12
maggio

Eurovision Song Contest 2022, seconda semifinale: fuori Achille Lauro ed Emma Muscat – i verdetti

Achille Lauro - Eurovision 2022

Achille Lauro - Eurovision 2022

Sono 10 le Nazioni che hanno passato il turno al termine della seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest, per volere delle giurie e del televoto. Ecco chi sabato affronterà le Big 5 e le altre 10 nazioni che si sono qualificate nella prima finale semifinale: Fuori Achille Lauro, che gareggiava per San Marino, e Emma Muscat, concorrente maltese.

  • Finlandia: The Rasmus – Jezebel
  • Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano
  • Azerbaigian: Nadir Rustamli – Fade To Black
  • Australia: Sheldon Riley – Not The Same
  • Estonia: Stefan – Hope
  • Romania: WRS – Llámame
  • Polonia: Ochman – River
  • Belgio: Jérémie Makiese – Miss You
  • Svezia: Cornelia Jakobs – Hold Me Closer
  • Repubblica Ceca: We Are Domi – Lights Off

Eurovision Song Contest 2022: la diretta minuto per minuto della seconda semifinale

Seconda semifinale per l’Eurovision Song Contest 2022 e qui su DavideMaggio.it siamo pronti per il liveblogging, per seguire e aggiornare in diretta minuto per minuto tutto ciò che accade nel corso della serata al PalaOlimpico di Torino.

21.00: La seconda semifinale si apre con una breve introduzione di Alessandro Cattelan, intento a raccontare, in maniera ironica, il dietro le quinte dell’Eurovision. Sale poi sul palco insieme ai ballerini ed esegue una coreografia, dove apre per lo più le braccia, come gli hanno consigliato di fare “se non sai cosa fare“.

21.04: Mika e Laura Pausini salutano il pubblico. Fanno i complimenti ad Alessandro che ha “risolto alla maniera italiana” l’opening. “Sono contento non abbia cantato”, ironizza Mika. In gara 18 delegazioni, il televoto non sarà valido dall’Italia. Ai tre si unisce poi Cattelan. I tre dichiarano, in italiano, di avere “la strizza“.

Le esibizioni delle 18 delegazioni

Mika e Laura Pausini

Mika e Laura Pausini

21.09: La gara della seconda semifinale viene aperta dai conosciuti The Rasmus, rappresentanti della Finlandia con il brano Jezebel, dove si descrive una donna che, forte della sua sensualità, si prende tutto quello che vuole senza chiedere permesso. Vestiti di giallo e con tanti palloncini intorno, fino a quando il frontman non resta a torso nudo. “Poteva darsi una pettinata, terribili quei capelli“, lo boccia Malgioglio.

21.13: Sale sul palco Michael Ben David, che gareggia per Israele con il singolo I.M. La canzone, come ricorda Corsi, “è un inno all’accettazione di se stessi“. Performance caleidoscopica con quattro ballerini attorno. “Il brano è molto commerciale” chiosa Cristiano, annunciando che la prossima settimana il cantante sposerà il suo compagno.

21.18In corpore sano è la canzone presentata da Konstrakta, esponente della Serbia. Come il titolo suggerisce, nel testo evidenzia l’importanza della salute, spesso messa in secondo piano rispetto ad un consumismo enorme. Insieme alla cantante, sul palco, ci sono cinque ballerini. “Canta molto bene, il canto però è molto lontano dai miei gusti“, silura ancora Malgioglio.

21.22Nadir Rustamli con Fade To Black è il cantante su cui punta l’Azerbaigian. Nel brano sottolinea che, restando ancorati ai ricordi del passato, non si vive appieno il proprio futuro.

21.26: La Georgia scende in campo con i Circus Mircus, che eseguono Lock Me In. Canzone particolare che, come spiegato dalla band, non ha un significato ben preciso, con parole che sono venute fuori spontaneamente senza un perché. Su led appare, dato il nome della band, un ‘circense/pagliaccio’.

21.29: E’ l’ora di Emma Muscat, ex concorrente di Amici e rappresentante di Malta con I Am What I Am. Un inno a se stessi, dove la giovane artista invita tutti quanti ad accettarsi con i propri limiti e difetti. La Muscat suona il piano, prima di salire sopra lo stesso per tutto il resto della prima strofa. Il palazzetto esplode in un sonoro boato. Pubblicità, che ha coperto l’omaggio a Sanremo (!).

