12
febbraio

Governo Draghi, il silenzio del banchiere cambia i talk. Mentana: «Non leggo toto-Ministri, non avrebbe senso»

Maratona Mentana

E’ l’ora di Mario Draghi. Alle 19, il premier incaricato verrà ricevuto al Quirinale, dove scioglierà la riserva e – con ogni probabilità – consegnerà nelle mani del Capo dello Stato la lista dei nuovi ministri. Un momento decisivo per le sorti politiche del Paese, che tuttavia l’informazione sta raccontando (per la prima volta dopo parecchio tempo) con una significativa penuria di indiscrezioni dovuta al riservatissimo silenzio dell’ex Presidente della Bce

Rompendo con le abitudini del recentissimo passato, quando dai palazzi trapelavano veline e sussurri ben prima delle dichiarazioni ufficiali, Draghi ha mantenuto un profilo di assoluta segretezza istituzionale, antica arte che sembrava essere scomparsa dalle consuetudini comunicative. Il che ha completamente messo in discussione la narrazione televisiva di questa transizione politica, costringendo conduttori e redazioni ad una paziente attesa del tutto inusuale.

Il cambiamento di clima lo si è percepito con nettezza, ad esempio, nell’odierna diretta della . Il direttore del TgLa7 ha candidamente spiegato agli spettatori la situazione: nessuno, nemmeno dalle segreterie di partito, ha fatto pervenire notizie sulle decisioni di Draghi, segno che l’economista starebbe per presentare una lista di Ministri composta in prevalenza da figure tecniche o da un mix tecnici-politici.

Negli studi di La7, per ricordare circostanze simili, sono stati evocati i governi di Mario Monti (quando però il contesto generale era differente) e – andando ancora più indietro nel tempo – di Carlo Azeglio Ciampi. Il maratoneta Mentana, di solito molto attento ai rumors di palazzo, ha peraltro evitato accuratamente di sbilanciarsi e anzi si è rifiutato di leggere una ipotetica lista di Ministri (e addirittura di possibili Sottosegretari) che gli era arrivata in via informale in diretta.

La mia opinione è che non sia il caso di leggerla perché non ha alcun senso. Fare i pronostici un’ora prima della partita non ha senso. Escludo che ci sia una lista di Ministri così definita prima dell’incontro con Mattarella e i Sottosegretari si contrattano con le forze politiche. E le forze politiche non hanno parlato con Draghi. Quindi sono portato a ritenere che sia perlomeno prematuro, se non una bufala

ha affermato il giornalista, dando forse un assaggio di quella che potrebbe essere la comunicazione politica ai tempi dell’ormai prossimo governo Draghi. Tra le poche indiscrezioni trapelate in diretta, tramite l’inviata Alessandra Sardoni, quella sul fisico Roberto Cingolani verso il Ministero della Transizione Ecologica e Vittorio Colao alla Transizione Digitale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Maratona Mentana, Alessandra Sardoni
La7, tour di Alessandra Sardoni nelle sale del Quirinale. Mentana gongola – Video


Paola Tommasi
Elezioni Usa, l’ospite di Mentana: «Partito democratico più portato ai brogli, anche in Italia». Gelo in studio – Video


Enrico Mentana
Elezioni regionali, Mentana sfotte Salvini: «Piange il citofono». Poi il siparietto con il candidato M5S


Maratona Mentana
Giuseppi, Mentana scherza sull’errore di Trump: «Gli americani primi per incapacità…»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.