5
novembre

E’ morto Sergio Matteucci, il cronista delle partite di «Holly & Benji» e «Mila e Shiro»

Sergio Matteucci

Sergio Matteucci

E’ morto all’età di 89 anni Sergio Matteucci. Il nome vi dirà poco, ma la sua voce è inconfondibile: è il cronista delle infinite partite di Holly & Benji e Mila e Shiro, i due cartoni animati giapponesi che hanno segnato più di una generazione e appassionato milioni di bambini e ragazzi al mondo del calcio e della pallavolo.

Matteucci, che ha prestato la sua voce anche in altri anime (ricordiamo, soprattutto, Lady Oscar, dove era la voce narrante della storia) e in molti film (da Cinderella Man a Rocky 2), è stato in realtà un vero radiocronista per Tutto il calcio minuto per minuto nella stagione 1982/83, nonché la voce fuori campo dei servizi delle partite casalinghe della Roma per la trasmissione televisiva Domenica Sprint.

“Quando venni chiamato dalla Fininvest non ero ancora in pensione e con la Rai avevo il vincolo di esclusiva, ma Sergio Zavoli (allora presidente della TV di Stato, ndDM) chiuse un occhio, lasciandomi fare. ‘Lo fai troppo bene, mi diceva’”

ha dichiarato Matteucci in un’intervista di qualche mese fa, raccontando l’ok che ricevette dalla Rai per andare a doppiare i cartoni in onda sulle reti Mediaset. Nato nella città spagnola di Granada nel 1931, il doppiatore si è spento ieri – mercoledì 4 novembre 2020 – a Roma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Dayane Mello - GF Vip 5 (US Endemol Shine)
E’ morto il fratello di Dayane Mello


Dustin Diamond
E’ morto Dustin Diamond, Screech di «Bayside School»


Personaggi famosi morti nel 2020
2020: ci hanno lasciato Gigi Proietti, Franca Valeri, Sergio Zavoli, Maradona e Sean Connery


Pietro e Paola Perego
Coronavirus, è morto il padre di Paola Perego

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.