27
luglio

Nuovo digitale terrestre Dvb-T2, slitta lo switch off. Ecco le nuove date

Nuovo digitale terrestre

Un rimando dello era nell’aria. Troppo ristretti i tempi per un Paese come il nostro, in cui il divario digitale è un tema tutt’altro che superato. E infatti, il passaggio alla nuova era della tv verrà spostato in là: il governo ha rimodulato il cronoprogramma per l’accensione del DBV T2, il nuovo standard di trasmissione televisiva che consentirà di incrementare la qualità e il numero dei servizi legati al piccolo schermo. Se ne riparlerà l’anno prossimo, e non più a settembre come inizialmente previsto.

Lo switch-off avrà ancora due step, ma con tempistiche nuove. Il passaggio a Mpge-4 (previsto per il settembre 2021) è stato rinviato al 2022 e quello finale alle trasmissioni in Dvb-T2 avverrà a partire dal 2023, con scadenze diverse in base alle regioni. A partire dal 15 ottobre 2021, le emittenti potranno iniziare a lasciare l’attuale standard (l’Mpeg-2) per adottare il nuovo (l’Mpeg-4), ma su base volontaria, cioè scegliendo quali canali irradiare con la nuova tecnologia. Il governo, al riguardo, non ha posto obblighi ma ha solo richiesto che entro quella data un numero di programmi “rappresentativi” passi al nuovo corso.

Chiaramente, i primi canali a trasbordare saranno quelli tematici. Secondo quanto confermano fonti di Viale Mazzini riportate da Repubblica, durante la riunione odierna al ministero dello Sviluppo la Rai ha reso noto che dapprima trasmetterà in Mpeg-4 i suoi canali specialistici (come Rai Storia e Rai Sport), mentre aspetterà per quelli generalisti. Per questi ultimi si pensa ad un passaggio più graduale, con la possibilità di una iniziale trasmissione in simulcast sia con il nuovo che con il vecchio standard. Mediaset e La7, con ogni probabilità, faranno altrettanto.

Una campagna pubblicitaria sensibilizzerà gli utenti sul tema, invitandoli ad acquistare (anche grazie al bonus sconto da 100 euro erogato) nuovi televisori adatti alla decodifica della nuova tecnologia. Il passaggio definitivo al Dvb-T2 avverrà invece “a partire dal primo gennaio 2023″, con modalità che il governo deciderà con un suo provvedimento.

Switch-off nuovo digitale terrestre, il calendario con le nuove date

Ecco il nuovo calendario (suddiviso per aree) stabilito dal governo per il “refarming”, con cui le emittenti dovranno liberare le frequenze in banda 700 per lasciare spazio al 5G

>>> 15 novembre 2021 – 18 dicembre 2021 il passaggio interesserà l’Area 1A: Sardegna

>>> 3 gennaio 2022 – 15 marzo 2022, Area 2: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano; Area 3 – Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza

>>> 1 marzo 2022 – 15 maggio 2022, Area 4: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche

>>> 1 maggio 2022 – 30 giugno 2022, Area 1B – Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Tv, nuovo digitale terrestre
Nuovo digitale terrestre: entro il 2022 lo switch off al Dvb T2-Hevc. 45 milioni di televisori da sostituire o ‘aggiornare’


Nuovo digitale terrestre
Nuovo digitale terrestre DBV T2: il calendario dello switch-off


Auditel - logo
AUDITEL VERSO LA RILEVAZIONE DEGLI ASCOLTI TV SU PC, TABLET E SMARTPHONE


Europa7 HD
EUROPA7 HD: PARTONO LE PRIME TRASMISSIONI, MA NESSUNO CONOSCE IL PALINSESTO

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.