27
giugno

C’è un nuovo omicidio nel Building

Only Murders In The Building

Only Murders In The Building

Ormai non c’è serie senza omicidio, o quasi. C’è chi si prende sul serio e chi sceglie la via della leggerezza come Only Murders in The Building, la cui seconda stagione è attesa domani in streaming su Disney +. Confermato l’apprezzato cast composto da Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez nei panni di tre vicini con la passione per le indagini.

In questa seconda stagione in seguito alla sconvolgente morte di Bunny Folger, presidente del consiglio di amministrazione dell’Arconia, Charles, Oliver e Mabel tentano di smascherare il suo assassino. Tuttavia, ne derivano tre (sfortunate) complicazioni: il trio è implicato pubblicamente nell’omicidio di Bunny, si trova al centro di un podcast rivale e inoltre deve affrontare un gruppo di vicini newyorkesi convinti che abbiano commesso l’omicidio. Tra le guest star di Only Murders in the Building 2 c’è Shirley MacLaine.

Only Murders in the Building nasce dai co-creatori e sceneggiatori Steve Martin e John Hoffman (Grace and FrankieLooking). Martin e Hoffman sono i produttori esecutivi insieme a Martin Short, Selena Gomez, il creatore di This Is Us Dan Fogelman e Jess Rosenthal.

Di seguito le trame dei primi sei episodi (10 in totale).

Ep. 201 – Potenziali criminali

Data di arrivo su Disney+: 28 giugno

Sinossi:  Bentornati a casa, inquilini dell’Arconia!  Pochi minuti dopo il finale della prima stagione, Charles, Oliver e Mabel sono ora coinvolti nell’omicidio del presidente del consiglio di amministrazione, Bunny Folger. Devono scegliere se restare nascosti o rischiare la loro incolumità catturando l’assassino da soli. Mentre sono alle prese con questa scelta, si scatenano i cosiddetti fuochi d’artificio.

Ep. 202 – Incastrati

Data di arrivo su Disney+: 28 giugno

Sinossi: Una commemorazione per Bunny Folger offre al trio l’opportunità di indagare sui loro vicini, mentre cercano anche di sbarazzarsi di una prova molto compromettente. Uno dei parenti di Bunny fa un’apparizione inaspettata e se pensavate che Bunny fosse una forza, preparatevi…

Ep. 203 – L’ultimo giorno di Bunny Folger

Data di arrivo su Disney+: 5 luglio

Sinossi: Un pappagallo impertinente diventa una fonte essenziale di informazioni in merito all’ultimo giorno di Bunny Folger sulla Terra. Alcuni degli individui con cui Bunny ha incrociato la sua strada stupiranno in modo particolare il pubblico e il trio… Lungo il percorso, una rivelazione rafforza il bisogno dei protagonisti di risolvere il caso di Bunny.

Ep. 204 – Ti tengo d’occhio

Data di arrivo su Disney+: 12 luglio

Sinossi: Charles, Oliver e Mabel accolgono un giovane visitatore inaspettato che rivela segreti nascosti sul funzionamento interno dell’Arconia. Inoltre, si scopre che in passato Charles aveva registrato un singolo di successo che ha riscosso grande popolarità in Germania.

Ep. 205 – Il gioco degli indizi

Data di arrivo su Disney+: 19 luglio

Sinossi: Mabel organizza una festa per un gruppo di artisti eclettici che ha il doppio fine di stanare un bugiardo in mezzo al trio. Oliver si affida a un gioco di società e a un’epoca che, secondo la sua opinione, tira fuori il meglio che ha dentro di sé per scoprire la verità e ogni potenziale assassino psicopatico.

Ep. 206 – Valutazione delle prestazioni

Data di arrivo su Disney+: 26 luglio

Sinossi: Charles, Oliver e Mabel si scontrano con la loro mentore, diventata poi avversaria, Cinda Canning. Successivamente, un indizio chiave richiede che il trio orchestri un classico appostamento, in stile Brazzos. New York non è mai stata così scintillante.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Selena Gomez, Martin Short e Steve Martin
Only Murders in the Building: indagini e sorrisi con Steve Martin e Selena Gomez

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.