9
dicembre

L’Alligatore: anticipazioni ultima puntata di mercoledì 16 dicembre 2020

Matteo Martari in L'Alligatore

Matteo Martari in L'Alligatore

L’Alligatore naviga nel mercoledì sera di Rai2. La serie, tratta dagli omonimi romanzi best seller di Massimo Carlotto, e diretta a quattro mani da Daniele Vicari ed Emanuele Scaringi, vede Matteo Martari nei panni di Marco Buratti, detto per l’appunto Alligatore. Buratti è un ex cantante di Blues ingiustamente condannato a sette anni di carcere, al quale è rimasta addosso la fragilità degli ex detenuti e l’ossessione della giustizia. Greta (Valeria Solarino), la sua ex donna, una rock star dalla bellezza sconvolgente, l’ha abbandonato al suo destino cercando fortuna all’estero. Dietro le sbarre l’Alligatore ha perso la voce per cantare, ma ha messo a frutto competenze e conoscenze nella malavita divenendo un investigatore molto particolare e molto quotato tra gli avvocati. Accetta casi difficili, a volte disperati ma è abile a muoversi nel mondo marginale ed extra legale. Si tiene lontano da poliziotti e magistrati e ricorre volentieri all’aiuto di strani personaggi. Di seguito le anticipazioni della quarta ed ultima puntata, in onda in prima serata su Rai2 mercoledì 16 dicembre.

L’Alligatore – Anticipazioni quarta e ultima puntata di mercoledì 16 dicembre

Fine dei Giochi: L’Alligatore, Rossini e Max hanno ficcato il naso in questioni molto delicate, castelli di carta che vengono giù appena li si sfiora, con il forte disappunto di chi è coinvolto. Ed ecco che, arrivati alla“fine dei giochi”, si ritrovano a fronteggiare dall’interno il panorama criminale del nostro Paese, i mezzi e le strategie dei soggetti di questa battaglia sanguinosa che si svolge sotto i nostri occhi: i colletti bianchi del Veneto, la criminalità organizzata italiana e albanese, la corruzione di alti gradi della polizia.

L’Alligatore – Anticipazioni terza puntata di mercoledì 9 dicembre

Il Maestro di Nodi: L’Alligatore è costretto suo malgrado a navigare nell’inquietante mondo del sadomaso, un universo di violenza e solitudine che a lui e a Rossini mette i brividi. Mariano Giraldi, il marito di una donna scomparsa, nasconde alla polizia la sua appartenenza al mondo del sadomaso e si rivolge all’Alligatore, l’unico investigatore che viaggia nei territori oscuri dell’illegalità insieme ai suoi inseparabili compagni d’avventura Beniamino Rossini e Max La Memoria. La scoperta di questo ambiente, fatto di gente sola e ricattata, dove predatori feroci si aggirano e colpiscono in modi efferati, segnerà profondamente i nostri tre amici, facendo riemergere i fantasmi del carcere, i ricordi dolorosi e sconvolgenti di violenze viste o subite.

L’Alligatore – Anticipazioni seconda puntata di mercoledì 2 dicembre

Il corriere colombiano: Un giovane colombiano, fermato dalla polizia all’aeroporto di Venezia, viene trovato in possesso di cocaina e confessa che doveva consegnarla alla pensione Zodiaco. I poliziotti si recano all’appuntamento e, quando Nazzareno Corradi bussa alla porta della stanza, lo arrestano accusandolo di traffico internazionale di stupefacenti. L’avvocato Bonotto, che difende Corradi, contatta l’Alligatore. Ritiene che il suo cliente sia vittima di una macchinazione, una vendetta della polizia per una rapina avvenuta anni prima in cui sono morti due agenti. L’Alligatore decide ancora una volta di accettare il caso. Contatta subito Rossini e di nuovo, con l’aiuto di Max, portano avanti le loro ricerche. I tre amici non sanno che nella faccenda è coinvolta Rosa Gonzales, detta la Tía, narcos temibile e zia del colombiano arrestato all’aeroporto. La donna è venuta a sapere che suo nipote ha tentato di fregarla cercando di mettersi in proprio e vola in Italia con il suo sicario Alacrán, decisa a scoprire chi sta cercando di avviare un nuovo canale di spaccio.

L’Alligatore – Anticipazioni prima puntata di mercoledì 25 novembre

La verità dell’Alligatore: L’avvocato Barbara Foscarini si presenta alla Cuccia, il locale dove l’Alligatore ha trovato rifugio.Alberto Magagnin, il suo assistito, sembra essere sparito nel nulla. Fatto alquanto strano, visto che si trova in regime di semilibertà e gli manca poco per scontare completamente la pena. Magagnin è un gigolò di provincia, un povero cristo che l’Alligatore ha conosciuto in carcere, dove è nata un’amicizia che ha continuato a legarli nonostante la distanza. L’Alligatore ha una motivazione forte per accettare il caso, non esita, si mette subito all’opera, scopre che Magagnin ha ricominciato con l’eroina e che, soprattutto, aveva una relazione con una donna più matura di lui, Piera Belli.L’Alligatore riesce ad arrivare all’abitazione della donna, ma arriva tardi: anche Piera Belli è morta e nel suo appartamento c’è il telefono di Magagnin.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Un Passo dal Cielo 6 - Daniele Liotti
Un Passo dal Cielo 6 – I Guardiani: anticipazioni quarta puntata di giovedì 22 aprile 2021


La Fuggitiva - Vittoria Puccini
La Fuggitiva: anticipazioni terza puntata di lunedì 19 aprile 2021


La Compagnia del Cigno 2 - Anna Valle e Alessio Boni
La Compagnia del Cigno 2: anticipazioni seconda puntata di domenica 18 aprile 2021


Il Paradiso delle Signore - Gloria Radulescu
Il Paradiso delle Signore, anticipazioni 12 – 16 aprile 2021: Marta torna a Villa Guarnieri

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.