23
luglio

Ted Lasso torna a far gol su Apple TV+. Seconda stagione per la comedy rivelazione – Trailer

Ted Lasso 2

L’«allenatore nel pallone» in salsa britannica torna su Apple TV+. Sulla piattaforma streaming dell’azienda di Cupertino da oggi – 23 luglio – è disponibile – con il primo episodio – la seconda stagione della serie tv “Ted Lasso, un titolo rivelazione che con il proprio mix di comedy e drama era già riuscito a conquistare l’interesse del pubblico, strappando ben 20 nomination agli Emmy 2021 (e prima ancora l’avevamo inserito tra le 10 serie dell’anno). Ora le avventure del personaggio interpretato dall’attore comico Jason Sudeikis continueranno da dove si erano interrotte: dai campi da calcio e dagli spogliatoi della fantomatica squadra inglese AFC Richmond, raccontati con disincanto, ironia e sentimento.

Ted Lasso 2 – Trama e anticipazioni

Nella seconda stagione della serie, il team guidato da Ted Lasso – un allenatore amatoriale di football americano catapultato nel mondo del calcio, a lui sconosciuto – dovrà ripartire dalla Championship, la Serie B inglese, dopo la retrocessione subita l’anno precedente a seguito di una bruciante sconfitta contro il Manchester City. Nonostante il fallimento, Lasso era stato riconfermato nell’incarico dalla neo-presidente del club Rebecca Welton, che in realtà lo aveva scelto proprio per affossare la squadra ereditata dall’ex marito dopo il divorzio.

Nei 12 nuovi episodi il rocambolesco allenatore proverà a guidare un tentativo di rimonta per riportare il Richmond in Premier League. Nel frattempo, però, dovrà ambientarsi nel nuovo mondo della Championship, ben diverso da quello della prima divisione. Anche stavolta, al centro della serie ci saranno le dinamiche umane della squadra e dei calciatori, che Lasso – a dispetto della propria strampalata apparenza e dei modi un po’ naif – riesce  gestire cogliendo l’aspetto più profondo delle cose.

Ted Lasso 2 – Il cast

L’attore protagonista Jason Sudeikis avrà ancora accanto a sé Hannah Waddingham nei panni della presidente Rebecca Welton, e l’attore Brendan Hunt nel ruolo del Coach Beard, suo assistente e amico di lunga data, che tuttavia non possiede il suo stesso inguaribile ottimismo. Tra gli interpreti confermati nel cast, gli attori Nick Mohammed, Brett Goldstein, Juno Temple, Jeremy Swift, Phil Dunster, Cristo Fernández, Toheeb Jimoh, Kola Bokinni e James Lance. L’interprete Sarah Niles sarà invece una delle new entry della seconda stagione ed interpreterà Sharon, una psicologa sportiva che lavora con l’AFC Richmond.

Tratto da uno sketch comico di pochi minuti, nel quale sulla NBC Jason Sudeikis interpretava un coach americano a Londra, Ted Lasso è diventata una serie con un successo superiore a quello sperato dagli stessi creatori. Nei giorni scorsi, il co-creatore della serie Brendan Hunt lo ha candidamente ammesso, specificando che, nonostante i piani iniziali della produzione fossero quelli di realizzare tre stagioni, potrebbe esserci un ulteriore sviluppo in corso d’opera.

L’abbiamo sempre pensata come a una situazione da tre stagioni. E abbiamo ancora in mente un arco narrativo da tre stagioni ma quello a cui non eravamo preparati quando abbiamo pensato a queste tre stagioni era il riscontro che avrebbe ottenuto presso il pubblico. Quindi, forse, quell’intenzione iniziale sarà messa in discussione un po’, ma al momento abbiamo sempre quello in mente

ha dichiarato il co-creatore della serie.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Julianna Marguiles
The Morning Show 2 dal 17 settembre con Julianna Margulies e Valeria Golino (Trailer)


Central Park
Central Park: arrivano le strampalate vicende dei Tillermans, i “nuovi” Simpson di Apple Tv


Tim Cook, Apple
Apple lancia l’anti-Netflix. Arriva la tv in streaming della Mela


Federico Cesari
Netflix, le nuove fiction: in arrivo Nemesis, Lidia Poët, Tutto chiede Salvezza e Briganti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.