21.35: Dopo un siparietto di Mika, Alessandro e Laura e un recap del televoto, è il turno di San Marino, che affida le sue sorti al nostrano Achille Lauro. Esegue sul palco la provocante e “libera dai tabù” Stripper. Come annunciato, non manca il toro meccanico, su cui Achille sale al termine della canzone.

Achille Lauro – Eurovision 2022

21.42: L’ottava delegazione in gara è l’Australia. Sheldon Riley presenta al pubblico del PalaOlimpico Not The Same, dove ha preso spunto dalla sua storia per parlare di un uomo gay e neurodivergente cresciuto in un contesto chiuso e pieno di pregiudizi. Si esibisce vestito metà da sposo e metà da sposa, con indosso una maschera di cristallo, simbolo della sua fragilità, che si toglie poco prima della fine.

21.46: La bella Andromache “combatte” per Cipro con Ela. Una canzone ‘curativa’ e ‘rituale’ con elementi musicali che ricordano gli strumenti tipici della Grecia. “Ha una voce che mi ricorda Shakira“, dice Malgioglio “fidanzato fedele con un turco“.

21.51Brooke con That’s Rich è la scelta dell’Irlanda, che detiene il numero maggiore di vittorie (ben 7) all’Eurovision. Il brano parla di un ex egocentrico che riversa sulla sua donna l’ossessione che ha per sé stesso. Brooke canta e balla accompagnata da quattro ballerine.

21.54: L’undicesima cantate in gara è Andrea, rappresentante della Macedonia del Nord. Nella sua Circles espone tutte le perplessità su un amore che fa fatica a consolidarsi.

Andrea - Eurovision 2022
Andrea – Eurovision 2022

21.59Hope di Stefan è la canzone con cui mira alla vittoria l’Estonia. Il testo auspica per tutti l’arrivo di un futuro migliore. Lo stesso che il cantante augura all’Ucraina. Pubblicità.

22.07: Nonostante il titolo spagnolo del brano, Llámame, che utilizza la lingua ispanica in alcuni “inserti”, WRS è il rappresentante della Romania. Un pezzo ritmato, dalle sonorità dance. Si esibisce con quattro ballerini. Il pubblico apprezza la performance. “Se l’avessi cantata io con la mia personalità sarebbe esploso il mondo“, il commento di Malgi, che si candida a duettare con lui.

22.11Ochman, con la sua River, concorre per la Polonia. Una performance dove ha scelto di puntare su alcuni ballerini vestiti da diavoli, segno dello stress e dall’ansia che rendono le persone incapaci di trovare la pace interiore.

22.15: Il Montenegro vuole tentare di conquistare l’Eurovision con la voce di Vladana. Breathe, il brano con cui si esibisce, è dedicato – dice Corsi – “alla madre appena scomparsa“. Canta in italiano il verso: “Non rinunciare alla vita, è imperdonabile“.

Vladana - Eurovision 2022
Vladana – Eurovision 2022

22.19Miss You è il brano scelto da Jérémie Makiese, rappresentante del Belgio. Incentrato sulle difficili decisioni che ciascuno deve prendere nel corso della sua vita, il testo è un modo per infondere speranza e fede. “Je t’aime Jeremie“, commenta Carolina Di Domenico.

22.22: La penultima nazione a salire sul palco è la Svezia, con Cornelia Jakobs e la sua Hold Me Closer. “Non c’è bisogno di scusarsi perché non c’è niente di cui pentirsi”, è l’incipit del brano incentrato sull’amore che, come tutte le cose belle della vita, può anche finire.

22.27: La gara si conclude con i We Are Domi della Repubblica Ceca. Presentano Lights Off. “Quante cose si possono fare a luci spente? Anche ballare” ironizza Malgioglio sul titolo, che trova il brano dimenticabile.

22.31: Viene aperto il televoto. L’Italia non può votare. Riepilogo delle 18 esibizioni.

22.37: Alessandro Cattelan lancia il duetto di Laura Pausini e Mika, che si esibiscono in nome della pace sulle note di Fragile di Sting e People Have the Power di Patti Smith. Insieme a loro i ragazzi del conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

22.43: Nuovo recap delle 18 delegazioni.

22.48: Stop al televoto.

22.50: Cattelan accoglie Il Volo. Gianluca Ginoble, positivo al Covid, è collegato da casa e visibile attraverso due led. Cantano Grande Amore. Pubblicità.

22.58: Sul palco c’è Chanel, rappresentante della Spagna già in finale come Big5. Presenta la sua SloMo.

