29
dicembre

E’ morto Pelè

Pelè

Pelè

Il calcio perde uno dei suoi simboli più rappresentativi di tutti i tempi: è morto Edson Arantes do Nascimento, noto come Pelè. La leggenda brasiliana aveva 82 anni.

Soprannominato O Rei, il re del calcio, classe 1940, lega la sua carriera soprattutto al Santos, club brasiliano, con il quale vince tutto ciò che c’era da vincere. Ma è con la Nazionale che conquista il mondo: Pelè è l’unico calciatore nella storia ad aver vinto tre Mondiali, portando in trionfo il Brasile nelle edizioni 1958, 1962 e 1970.

La FIFA gli riconosce il record di gol segnati (1281), mentre in partite ufficiali il suo tabellino recita 757 reti in appena 816 gare. Considerato ed eletto il calciatore del secolo, viene proclamato anche Pallone d’Oro FIFA del secolo. Ha ricevuto, inoltre, il Pallone d’Oro FIFA onorario. Fa parte della National Soccer Hall of Fame, è stato inserito dal settimanale statunitense Time nel “TIME 100 Heroes & Icons” del ventesimo secolo e dichiarato “Tesoro nazionale” dal presidente del Brasile Jânio Quadros e “Patrimonio storico-sportivo dell’umanità“.

La sua storia è fortemente legata all’eterno dualismo con Maradona; da sempre si discute su chi sia il calciatore più forte di tutti i tempi tra le due leggende sudamericane.

Pelè è morto nella giornata di oggi (29 dicembre 2022) dopo un mese di ricovero a causa di disfunzioni renali e cardiache, nonché per l’aggravarsi del tumore al colon, operato nel settembre del 2021.

In ricordo del campione, questa sera Canale 5 trasmette in prima serata il film biografico Pelè al posto della serie Sissi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Gina-Lollobrigida
Gina Lollobrigida è morta. Addio alla ‘bersagliera’ del cinema italiano


Papa Benedetto XVI
E’ morto Papa Ratzinger


Mario Sconcerti
E’ morto Mario Sconcerti


Ricchi e Poveri
E’ morto Franco Gatti dei Ricchi e Poveri

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.