZIO ha scritto:

15 agosto 2008 alle 18:31

Mi sembra che sia un errore molto grave, quello commesso dal Corriere della Sera. Dimostra che in certi periodi dellanno anche un grande critico non guarda ciò che critica. Peccato: Aldo Grasso è un ottimo studioso di televisione, e spesso propone dati e osservazioni interessanti, ma per fare il critico è necessaria una totale indipendenza di giudizio. Chi per un periodo ha fatto anche il dirigente RAI può invece farsi condizionare da esperienze personali, simpatie o antipatie. Vorrei far notare unaltra piccola inesattezza. Oggi Grasso fa salire il Tg2 delle 13, e scendere il Tg5. Osservazione giusta: il traino della “”rete olimpica”" consente al Tg2 di partire con molto più pubblico dei diretti avversari, e la squadra di Mazza è brava a mantenere questo vantaggio durante ledizione. Però perché pubblicare le foto di Maria Grazia Capulli e Paola Rivetta, conduttrici della settimana scorsa? Da luned infatti sono Francesca Nocerino ed Elena Guarnieri (con Luca Rigoni) a condurre i rispettivi Tg. Non



12. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 18:36

@ FABRIZIO: beh, mi stupirei se le inesattezze fossero opera di Grasso. Anzi, diciamo che lo ritengo impossibile. O almeno mi auguro che sia cos ;-)



13. maikol87 ha scritto:

15 agosto 2008 alle 22:56

dai Davide, non mi dirai che ti piace la scenografia di reazione a catena… insomma lidea delle ellissi non è malvagia, ma il resto lascia un po a desiderare…



14. Davide Maggio ha scritto:

15 agosto 2008 alle 23:50

@ maikol87: si ma di sicuro non decido di non guardare un programma soltanto perchè non mi piace la scenografia :-)



15. Anna ha scritto:

17 agosto 2008 alle 12:53

Io in verit non trovo la scenografia cos cattiva. Invece la cosa che trovo veramente terribile è la brutta figura che ha fatto il Corriere e in prima persona Grasso. Un consiglio per tutti: PRIMA DI PUBBLICARE qualcosa, bisognerebbe RILEGGERLA SEMPRE, specialmente se si hanno velleit di critico.



16. lapo ha scritto:

18 agosto 2008 alle 14:14

ma credete veramente che il borsino lo scriva grasso? In ogni caso larticolo dallautore alla pubblicazione passa tra mille mani e poi cè da dire che si leggono strafalcioni peggiori sul corriere della sera cos come su altri quotidiani e riviste e purtroppo non solo nella pagina degli spettacoli, che tutto sommato sarebbe il male minore…



17. Davide Maggio ha scritto:

18 agosto 2008 alle 14:20

@ lapo: ma figurati. Pupo ha fatto bene pero a prendersela con Aldo Grasso perchè è espressione delle “”pagine televisive”" del corriere. Diciamo che prendendosela con lui se le presa con tutto il Corriere della Sera. Il discorso lhai centrato proprio tu dicendo gli articoli passano tra mille mani.



18. Giovannuzzo ha scritto:

18 agosto 2008 alle 18:24

Grasso fa il suo lavoro, è chiaro che i pezzi non li scrive tutti lui, ha fatto un errore, diciamo che è scivolato sulla classica buccia di banana. Pupo è un presentatore, un personaggio pubblico, quindi passibile anche di critiche, anche se tra quello che cè in giro è tra i migliori



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.