8
febbraio

Lea – Un Nuovo Giorno: Anna Valle torna su Rai 1 nei panni di un’infermiera «impulsiva ma mai irrazionale» come lei

Lea Un Nuovo Giorno - Anna Valle

Lea Un Nuovo Giorno - Anna Valle

Doc ha riacceso il genere medical in Italia e su Rai 1, dopo un medico capace di empatizzare con i propri pazienti, arriva adesso un’infermiera pediatrica alla quale è stata negata la maternità e che saprà mettere a frutto il suo dolore per aiutare chi ha bisogno. E’ la protagonista di Lea – Un Nuovo Giorno, una coproduzione Rai Fiction e Banijay Studios Italy in quattro puntate in partenza questa sera alle 21.25, che cast tecnico ed artistico dedicano a “coloro che ci hanno aiutati a superare il momento tragico della pandemia, medici e infermieri che fanno un lavoro speciale perchè ha a che fare con il dolore degli altri“.

La protagonista Anna Valle, dopo Luce dei Tuoi Occhi e La Compagnia del Cigno, torna ad interpretare una donna che ha perso un figlio e che, dopo aver cercato di cambiare vita e ricominciare, torna sui propri passi per recuperare ciò che può dal proprio passato. Un mood, quello della rinascita e del legame con le proprie radici, che le appartiene da tempo, basti pensare anche a Sorelle, e che ci ha spiegato così:

Spesso faccio personaggi che ritornano alle origini. Non è una cosa tanto razionale, nel senso che sono abbastanza istintiva nello scegliere le sceneggiature che mi possono appassionare, ma è perchè forse io le mie origini non le ho mai dimenticate, ce le ho sempre presenti. La mia famiglia di origine è estremamente importante per me, è un mio punto di riferimento e forse in modo inconscio credo che lo sia per tutti: le nostre origini, il posto da cui veniamo ce lo portiamo sempre dentro e forse per questo questi personaggi mi appassionano, perchè ritornano dove sono diventati ciò che oggi sono”.

Sul set la Valle ha ritrovato la regista Isabella Leoni, con la quale aveva già girato Questo Nostro Amore. E considera il suo sguardo sensibile, da donna, un valore aggiunto per raccontare questa storia tutta al femminile, nella quale Lea sarà aiutata e supportata da un gruppo di colleghe con le quali condividerà i dolori di ciascuna. Ad interpretarle delle comprimarie molto valide – come Manuela Ventura, Daniela Morozzi e Eleonora Giovanardi - che la Leoni ha voluto ringraziare:

“Questa serie mi ha fatto conoscere e ritrovare un gruppo di attori meravigliosi. Mi hanno regalato momenti unici perchè in un modo diverso hanno una compassione verso l’altro e l’hanno messa nel racconto, stando accanto ai piccoli pazienti e a sanare le ferite nascoste che fanno parte della vita di ognuno di noi. [...] Con Anna andavo sul sicuro, ci siamo scelte e trovate. In lei trovo una donna straordinaria e in Lea c’è molto di Anna: è impulsiva ma mai irrazionale, una donna che ha sempre la consapevolezza delle proprie scelte, come Anna Valle. Riesce a sorprenderti sempre, dentro ha un mondo che spesso non fa vedere a tutti e questo è il mio rammarico. Una perla rara”.

La serie è firmata da Peter Exacoustos, Anna Mittone e Mauro Casairaghi, ma nel prepararla la regista si è ispirata al libro cult Donne che Corrono coi Lupi e al film Pieces of a Woman, che rappresenta “la parte iniziale del nostro racconto, quella di una coppia che perde un bambino e ognuno affronta il dolore in modo diverso, arrivando a separarsi“. A condividere e perdere questa battaglia con Lea è stato il marito Marco, un medico interpretato da Giorgio Pasotti: l’attore sul set che ha vissuto la vita che avrebbe potuto vivere se non avesse scelto di calcare le scene.

“Ho studiato cinque anni medicina, ma non sarei stato un grande medico, mi fa impressione il dolore, non riesco ad empatizzare, poi nel nostro caso sono anche pazienti più piccoli. [...] La perdita di un figlio prima della nascita coinvolge anche il padre e si riflette sulle scelte sbagliate del mio personaggio, che è bravissimo nel suo lavoro ma resta un essere umano“.

Nel complicato rapporto tra marito e moglie si inserirà il padre di una giovane paziente, Arturo, interpretato da Mehmet Günsür: l’attore ha condiviso con Anna Valle anche la seconda stagione de La Compagnia del Cigno, mentre sul set di Lea reciterà con la sua vera figlia, Cloe, esperienza che considera “indimenticabile“. La serie è ambientata a Ferrara, città che ha accolto in pieno lo spirito del racconto, diventandone la cornice ideale.

Lea – Un Nuovo Giorno: la trama

Lea è un’infermiera specializzata che, dopo un periodo di aspettativa, riprende servizio nel reparto di pediatria dell’ospedale di Ferrara. Ha dovuto affrontare un grande dolore perché, dopo la perdita del suo bambino all’ottavo mese di gravidanza e la fine suo matrimonio, la sua vita è andata in pezzi. Nonostante il forte desiderio di maternità e la consapevolezza di non poter più avere figli, Lea è decisa a ricominciare, partendo proprio dal suo lavoro e dai piccoli pazienti che accudisce con amore e che diventano per lei come una famiglia. Nel reparto di pediatria viene accolta con affetto dalle altre infermiere: Rosa, la sua migliore amica che è sempre pronta ad aiutare tutti e che la ospita nel suo casale; Favilla, all’apparenza cinica ma con un cuore grande; Olga, allegra e sempre in cerca dell’uomo giusto; Michela, tirocinante di origini nigeriane che ha colpito il cuore di Pietro, giovane e promettente pediatra. Lea dovrà confrontarsi con l’ex marito Marco, diventato primario del reparto di pediatria, e con la sua ex amica Anna, ginecologa dell’ospedale e nuova compagna di Marco. Se lavorare al fianco di Marco è un ricordo costante di ciò che è stato e che sarebbe potuto essere, il futuro di Lea potrebbe avere le sembianze di Arturo, un affascinante musicista, padre di una piccola paziente, con il quale nascerà un rapporto speciale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Lunetta Savino, Barbora Bobulova e Miriam Dalmazio
Su Rai 1 apre lo Studio Battaglia


Giulia Bevilacqua, Dharma Mangia Woods e Laura Chiatti
Giulia Bevilacqua, Laura Chiatti e Loretta Goggi da oggi saranno Più Forti del Destino


Il cast di Noi
Noi, il regista Luca Ribuoli: «Fare un adattamento è una cosa difficilissima, ma se aggancerete i personaggi del nostro This is Us, sarà impossibile mollarli»


The Marvelous Mrs Maisel - Milo Ventimiglia e Rachel Brosnahan
La Fantastica Signora Maisel è tornata, portando con sé Milo Ventimiglia

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.