21
febbraio

A Grande Richiesta trasloca al martedì. Conti e i Ricchi e Poveri il 23 febbraio

Ricchi e Poveri

Ricchi e Poveri

Rai 1 corre ai ripari dopo i deludenti risultati di A Grande Richiesta. Lo show musicale prodotto in collaborazione con Ballandi e nato per riaccendere il sabato sera della rete ammiraglia pubblica, trasloca al martedì.

La prossima puntata dal titolo “Che sarà sarà“, dedicata ai Ricchi e Poveri e condotta da Carlo Conti, andrà in onda in prima serata martedì 23 febbraio. Al suo posto, sabato 27, Rai 1 proporrà contro C’è Posta per Te la miniserie Ottilie Von Faber-Castell – Una Donna Coraggiosa.

La decisione arriva dopo i bassi ascolti ottenuti dalle prime due puntate di A Grande Richiesta. Dopo il disastroso esordio – anche nei contenuti – del 13 febbraio con la serata “Parlami d’amore” (10.2% di share) affidata a Veronica Pivetti e Paolo Conticini, non è andata meglio ieri a “Minaccia bionda” (8.3%) con Flavio Insinna in omaggio a Patty Pravo.

Dunque, questa settimana la puntata con Conti e i Ricchi Poveri, mentre la prossima prevista – “Non sono una signora” con Alberto Matano, per celebrare Loredana Bertè – è confermata dopo il Festival di Sanremo, ma probabilmente sempre al martedì (9 marzo).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


conticini pivetti
BOOM! Nel sabato sera di Rai 1 arrivano Paolo Conticini, Veronica Pivetti e Christian De Sica


Con il cuore nel nome di Francesco con scritta
Con il Cuore: Massimo Ranieri e Renato Zero affiancano Carlo Conti


Pippo Baudo
Pippo Baudo, compleanno coi botti: «Conti ancora con Tale e Quale è tremendo. Bonolis non si vergogna a fare tutti gli anni Avanti un Altro?»


Carlo Conti, Simona Ventura, Enrico Papi, Paolo Bonolis
In prima serata si gioca, ma col fuoco!

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.