4
settembre

4 Hotel: Bruno Barbieri riparte dal Molise

4 Hotel

4 Hotel

Il viaggio di Bruno Barbieri 4 Hotel riparte con quattro nuove tappe: da stasera, su Sky Uno in prima serata, ecco altre sfide tra albergatori di tutta Italia pronti a rimettersi in gioco per conquistare il gusto dell’integerrimo e severissimo esperto di hôtellerie. Dopo le prime puntate estive, Barbieri arbitra 4 nuove gare della produzione che mette in competizione gli hotel di alcuni dei luoghi più affascinanti della Penisola.

Per le prossime settimane, il navigatore di 4 Hotel farà rotta verso CalabriaBolognaValle d’Aosta. Nel primo episodio, Bruno va alla scoperta del Molise: il viaggio di Bruno Barbieri 4 Hotel è pronto a mostrare un territorio poco conosciuto ma sorprendente, pieno di spunti e tutto da scoprire. Tra palazzi storici, alberghi diffusi e country house a due passi dal mare, l’episodio molisano mostrerà come tutti i gusti vengano pienamente soddisfatti. Gli albergatori in gara sono:

  • Antonella, giovane direttrice di Borgotufi – albergo diffuso a Castel del Giudice (Isernia) – ragazza molto determinata e attenta ai dettagli. Ha iniziato tre anni fa come semplice addetta alla reception ma in pochi anni è arrivata a diventare direttrice dell’intera struttura. Borgotufi nasce da un progetto molto ambizioso del comune di Castel Del Giudice che ha voluto dare nuova vita al piccolo paese ormai in stato di abbandono. La struttura si compone di un edificio principale con tutti i servizi per gli ospiti, inclusa una spa, e 30 case/camere ricavate da vecchie stalle e abitazioni sparse per il borgo; le 30 unità sono tutte in pietra, alcune con design moderno e altre con arredamento più classico da montagna, tutte perfettamente integrate nel luogo;
  • Luca, direttore dell’albergo diffuso Antica Dimora Isernia, situato nel centro storico della città. L’Antica Dimora Isernia è dislocato in tre palazzi del centro storico per un totale di 9 camere, ma con una reception comune accanto ad uno degli immobili. Luca è un vero e proprio fanatico dello stile classico e ha arredato tutte le camere della sua struttura in quel modo. Lui ha iniziato la sua carriera nell’accoglienza lavorando in un bar e poi ha trovato la sua strada nell’accoglienza alberghiera. Con l’Antica Dimora Isernia vuole far vivere appieno al turista l’esperienza del centro storico di Isernia, ancora povero di strutture ricettive;
  • Emanuela, spumeggiante artista proprietaria del Palazzo Cannavina, palazzo ducale nel centro storico di Campobasso. Dispone di 7 camere con arredamento di design perfettamente integrato nella struttura antica del palazzo storico; ogni camera ha una storia da raccontare: da quella in cui ha pernottato il Principe Emanuele alla stanza dove è stata posata la prima bandiera dell’indipendenza. Accanto agli elementi storici del palazzo, Emanuela ha voluto raccogliere opere moderne di artisti locali, internazionali e anche fatte da lei, il tutto armonizzato perfettamente: per lei, infatti, negli hotel l’armonia dell’arredamento è un fattore imprescindibile;
  • Teresa che gestisce, insieme al marito, l’Ulivo bianco, un bed and breakfast immerso nella campagna molisana a pochi km dal mare di Termoli. Dispone di sole 4 camere finemente ristrutturate e arredate in stile shabby chic, e di una bellissima piscina. Le piace viaggiare e da ogni viaggio porta a casa qualcosa che utilizza per arredare la struttura. Il nome della struttura viene da un tipo di ulivo molto raro che si trova nella zona.

Anche nei quattro nuovi episodi gli hotel in gara, di diverse fasce di prezzo o categoria, si contenderanno il titolo puntando sul proprio fascino e le proprie peculiarità, mantenendo immutato il meccanismo. Colleghi e avversari allo stesso tempo, guidati dall’esigente e severo esperto di hôtellerie Bruno Barbieri, i concorrenti trascorreranno un giorno e una notte nei reciproci alberghi. Fatto il check-in, per ciascun hotel lo Chef stellato sperimenterà in prima persona l’accoglienza, lo stile, la pulizia, i servizi degli hotel e più in generale l’ospitalità di ciascun albergatore. A colazione, dopo il check-out, i concorrenti si giudicheranno l’un l’altro. Per ognuno, un voto da 0 a 10 su 5 categorie: locationcameracolazione, servizi, prezzo.

Il focus per Barbieri rimarrà nella valorizzazione delle scelte ecosostenibili compiute dagli albergatori: ogni volta che troverà una particolare attenzione a questi temi – dall’arredamento delle camere scelto nel rispetto dell’ambiente all’utilizzo di bicchieri, stoviglie e kit cortesia in materiali che siano diversi dalla plastica – potrà apporre il suo “sigillo green” alla struttura. Dopo tante battaglie vinte da Barbieri nel corso dei precedenti viaggi di 4 Hotel – celebre la sua ostilità nei confronti del runner, iconica la sua passione per i topper – il nuovo impegno sarà nel dimostrare come sia possibile, grazie anche a piccole accortezze, abbinare accoglienza e attenzione alla sostenibilità ambientale.

Con i suoi voti, alla fine di ciascun episodio potrà confermare o rivoluzionare il verdetto risultante dai voti dei 4 protagonisti di puntata. Uno solo degli albergatori concorrenti si aggiudicherà così un contributo economico da reinvestire nella propria azienda.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


barbieri a venezia 4 hotel
4 Hotel: nella nuova edizione si vota anche la colazione


Bruno Barbieri 4 Hotel
4 Hotel diabolici


4 Hotel - Bruno Barbieri
4 Hotel: al via la terza edizione registrata prima del lockdown


Bruno Barbieri, Masseria Le Torri
4 Hotel, Bruno Barbieri di nuovo alla ricerca degli albergatori perfetti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.