9
maggio

Jupiter’s Legacy: arriva su Netflix la risposta al successo Amazon di The Boys

Jupiter's Legacy

Jupiter's Legacy

Possono i supereroi combattere e dare il buon esempio senza mai uccidere? E’ questo che accade in Jupiter’s Legacy, la nuova serie fantasy rilasciata questo weekend da Netflix. Liberamente ispirata dal comic book scritto da Mark Millar e Frank Quitely, la produzione è strutturata in otto episodi della durata di 40 minuti circa ed ha tra i suoi protagonisti Josh Duhamel.

Jupiter’s Legacy: trama e anticipazioni

La storia di Jupiter’s Legacy si muove costantemente su due piani temporali: nel primo, ambientato negli anni ‘30, il protagonista assoluto è Sheldon Sampson (Josh Duhamel), un uomo come tanti altri che, in seguito ad alcune visioni, decide di intraprendere un viaggio in un’isola insieme ad alcuni suoi conoscenti: la giornalista Grace (Leslie Bibb), che in seguito diventerà la madre dei suoi figli, il fratello Walter (Ben Daniels), il suo migliore amico George (Matt Lanter), l’operaio Fitz Small (Mike Wade) ed il dottor Richard Conrad (David Julian Hirsh). Una trasferta che renderà i sei dei veri e propri supereroi, per via dell’intercessione degli Dei dell’Olimpo, con dei poteri differenti, e che spingerà Sheldon – una volta che assumerà l’identità di Utopian - a stabile un codice di regole comportamentali per evitare che le facoltà acquisite possano far credere a lui e ai suoi amici di essere al di sopra della legge e, soprattutto, dello Stato.

In pratica il gruppo di supereroi prometterà di non usare i poteri per scopi personali e, soprattutto, di non uccidere mai nessuno nel corso di eventuali scontri. Insomma, istituiranno un modo pacifico per dare l’esempio e diventare dei miti, protetti e stimati dalle Autorità, con cui potranno servire il loro Pese fortemente debilitato per via della Grande Depressione. Tuttavia, il metodo di Utopian sembrerà non essere più efficace ai giorni nostri, periodo che farà da contraltare alla narrazione ambientata negli anni ‘30. In questo secondo piano, il pubblico troverà infatti Brandon (Andrew Horton), detto Paragon, e Chloe (Elena Kampouris), i figli di Sheldon e Grace, ed altri giovani supereroi di “seconda generazione” che cominceranno a domandarsi se le regole del Codice possano essere ancora efficaci. Un contrasto che si accentuerà di episodio in episodio e che avrà come sfondo l’America, bisognosa di qualcuno che la salvi sia nel passato, sia nel presente.

Jupiter’s Legacy sembra essere la risposta di Netflix al grande successo che Amazon Prime Video ha avuto con The Boys. Gli eroi, per quanto potenti, vengono rappresentati nei loro lati umani, fatti di pregi e difetti. Ciascuno dei personaggi prova dei sentimenti, tra cui l’amore, e mette spesso da parte le responsabilità acquisite con i poteri quando si tratta di ottenere un proprio tornaconto. Una lotta perenne tra ciò che è giusto o meno fare. Una serie, creata da Steven S. DeKnight (noi l’abbiamo intervistato qualche anno fa) ma portata a termine per divergenze creative da Sang Kyu Kim, che seguirà in fin dei conti quello che è uno scontro generazionale tra i giovani e i loro genitori, con un tocco fantasy.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


greys anatomy
Dal campionato di calcio alle nuove puntate di Grey’s Anatomy. Tutto quello che puoi vedere con TIMVISION


Federico Cesari
Netflix, le nuove fiction: in arrivo Nemesis, Lidia Poët, Tutto chiede Salvezza e Briganti


The Chair 6
Sandra Oh è «La Direttrice» nella nuova serie di Netflix


Catherine Zeta Jones
Wednesday Addams: Catherine Zeta-Jones sarà Morticia nella serie Netflix di Tim Burton

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.