23.00: Subito dopo arriva Sam Ryder, finalista del Regno Unito, con Space Man.

23.01: Infine, Malik Harris, finalista della Germania con Rockstars.

Le 10 delegazioni qualificate per la finale

23.04: Arriva l’ora del verdetto. Passano il turno, non in ordine di classifica, Belgio, Repubblica Ceca, Azerbaigian, Polonia, Finlandia, Estonia, Australia, Svezia, Romania, Serbia. Eliminate Israele, Georgia, Malta, San Marino, Cipro, Irlanda, Macedonia Del Nord e Montenegro. Eliminato dunque Achille Lauro.

23.13: La seconda semifinale finisce qui. Appuntamento a sabato con la finale.

Eurovision Song Contest 2022: anticipazioni e scaletta

In diretta su Rai1, dalle 21.00 circa, Laura PausiniMika Alessandro Cattelan presentano la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022, con il commento di Gabriele Corsi, Cristiano Malgioglio e Carolina di Domenico. Stasera, si esibiranno i rappresentanti le restanti 18 delegazioni ancora in attesa di un posto per la finale di sabato 14 maggio 2022. A votare, oltre alle giurie delle 18 in gara (che non potranno votare se stesse), ci saranno anche le ‘Big50 Regno UnitoSpagnaGermania ed il televoto (non valido in Italia, con peso del 50%).. Si qualificheranno così alla finale le 10 canzoni più votate. Gli Stati si esibiranno nel seguente ordine. Al fianco del brano, c’è specificata anche la località della cartolina a cui ogni Stato è abbinato:

  • Finlandia: The Rasmus – Jezebel – (Laghi di Fusine, Friuli)
  • Israele: Michael Ben David – I.M – (Cinque Terre, Liguria)
  • Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano – (Rocca Calascio, Abruzzo)
  • Azerbaigian: Nadir Rustamli – Fade To Black – (Varenna, Lombardia)
  • Georgia: Circus Mircus – Lock Me In – (Venezia, Veneto)
  • Malta: Emma Muscat – I Am What I Am – (Siena, Toscana)
  • San Marino: Achille Lauro – Stripper – (Roma, Lazio)
  • Australia: Sheldon Riley – Not The Same – (Rovereto, Trentino-Alto Adige)
  • Cipro: Andromache – Ela – (Cervino, Valle D’Aosta)
  • Irlanda: Brooke – That’s Rich – (Matera, Basilicata)
  • Macedonia del Nord: Andrea – Circles – (Dorgali, Sardegna)
  • Estonia: Stefan – Hope – (Sacra di San Michele, Piemonte)
  • Romania: WRS – Llámame – (Le Castella, Calabria)
  • Polonia: Ochman – River – (Scala dei Turchi, Sicilia)
  • Montenegro: Vladana – Breathe – (Monte Conero, Marche)
  • Belgio: Jérémie Makiese – Miss You – (Perugia, Umbria)
  • Svezia: Cornelia Jakobs – Hold Me Closer – (Rimini, Emilia-Romagna)
  • Repubblica Ceca: We Are Domi – Lights Off – (Caserta, Campania)

Al termine delle esibizioni, sono attesi in qualità di ospiti Il Volo, con Gianluca Ginoble che – positivo al Covid – sarà collegato attraverso un led.  Calcheranno il palco, per presentare brevemente il loro brano, anche i rappresentanti di Regno Unito, Spagna e Germania: Sam Ryder, Chanel e Malik Harris. Inoltre, ci sarà un mini omaggio al Festival di Sanremo. E un duetto di Mika e Laura Pausini, in nome della pace, sulle note di Fragile di Sting e People Have the Power di Patti Smith. Cattelan, invece, aprirà la serata con un monologo. Per stasera, come già detto, gli italiani non potranno esprimere la loro preferenza attraverso il televoto.



Articoli che potrebbero interessarti


Subwoolfer - Eurovision
Eurovision Song Contest 2022 – i 10 finalisti e la cronaca della prima semifinale


Il Volo
Il Volo alla seconda semifinale dell’Eurovision


lauro tommassini
Votazioni irregolari all’ESC, Luca Tommassini l’aveva detto in diretta su Rai1: «I paesi si mettono d’accordo»


votazione giurie
Ebu fa chiarezza sullo ’scandalo votazioni’ all’Eurovision. Coinvolta anche San Marino

7 Commenti dei lettori »

1. Alberto&laura ha scritto:

13 maggio 2022 alle 00:42

Cioè fatemi capire, passa una porcheria come il brano della Romania, e sta fuori il capolavoro di Achille Lauro. Non ho parole.



