16
novembre

Dalla tv alla libreria, i volti del piccolo schermo diventano scrittori

Scrittori "Vip"

Scrittori "Vip"

Attori, conduttori, cantanti… ma anche scrittori. La passione per la scrittura sembra aver contagiato numerosi personaggi del piccolo schermo, che in questi ultimi mesi, armati di carta e penna, hanno partorito biografie, romanzi e saggi in grado di soddisfare i più svariati gusti dei lettori. A poco più di un mese dal Natale, segnato dalla pandemia in corso, nel quale le tradizionali tavolate e tombolate di famiglia lasceranno inevitabilmente il posto a festeggiamenti più intimi, un libro sembra proprio il regalo ideale da mettere sotto l’albero. E chissà che la vostra scelta non finisca proprio su una delle opere frutto dei tanti personaggi tv alle prese con la scrittura.

Tra le proposte più interessanti c’è sicuramente Io sono mio fratello, il romanzo autobiografico di Giorgio Panariello, edito da Mondadori, in cui il comico racconta l’infanzia sua e del fratello minore Franco, entrambi abbandonati dalla madre subito dopo la nascita. Mentre Giorgio viene affidato ai nonni materni, Franco finisce in un istituto. Il primo diventa un personaggio di successo, il secondo cade nella tossicodipendenza, che lo porterà ad una tragica e prematura fine. In questo libro Panariello, smessi i panni del comico, racconta senza filtri la preoccupazione e il senso di colpa nei confronti del fratello che da sempre lo hanno accompagnato nella sua vita.

E’ approdata in libreria anche Federica Panicucci. La conduttrice di Mattino Cinque è l’autrice di Il coraggio di essere felice, un libro motivazionale, edito da Sperling & Kupfer, nel quale la Panicucci propone dodici consigli per ritrovare il sorriso, dare valore a ogni istante della vita, tradurre l’amore in gesti, imparare ad amare se stessi, accettare i propri limiti e accogliere il cambiamento. Raoul Bova è invece l’autore de Le regole dell’acqua. Il nuoto e la vita, un romanzo autobiografico edito da Rizzoli, nel quale l’attore ripercorre la sua vita da ex promessa del nuoto giovanile. Anni passati in piscina tra le lunghe ore di allenamento e l’euforia delle prime vittorie, un universo di riferimento che si rivelerà fondamentale anche per affrontare le sfide sul set. Tra bandiere rosse e acquasantiere è il titolo scelto da Orietta Berti, per la sua biografia edita da Rizzoli. Con l’ormai nota ironia la cantante racconta numerosi aneddoti inediti della sua vita privata e della sua lunga carriera, impreziosendo il libro con sedici pagine di fotografie rare.

Humour e autoironia sono gli ingredienti principali di Che fantastica vita, la biografia di Johnny Dorelli, edita da Mondadori, nella quale l’attore e showman ripercorre la sua lunga vita privata e artistica, segnata da grandi successi, vissuti sempre con ironia e leggerezza. Un racconto biografico è anche l’ultima fatica di Ambra Angiolini che, in InFame, edito da Rizzoli, racconta la sua battaglia contro il disturbo alimentare della bulimia. Un’altra battaglia, questa volta contro gli attacchi di panico, è quella raccontata da Paola Perego in Dietro le quinte delle mie paure. Come gli attacchi di panico mi hanno cambiato la vita, opera edita da Piemme, in libreria dallo scorso maggio. Il mio valzer con papà, edito da Rai libri, è invece il toccante ritratto che Rita Dalla Chiesa ha scritto in occasione del centenario della nascita di suo padre, il generale Carlo Alberto, ucciso dalla mafia nel 1982.

Vera e propria prova da scrittore per Luca Bizzarri, autore di Disturbo della pubblica quiete, una black comedy, edita da Mondadori, nella quale l’attore tratta il tema dell’immigrazione, allontanando lo sguardo dall’emergenza degli sbarchi per rivolgerlo ai problemi quotidiani di chi vive da straniero nel nostro paese. In provincia si sogna sbagliato è il titolo del nuovo romanzo dal sapore biografico di Marco Bocci, di ritorno in libreria a distanza di qualche anno da A Tor Bella Monaca non piove mai. Nel romanzo, edito da Mondadori, l’attore racconta una storia ambientata nella provincia italiana, con protagonisti i sogni infranti di due fratelli e di una generazione intera, impegnata ad inseguire una felicità che appare lontana ma che invece spesso è talmente vicina, al punto da non accorgersi neanche di averla a portata di mano. Immancabile come ogni anno Bruno Vespa ha dato alle stampe il suo saggio nel quale la storia si fonde all’attualità. In Perché l’Italia amò Mussolini, edito da Mondadori e Rai Libri, il giornalista racconta la dittatura di Benito Mussolini, con un parallelismo su una seconda dittatura, quella scaturita dalla pandemia di Covid.

Divisa da sempre tra tv e scrittura, anche Daria Bignardi è tornata in libreria. Il suo nuovo romanzo Oggi faccio azzurro, edito da Mondadori, racconta attraverso la storia della protagonista Galla, la relazione che ognuno di noi ha con il dolore quando questo irrompe nelle nostre vite. Tra gli scaffali ritorna anche Serena Dandini. In La vasca del Fuhrer, l’autrice e conduttrice si mette sulle tracce della fotografa, fotoreporter e modella statunitense Lee Miller Penrose, una delle personalità più straordinarie del Novecento. La ricerca nei suoi luoghi, “dialoga” con lei, ripercorrendo la sua esistenza tra i fasti e le tragedie del secolo scorso. Per gli amanti della tv val infine la pena segnalare Le Signorine Buonasera – Il racconto di un mito tutto italiano, dagli anni cinquanta ad oggi, l’opera del giornalista Michele Vanossi, edita da Gribaudo, che raccoglie interviste inedite, punti di vista, approfondimenti su costume e società, ricordi e testimonianze delle amatissime annunciatrici tv, testimoni di un tempo in cui il piccolo schermo aveva un volto più pulito e gentile.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Goggi, Panariello, Salemme
Tale e Quale Show: Goggi, Panariello e Salemme sostituiranno Carlo Conti alla conduzione


Tale e Quale Show
Tale e Quale Show, Panariello apre la settima puntata. Carlo Conti irrompe da casa


Giorgio Panariello
Lui è Peggio di Me, show su Rai 3 con Panariello e Giallini che ‘giocheranno a mettersi i bastoni tra le ruote’


Sabrina Ferilli
Amici Speciali: ecco la giuria

2 Commenti dei lettori »

1. vicky ha scritto:

16 novembre 2020 alle 20:13

Se scrivo e pubblico io ,anonima tra la folla,possono farlo anche loro che sono famosi.Ma Rita Dalla Chiesa è un nome sicuro.Comunque sia W i libri



2. faffa77 ha scritto:

17 novembre 2020 alle 13:49

A me piace la Panicucci perchè è una artista completa, le mancava solo la pubblicazione di un libro! (che tra l’altro credo sia già da alcune settimane tra i più venduti). Dico artista completa perchè sa condurre, cantare, ricordiamo il successo che ha cantato e venne utilizzato per la sigla di domenica 5 da lei condotta. La canzone venne anche pubblicata in versione remix e fu un tormentone. Sa recitare, da qui la parte in una puntata de “i cesaroni”, e poi ballava nel programma unomania…ed ora scrittrice di successo. Brava davvero



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.