14
novembre

Donne – Storie che ispirano: Paola Marella racconta le donne colpite dal tumore al seno

Paola Marella

Paola Marella

Niente case da cercare e vendere “disperatamente” o appartamenti da ristrutturare, ma storie da raccontare e testimonianze da ascoltare. Paola Marella volta pagina e si trasforma eccezionalmente in intervistatrice. L’architetto più famoso della tv sarà, infatti, la padrona di casa di Donne – Storie che ispirano, un nuovo programma in 4 puntate in onda da domenica 22 novembre alle 18.20 su La7d.

La trasmissione è nata nell’ambito del progetto Voltati Guarda Ascolta – Le donne con tumore al seno metastatico, campagna nazionale promossa dal 2017 dalla casa farmaceutica Pfizer per rompere il muro di silenzio che circonda le 37.000 donne italiane con questa malattia. Nella maggior parte dei casi si tratta di persone nel pieno della loro vita sociale, familiare e lavorativa che viene improvvisamente e profondamente sconvolta dalla comunicazione della diagnosi.

Ogni puntata del programma ripercorrerà attraverso la voce di una delle 4 pazienti protagoniste, la vita prima della malattia, la diagnosi, i progetti interrotti, la decisione di sfidarsi e rimettersi in gioco nonostante la malattia, il traguardo raggiunto. Il racconto nel faccia a faccia con la conduttrice sarà integrato dalle testimonianze di partner e amici e da ricostruzioni che aiuteranno il pubblico a casa a vivere da vicino i momenti cruciali nell’esperienza della paziente. Nel corso delle puntate si conosceranno le storie di Nicoletta, che ha dovuto abbandonare il lavoro, ma, grazie al suo talento, si è inventata una nuova attività; di Rossella, che non si è arresa, ha ripreso il mare ed ha attraversato il Tirreno da Sud a Nord; di Ilaria, che dopo la duplice crisi, professionale e matrimoniale, ha ottenuto un ruolo di responsabilità in una grande azienda, e di Paola, che ha scoperto l’importanza di aiutare altre persone e si è impegnata nel volontariato.

Paola Marella, oltre che conduttrice anche testimonial di questa edizione della campagna, ha dichiarato:

Nicoletta, Rossella, Ilaria e Paola sono riuscite a portare a termine progetti di vita davvero straordinari. Le loro storie coinvolgeranno il pubblico televisivo come hanno coinvolto me. Donne che non si sono arrese nonostante i momenti più bui come la comunicazione della diagnosi o quando la malattia è ripresa. Le loro storie ci aiutano a capire che nessuna persona è la propria malattia, che si può andare avanti, guardare oltre, pensare positivo. Questo messaggio fa di Voltati Guarda Ascolta, un’iniziativa bella, emozionante, utile”.

Donne che hanno affrontato con coraggio la sfida più difficile della loro vita, che si trasformano in testimoni in prima persona della possibilità di coltivare progetti e andare oltre la malattia, sia per incoraggiare altre pazienti a non rinunciare ai propri traguardi che per invitare la comunità ad attivarsi e fare il massimo per sostenerle. Donne – Storie che ispirano non sarà l’unico impegno televisivo della Marella in questa stagione per le reti di Urbano Cairo. L’architetto è infatti già al lavoro per la nuova edizione del game show A te le chiavi, in onda prossimamente su La7.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


In cucina con Imma e Matteo
Palinsesti 2020/2021 Food Network, HGTV, Giallo: cooking show per i Polese, si rivede Paola Marella, spunta Manuel Casella


Un Sogno in Affitto - Paola Marella
Un Sogno in Affitto: Paola Marella alla ricerca delle dimore italiane più affascinanti


Paola Marella
A te le chiavi: Paola Marella approda su La7


Paola Marella
QUATTRO CASE: UN PIACEVOLE PASSATEMPO SENZA URLA NE’ ISTERISMI

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.