25
agosto

Eva Robin’s esclusa da Ballando con le Stelle: «Milly ha trovato la quota gender in Gabriel Garko»

Eva Robin's

Eva Robin's

Tra i grandi esclusi della diciassettesima edizione di Ballando con le Stelle, che partirà su Rai1 sabato 8 ottobre, c’è anche l’attrice transgender Eva Robin’s. Data per certa fino all’ultimo minuto tra i tredici concorrenti del programma, resi noti in via “ufficiosa” nella giornata di ieri, la donna non farà parte del cast perché, secondo quanto ha dichiarato, Milly Carlucci ha preferito ospitare nella pista del talent show il collega Gabriel Garko.

La quota gender l’ha trovata in un altro personaggio: Gabriel Garko, che è gay

ha detto infatti la Robin’s sulla conduttrice in un’intervista rilasciata al settimanale Nuovo. Comunque sia Eva, all’anagrafe Roberto Maurizio Coatti, ha precisato che Milly l’ha contattata telefonicamente per scusarsi, dopo la mancata scelta come concorrente. Un no che la donna ha però facilmente superato:

All’inizio ero dispiaciuta, ma poi mi sono sentita sollevata perché le gogne mediatiche mi terrorizzano. Così posso tornare in teatro con Le Troiane“.

Tuttavia, cast alla mano, è improbabile che la Robin’s sia stata esclusa dal talent perché Garko bastava per occupare la “quota gay”, visto che tra i protagonisti della nuova edizione ci sarà anche l’ex nuotatore Alex Di Giorgio, dichiaratamente omosessuale. Lo stesso nome di Garko circolava da mesi proprio come quello di Eva.

Non è la prima volta che l’attrice rimane fuori dal cast di un programma. Eva ha rivelato che doveva partecipare all’Isola dei Famosi di Simona Ventura ma il no del direttore di rete fece saltare tutto.



Articoli che potrebbero interessarti


Nancy Brilli
Ballando con le Stelle 2022: il toto-concorrenti


Alex di Giorgio con Moreno Porcu
Le coppie di Ballando con le Stelle 2022. La Zanicchi con Samuel Peron


Enrico Montesano
Ecco il cast di Ballando con le Stelle 2022


Milly Carlucci
Milly Carlucci su Montesano a Ballando: «Mi occupo di spettacolo, il resto lo lascio fuori dalla porta»

1 Commento dei lettori »

1. Angelo ha scritto:

25 agosto 2022 alle 21:19

Ancora col deadnaming? È scorretto e violento pubblicare il nome “all’anagrafe” di una persona transgender. Per favore eliminate.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.