20
settembre

I Bastardi di Pizzofalcone 3 al via questa sera. Ecco chi è morto nell’attentato

I Bastardi di Pizzofalcone 3 - Alessandro Gassmann

I Bastardi di Pizzofalcone 3 - Alessandro Gassmann

Mancano dal piccolo schermo da quasi tre anni, complici i ritardi causati dalla pandemia, ma adesso sono pronti a tornare su Rai 1 per mostrare al pubblico le conseguenze dell’esplosione che chiuse a sorpresa la seconda stagione. Sono I Bastardi di Pizzofalcone, poliziotti difficili nati dalla penna di Maurizio De Giovanni, che co-firma anche soggetto e sceneggiatura: la terza stagione vede dietro la macchina da presa Monica Vullo al posto di Alessandro D’Alatri e parte questa sera alle 21.25.

Sono in tutto sei puntate, coprodotte da Rai Fiction e Clemart srl ed ambientate a Napoli. La prima è già disponibile su Rai Play così, nonostante il massimo riserbo tenuto da cast e produzione, siamo già in grado di dirvi chi è sopravvissuto a quel doloroso attentato e quali saranno le conseguenze per la squadra, che dovrà fare i conti ancora una volta con sospetti e sensi di colpa, che influenzeranno scelte lavorative e personali.

Possiamo rassicurarvi subito: nessuno dei protagonisti ha perso la vita. Il che è alquanto inverosimile, vista la portata dell’esplosione, ma nella fiction tutto è concesso; a morire nel ristorante di Letizia (Gioia Spaziani), che è rimasta gravemente ferita ed è in coma, è stata una delle sue cameriere, e i bastardi intendono scoprire la verità su quanto è accaduto anche e soprattutto per lei. Purtroppo, in quanto vittime dell’attentato, è loro precluso indagare sull’accaduto. Dovranno farlo di nascosto, facendo i conti con i metodi scorretti e inefficienti di un procuratore venuto da Roma (Alberto Molinari). Al tempo stesso, un’inchiesta interna alla squadra rivela molte verità scomode e un passato che era meglio lasciare sepolto. Il periodo successivo alla bomba rappresenta una svolta per i sopravvissuti, tra amori mai confessati, tentativi di far rivivere un passato ormai lontano e nuovi passi esistenziali.

I membri della squadra rivelano aspetti nascosti della propria vita e della propria natura. Nessuno è quello che sembrava e lo stesso attentato si scoprirà avere origini molto diverse, più “semplici” ed estranee al gruppo, rispetto a ciò che si poteva pensare (e che sarebbe stato più logico). In quei giorni confusi e disperati, il rapporto tra l’ispettore Lojacono (Alessandro Gassmann) e Laura Piras (Carolina Crescentini) subisce una svolta. Dopo aver visto la morte in faccia, i due amanti decidono di rendere stabile la loro relazione. La squadra riceverà poi linfa vitale dall’arrivo di un nuovo commissario, Elsa Martini (Maria Vera Ratti, Enrica nell’altra fiction di De Giovanni Il Commissario Ricciardi), appena prosciolta da un processo per la morte di un pedofilo.

Ad indagare sull’attentato e su tanti nuovi casi, ci saranno dunque anche il commissario Palma (Massimiliano Gallo), Aragona (Antonio Folletto), Ottavia (Tosca D’Aquino), Pisanelli (Gianfelice Imparato), Alex Di Nardo (Simona Tabasco), Francesco Romano (Gennaro Silvestro) e il PM Buffardi (Matteo Martari).



Articoli che potrebbero interessarti


The Son - Il Figlio - Pierce Brosnan
The Son – Il Figlio: su Sky la nuova serie western con Pierce Brosnan


Digitare il Codice Segreto - Gabriele Cirilli e Valeria Bilello
Digitare il Codice Segreto: Neri Marcorè cura l’avarizia con l’aiuto di Gabriele Cirilli e Valeria Bilello


I Bastardi di Pizzofalcone
I Bastardi di Pizzofalcone 3: anticipazioni quinta puntata di lunedì 18 ottobre 2021


L'Ispettore Coliandro - Il Ritorno 4
L’Ispettore Coliandro is back

1 Commento dei lettori »

1. tinina ha scritto:

20 settembre 2021 alle 15:40

La prima puntata è già disponibile su Rai play, l’ ho vista ieri. Sono inoltre già disponibili, sempre su Rai play tutti i nuovi episodi dell’ultima serie dell’ispettore Coliandro.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.