1
dicembre

Paolo Del Debbio non slitta più, Giordano invece sì (troppo polemico?): ecco cosa succede a Mediaset

Paolo Del Debbio

Le indiscrezioni su una sospensione extralarge del suo Dritto e Rovescio avevano portato Paolo Del Debbio a dare una smentita. “Io l’ordine di servizio non l’ho ancora ricevuto“, aveva commentato il giornalista. Parole che Mediaset si appresta ora a completare con un comunicato ormai prossimo a essere diramato. In esso – secondo quanto apprendiamo – l’azienda confermerà il ritorno di Del Debbio il 13 gennaio. Resta tuttavia da sciogliere nodo di Fuori dal Coro, il programma di Mario Giordano, che invece è destinato slittare. Proprio come era stato ipotizzato.

Fuori dal Coro, infatti, allungherà il proprio ritorno in video e resterà fermo ai box per un periodo superiore a quello degli altri programmi d’informazione della rete. Motivi “organizzativi” e di budget, spiegano alcune fonti vicine all’azienda. Ma è altresì lecito domandarsi perché a essere penalizzato sarà proprio quel talk show. Peraltro, da qualche giorno ci risultava che per il programma di Giordano si prospettassero nubi all’orizzonte, tali da mettere in discussione l’intero futuro della trasmissione, anche a motivo di una linea ritenuta un po’ troppo urlata, critica sulla gestione governativa della pandemia,  sul green pass e sul mondo politico in generale. In questo momento a Mediaset, per ragioni legate ad una possibile nomina di Silvio Berlusconi al Quirinale, si vorrebbe tenere un low profile.

Tutti gli altri approfondimenti di Rete4, infatti, a gennaio saranno in pista senza battute d’arresto. Quarta Repubblica di Nicola Porro andrà in pausa il 6 dicembre tornerà subito in onda, dal 10 gennaio, mentre per Zona Bianca di Giuseppe Brindisi non è nemmeno previsto uno stop. Il programma in questione – fieramente schierato sulla linea pro-vax – sta andando avanti senza sosta dalla primavera scorsa. Veronica Gentili si fermerà invece con Controcorrente per due domenica, 26 dicembre e il 2 gennaio, ma durante la settimana sarà in onda tutte le sere alle 20.30 per sostituire Barbara Palombelli a Stasera Italia (fino al 9 gennaio). Quarto Grado andrà in vacanza dal 17 dicembre e poi dal 7 gennaio.

All’elenco si aggiunge ora pure Dritto e Rovescio, sul quale – in realtà – lo spettro della pausa allungata era sembrato aleggiare. I listini divulgati da Publitalia non prevedevano infatti un ritorno immediato del talk show e fissavano invece una iniziale dicitura “film”.

Io ho un riferimento unico, che è Mauro Crippa ovvero il direttore generale per l’informazione Mediaset, e lui mi ha garantito che si chiude il 16 dicembre e si riapre il 13 gennaio, come sarebbe stato nella norma perché di mezzo c’è l’Epifania. Che è quello che per me fa testo, il resto sono chiacchiere, io mi fido di lui

ha tuttavia dichiarato Del Debbio all’Adnkronos, smentendo i rumors di senso opposto.

Intervenendo ieri su Radio Rai, il giornalista aveva anche negato di strizzare l’occhio ai no vax, respingendo l’accusa di dare troppo spazio alle tesi di questi ultimi:

Io non occhieggio a nessuno, i no vax mi attaccano violentemente spessissimo, ultimamente anche su WhatsApp. Ho fatto la terza dose, sono assolutamente favorevole al vaccino. Io faccio un dibattito, e per farlo bisogna esser in due, non si può fare un talk show con una sola voce. Io faccio parlare tutti ma poi di casa ognuno si fa la sua opinione. Io faccio così, se non vogliono che faccia così lo fa un altro, ci sono tanti conduttori in Italia…“.



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Del Debbio - Dritto e Rovescio
Rete 4 allunga Fuori dal Coro e Dritto e Rovescio


PAOLO DEL DEBBIO_DRITTO E ROVESCIO copia
Dritto e Rovescio: Paolo Del Debbio riparte da Matteo Salvini


Dritto e Rovescio
Scontro tra Del Debbio e una giornalista russa a Dritto e Rovescio. «Ma Vaffanc*lo» – Video


Dritto e Rovescio
Dritto e Rovescio, l’endorsement di Salvini: «Grazie a Rete4 per questi programmi». Poi lo scontro tra Del Debbio e un pakistano in collegamento – Video

2 Commenti dei lettori »

1. Marco ha scritto:

1 dicembre 2021 alle 21:25

Io seguo solo Giordano e qualche volta Del Debbio.
A me non sembra assolutamente che Giordano simpatizzi per i no vax o vada contro qualcuno nella politica…

Se poi il problema fosse comunque quello, basta dirgli di non parlarne e trattare altro, come i famosi “ladri di case”, ormai un format quasi a sè e che tanti altri programmi hanno iniziato a “copiare” e trattare.

E ad ascolti Giordano e Del Debbio sono quelli che vanno meglio. Perchè penalizzare loro???

Se esiste un problema di budget allora tagliamo qualche settimana degli altri…. Un mese senza “Quarta Repubblica” o “Zona Bianca” o “Controccorrente” sicuramente non se ne accorgerebbe quasi nessuno….



2. john2207 ha scritto:

2 dicembre 2021 alle 08:45

certo che messi insieme i programmi “informativi” di mediaset fa una certa impressione. Manca nella differenziata andrebbero



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.