5
febbraio

Variazioni Rai 1: Il Paradiso raddoppia alle 14, saltano Bortone e Matano causa Speciale Tg1

Clelia de Il Paradiso delle Signore

Clelia de Il Paradiso delle Signore

Non c’è pace per il pomeriggio di Rai 1, che anche questa settimana subisce significative variazioni. Complici le bizzarre logiche della Rai che “impongono” gli speciali del Tg1 per seguire le consultazioni del premier incaricato Mario Draghi, alle prese con la formazione del nuovo Governo, ieri Il Paradiso delle Signore non è andato in onda e oggi – venerdì 5 febbraio – raddoppierà.

La soap, che ogni settimana va in onda con cinque episodi (uno al giorno), si rimette in pari con la trasmissione di due puntate (quella saltata ieri e quella prevista oggi) a partire dalle 14.00. Ancora una volta, a rimetterci sono Serena Bortone e Alberto Matano, che ieri hanno dunque chiuso anzitempo la loro settimana. Oggi è un altro Giorno e La Vita in Diretta non andranno in onda; dopo Il Paradiso delle Signore, spazio al lungo speciale del tg con Francesco Giorgino.

Ecco un recap del pomeriggio di Rai 1 di venerdì 5 febbraio:

14.00 Il Paradiso delle Signore

15.25 Speciale Tg1: Le Consultazioni di Draghi

18.40 L’Eredità



Articoli che potrebbero interessarti


La Vita in Diretta
Variazioni Rai 1: Speciale Tg1 per le consultazioni al posto di Vita in Diretta, Il Paradiso delle Signore anticipa


Antonella Clerici - E' Sempre Mezzogiorno
Rai 1, variazioni di palinsesto: saltano Clerici, Bortone e Il Paradiso delle Signore


Il Paradiso delle Signore
Rai 1, nella rete del «racconto giornalistico» a brillare è Il Paradiso delle Signore. Le elezioni fermano Bortone e Matano ma non la soap


Serena Bortone
Oggi è un altro giorno, ennesima variazione: la Bortone avrà un’unica parte più lunga. Il Paradiso delle Signore può attendere

1 Commento dei lettori »

1. pietrgaf ha scritto:

5 febbraio 2021 alle 12:58

… e Canale 5 ringrazia



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.