1
ottobre

Soleil al tramonto

Soleil

Soleil (Us Endemol Shine)

In pochi giorni, nella casa del Grande Fratello Vip, ha sciorinato termini come bullismo (subito all’Isola), stalking (perpetrato ai suoi danni da Antinolfi) e fatto riferimento ad offese al genere femminile (per le battute di Katia Ricciarelli), banalizzando vere e proprie piaghe della società. Ora, a fronte di un termine oggettivamente a stampo razzista – a prescindere da qualunque intento -, Soleil non ci sta e si indigna per le accuse a lei rivolte. Frigna e strepita, quasi insensibile alle sofferenze inflitte, asserendo che l’appellativo di scimmia fosse legato alle urla che, in quel momento, si sprecavano in casa.

Tralasciando il capitolo sul razzismo inconscio che pervade la nostra società, il problema è che quando tiri la corda, vai avanti con sprezzo a inneggiare la tua (presunta) superiorità, il rischio di fare scivoloni è grande. Nel caso specifico, “sfortuna” ha voluto che Soleil abbia chiamato scimmia una persona di colore e che lo scorso anno l’apprezzato artista di lungo corso Fausto Leali, soprannominato per tutta la vita “negro bianco“, fu squalificato per aver usato con leggerezza (ma non per insultare) la parola negro.

L’accusa di razzismo va di pari passo con le offese sull’ignoranza di Samy. Frasi discriminatorie e crudeli nei confronti di una persona – che in quel momento non ti aveva fatto nulla – che ha un unico cruccio nella vita: non aver potuto studiare per l’estrema povertà della sua famiglia. C’è un bullismo di cui non si parla mai ed è  forse quello più diffuso e ogni giorno colpisce migliaia di ragazzini poveri. E se l’essere gay o di colore non è normale solo per chi ti insulta, essere povero è purtroppo una condizione negativa e ostativa sic et simpliciter che te lo rinfaccino o meno (ditelo anche a chi ha costruito una carriera sul “ciao povery” e poi fa l’indignato su altri argomenti).

La Sorge si ostina a dire che l’ignoranza è una scelta; eppure è lampante che non possa essere una scelta quella di un ragazzino nato nelle campagne egiziane (e che comunque, una volta arrivato in Italia su un barcone, ha imparato la lingua e 2 mestieri a tempo di record). Come se non bastasse l’influencer corteggiatrice dà l’impressione di non aver capito, atteggiandosi a vittima o lanciando il sospetto che Ainett Stephens, che piangeva nascondendosi, o Raffaella Fico, che ha vissuto sulla sua pelle e sulla pelle di una bambina il razzismo, stessero strumentalizzando la questione. Eh no, questo non può essere accettabile. Se merita di essere squalificata lo deciderà il Grande Fratello Vip. Di certo in un gioco dove si nomina e si viene eliminati per uno scolapasta, una sua permanenza prolungata stonerebbe.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Francesca Cipriani - US Endemol Shine
GF Vip 2021, continua il ‘teatrino’ tra Sophie, Gianmaria e Soleil. Manila: «Sono tutte e tre d’accordo. Recitano e inscenano polemiche». Francesca: «Si sta avverando quello che sapevo da agosto»


Soleil - US Endemol Shine
GF Vip 2021, Soleil la spara grossa: «O va via Gianmaria o me ne vado via io da qua. Mi sta sporcando il percorso» – Video


Raffaella Fico - US Endemol Shine
GF Vip 2021, nella casa scoppia il ‘bicchiere-gate’. Raffaella vs Soleil: «L’hai lanciato. Se mi andava in faccia, mi sfregiava tutta» – Video


Soleil e Sophie - US Endemol Shine
GF Vip 2021, Soleil vs Sophie: «Dovevi provarci con Bortuzzo. L’hai detto con Fabry (Corona) a tavola». Ma per la Codegoni è il contrario – Video

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.