2. RoBo ha scritto:

13 maggio 2022 alle 09:40

l’eliminazione di Lauro mi sembra la giusta risposta alla furbata che si era inventato per partecipare all’Eurovision.
il cantante (per mancanza di voce) ha proposto la sua solita debole canzonetta, colmando le voragini di contenuto con un’esibizione che voleva essere esplosiva e trasgressiva, ma che invece ha generato una involontaria comicita’ e ridicolezza.
Bocciato.



3. luca_parma ha scritto:

13 maggio 2022 alle 10:29

mettersi a fare il tamarro burino in eurovisione secondo me ha i suoi rischi. e alzare il dito medio quando le telecamere ti riprendono per “spingere” il televoto non paga. soprattutto se tutti gli altri partecipanti, ed il loro, staff, quando erano ripresi salutavano e gioivano sventolando le bandierine.



4. Pianeta Urano ha scritto:

13 maggio 2022 alle 10:48

Felice per l’eliminazione di Lauro che pur di essere presente con le sue carnevalate si è presentato con la Repubblica di San Marino.
Forse qualcuno confonde l’esibizionismo con il talento.



5. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 12:21

Lauro si meritava la finale. Il suo pezzo si meritava la finale. La sua performance si meritava la finale.
Fino a prova contraria ci sono paesi che lo fanno e San Marino non è l’unico che si fa rappresentare da cantanti presi in prestito, visto che San Marino non genera cantanti se non una tantum, quindi dire che fosse una furbata è solo l’ennesima stupidagigne.
Lodevole che si siano fatti rappresentare da un Italiano, per dire.
Ci sono state tra martedì e giovedì esibizioni molto peggiori, canzoni pessime in confronto a quella di Lauro e voci discutibili. Aprire la canna come si dice in gergo non significa avere una voce decente. Lauro è un performer. Un performer serio, non uno che mette su baracconi assurdi come molti altri che si sono visti negli anni a ESC.
Poi stendo un velo pietoso su tutti quelli si manifestano anti-italiani e sono contenti perchè uno dei nostri cantanti è fuori dalla manifestazione. Ridicoli. Bocciati i commenti 2 e 3. Perchè altro che bandierine e sorrisi, si sono visti cantanti completamente ubriachi seduti ai tavolini delle delegazioni.
L’unico prezzo che ha pagato Lauro è il fatto che l’Italia non votasse e che si siano formati i soliti blocchi dei paesi nordici e di quelli dell’europa dell’est. Punto. Se si guarda la lista di chi è entrato la prima cosa che saltà all’occhio è il voto geopolitico.



6. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:38

Pianeta Urano…. anche per te vale quanto prima, gioire per un italiano fuori da una vetrina così importante è da sfigati
Se tu quello che confonde molte cose, perchè Lauro ha un enorme talento artistico, Lauro è un performer, è un progetto artistico completo. E per capire questo basterebbe ogni tanto farsi qualche giro in qualche mostra significativa, che ne so, la Biennale di Venezia.
Mai sentito abuso della parola “carnevalata” come su questo blog, a parte che dimostrate ignoranza sulla Storia dei costumi di Carnevale come quelli di Venezia, tradizioni storiche, ma mancate di rispetto a anni ed anni di tradizioni e costumi nella Musica Glam. Quando vi leggo pronunciare questa parola penso al povero David Bowie che si rivolta nella tomba e vi insulta, penso a Film come Velvet Goldmine e mi vergogno per voi.
Unico esibizionismo che vedo io qui è quello fornito dai giudicanti che parlano di cose che non conoscono. Parla, la gente, purtroppo parla…



7. andrea ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:12

Guardate che non c’è nulla di male per un paese nel farsi rappresentare da un cantante di altra cittadinanza. Oppure si pretedoni documenti, certificati di soggiorno anche per partecipare a un evento giocoso come l’ESC??? Tra l’altro San Marino non è nuovo a queste cose (Senhit 2011, Michele Periniola il MICHAEL JACKSON di Ti Lascio una canzone, ecc…)
SE NON LO SAPEVATE..SAPPIATELO D:

Achille Lauro a me piace, ma certamente è uscito “ridimensionato” perché qui (all’ESC) gli eccessi sono di casa. Visti i qualificati alla finale, poteva tranquillamente trovare un posto anche lui.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.