18
gennaio

Mediaset accende Twenty Seven (originalità!) sul defunto Paramount Network e restituisce 2 canali

Twenty Seven

Twenty Seven

Il canale è partito ieri ma finora Mediaset aveva evitato dichiarazioni ufficiali. Oggi con un comunicato l’azienda annuncia il nuovo Twenty Seven (che ha preso il posto di Paramount) spiegando le mutazioni che hanno coinvolto le numerazioni del digitale terrestre. Non cambia, infatti, il numero di lcn di proprietà di Mediaset: all’acquisto del 27, del 49 e del 67 corrispondono la cessione del 167 a Viacom CBS (è la nuova posizione di VH1) e  la restituzione al Ministero dello Sviluppo Economico del 157 (R105TV si sposta al 66 al posto di Italia2, promosso al 49) e del 257 (VirginRadio TV visibile d’ora in poi solo su satellite via Sky o tivùsat).

Il nuovo 27 sarà dedicato ai “grandi blockbuster americani adatti a tutta la famiglia” proprio come il vecchio 27 (e un po’ come il 20) che, dopotutto, non andava male. Le stesse tempistiche dell’operazione, e le prime dichiarazioni, suggeriscono un cantiere ancora al lavoro. Dal taglio a stelle e strisce dei contenuti è nato l’”originalissimo” nome?
Di seguito il comunicato:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


TwentySeven, canale 27 dtt
Digitale terrestre, Mediaset pigliatutto: nasce il nuovo canale Twenty Seven. Italia2 passa al 49, novità per le visual radio


Anna Tatangelo - Scene da un Matrimonio
L’estate 2022 delle reti tematiche Mediaset – Su La5 Anna Tatangelo al posto di Uomini e Donne


Internazionali d'Italia
Internazionali d’Italia 2022 al via. Ecco dove seguirli in TV


totale tempo speso 3-9 aprile 2022
Arriva la Total Audience, Mediaset e Rai saranno ancora ‘mute’ sui dati digitali?

2 Commenti dei lettori »

1. john2207 ha scritto:

18 gennaio 2022 alle 15:56

chiamala scema, restituisce quelle alte. Cambia cambia e occupa al solito tutto quanto c’è da occupare



2. Eric ha scritto:

18 gennaio 2022 alle 16:50

Era necessario? Se ne sentiva la mancanza di un altro canale tematico pieno di roba vista e rivista? E’ stato “acceso” per fare un ulteriore passaggio, per sfruttare a fondo tutto il magazzino? Per quale motivo a nessuno viene in mente di usare un canale tematico per sperimentare qualcosa di nuovo, da poi eventualmente trasferire in un canale “maggiore”? Sarebbe questa, secondo me, l’utilità della moltitudine di canali del digitale, non quella di sfruttare i diritti all’infinito.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.