15
maggio

Su Rai1 ‘il Festival da dove non l’avete mai visto’

amadeus e fiorello

Amadeus e Fiorello

Dopo l’Eurovision torna Sanremo. Stasera alle 22.10, su Rai 1 (al termine di una puntata lunga di Soliti Ignoti e contro la finale di Amici),il Festival da dove non l’avete mai visto, docufilm in cui si andrà a curiosare dietro le quinte dello spettacolo, svelandone peripezie e colpi di scena. Protagonisti cantanti, orchestrali, artigiani, tecnici, pubblico in sala… insieme alle loro più segrete emozioni.

Un docufilm “multifocale” che racconta il Festival di Sanremo da una moltitudine di punti di vista, anche inediti. Raccontando le storie di chi vive l’evento dal proprio punto di vista, un montaggio alternato e simultaneo svela i retroscena in una docu che ripercorre le tappe principali e permette, inoltre, di riascoltare le sue più belle canzoni.

Attraverso il lungo viaggio di un piccolo drone che entra nelle case, si scrutano i telespettatori seduti sui propri divani durante la diretta TV e, mediante questo espediente narrativo, si rivelano nuove angolazioni e spunti emozionali sul rapporto tra gli italiani e il Festival più seguito d’Italia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


BLANCO MAHMOOD by Bogdan Chilldays Plakov -45
Classifica Fimi: podio intatto, scendono Lauro e Morandi. Elisa debutta al primo posto tra gli album, Giusy Ferreri venticinquesima


Tananai
Classifica Fimi: Mahmood e Blanco ancora primi. Sale Sangiovanni, exploit di Tananai


Iva Zanicchi
Iva Zanicchi rivela: «Ho cambiato il testo della mia canzone di Sanremo. Era troppo forte. Anche Amadeus era d’accordo»


Mahmood e Blanco
Sanremo vola su Spotify: Mahmood e Blanco dominano la classifica (e sono 9° a livello globale), 2° Irama davanti a La Rappresentante di Lista

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.