4
novembre

Il Collegio 5: la seconda puntata in 8 momenti. L’ultimo arrivato Simone Bettin porta scompiglio

Simone Bettin - Il Collegio 5

Simone Bettin - Il Collegio 5

Nonostante l’ingresso tardivo ne Il Collegio, è stato l’ultimo arrivato Simone Bettin il protagonista assoluto della seconda puntata del docu-reality di Rai2. Entrato in corsa, il 16enne è riuscito ad ottenere un bacio da Luna Scognamiglio, che però l’ha scaricato in tempi record, e si è fatto notare per alcuni suoi comportamenti irrispettosi nei riguardi dei professori, proprio come vi raccontiamo a seguire.

1. L’ingresso di Simone Bettin

Il preside Bosisio ha presentato ai collegiali il 16enne Simone Bettin. Il ragazzo ha subito avuto un rimprovero, a causa della gomma che continuava a masticare. Originario di Pisa, nel tempo libero “sta al telefono e esce con le ragazze“. La mattina va a scuola, ma dorme in classe. D’altronde “mi reputo maleducato, ma non è colpa dei miei. Sono fatto così“. Come da prassi, il giovane ha poi dovuto affrontare la prova di ingresso, ma ha chiamato la madre col suo cellulare – ancora non requisito – per ottenere le risposte. Nonostante ciò, ha ottenuto la divisa.

2. Il taglio dei capelli

Subito dopo il tanto temuto taglio di capelli, Rahul Teoli si è paragonato a un Pokemon per il nuovo look a base di lacca, mentre Giulia Matera ha chiesto una busta “così me li conservo e me li riattacco“. Luna Scognamiglio è stata invece colta da una vera e propria crisi di nervi e ha chiesto di poter parlare con Bosisio, che però l’ha incalzata: “I suoi capelli sono malconci, pieni di doppie punte. Non sono belli da vedere“. Alla fine su ultimatum del Preside, che ha contato fino a 10 prima di sbatterla fuori dal collegio, ha acconsentito. Per lei solo un accenno di taglio, su concessione delle compagne (tranne la “ribelle” Giulia Scarano).


3. L’arrivo del bizzarro bidello

L’arrivo del bidello romanaccio Enzo ha restituito ai collegiali la voglia di sorridere. Compito dell’uomo sarà quello di osservare la loro condotta e consegnargli una paghetta con cui comprare panini e tutto l’occorrente per la didattica. “Un panino 2000 euro mi sembra un po’ troppo“, ha asserito la Scarano, non comprendendo a fondo la conversione con la lira. Enzo ha poi accompagnato Simone, sbattuto fuori dalla classe dal professor Raina per aver fischiato, nella pulizia dei bagni.

4. Notte di baldoria per i collegiali

Mentre Simone che è “veloce con le ragazze” è riuscito a strappare con fatica un bacio stampo a Luna, quasi tutti gli allievi hanno fatto irruzione in classe nelle ore notturne per metterla a soqquadro tra scritte sulla lavagna e carta igienica. Per individuare l’effettivo autore della scritta, Bosisio ha eseguito una perizia calligrafica, ma i successivi interrogati hanno fatto muro dandosi le colpe a vicenda (come avevano prestabilito). Tuttavia, il Preside ha individuato in Aurora Morabito, infuriatasi per il rischio espulsione, la vera responsabile ed ha rimproverato Bonard Dago per essere “andato a letto” per chiacchierare con Usha Teoli.

5. L’ultimatum ad Aurora

Bosisio ha consegnato ad Aurora un quadernetto nero. I responsabili dell’imbrattamento della classe dovevano scrivere sullo stesso il loro nome per impedire al preside di mandare a casa la Morabito. La punizione consisteva dunque nel “zappare” la terra del collegio per piantare alcune piante. Ovviamente senza vaso, come hanno tentato maldestramente di fare. Tra i colpevoli anche il “ligio” Andrea di Piero.

6. Il bacio tra Luna e Simone

Dopo averci provato a dismisura, Simone alla fine ha ottenuto un “limone” da Luna che però, nemmeno 24 ore dopo, ha deciso di troncare la liaison nascente. In compenso, Bettin ha ricevuto un altro premio: il taglio dei capelli.

7. Scarano e la diffamazione d’identità

Visto che la Puglia fa parte del suo corazon, Giulia Scarano ha coinvolto alcuni dei suoi compagni in una missione: recuperare il caciocavallo nascosto nell’armadio della sorvegliante. La mattina dopo, la quattordicenne è stata però beccata ed è andata incontro a una punizione: ripulire la stanza, pregna di odore di formaggio. “Questa è una diffamazione d’identità“, ha esclamato la ragazza, sottolineando che c’erano già le persone designate per quel ruolo.

8. La classe in rivolta

Infine, passate pure le lezioni di recitazione e di informatica e la pelatura di 40 kg di patate eseguita da Cristini, Crivellini, Zigliana e Vavalà, tutta la classe è stata punita, ad eccezione di Alessandro Guida, per essere fuggita da una seduta di yoga. Per restare nella scuola, i collegiali sono stati dunque invitati a fare un test che però, capeggiati da Aurora, hanno cercato di non eseguire. Quando Bosisio si è allontanato, i ragazzi si sono suggeriti a vicenda le risposte ma il preside, appena è tornato, ha strappato insieme alla Petolicchio e a Maggi i loro fogli. Gesto che non ha spaventato i giovani che, ormai in conflitto con l’autorità, hanno poi esultato lanciando i coriandoli dei fogli in aria. Aurora: “Il Collegio è nostro”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Crivellini e Bettin - Il Collegio 5
Il Collegio 5: la quarta puntata in 8 momenti. Crivellini e Bettin espulsi, Rebecca Mongelli bocciata. Arrivano i gemelli Andrea e Leonardo Prezioso


Rosa - Amici 20
Amici 20, puntata di sabato 21 novembre 2020 – Rosa balla la Cuccarini, Sangiovanni non entusiasma le radio


Il Collegio cibo
Il Collegio 5: la terza puntata in 8 momenti. Aurora Morabito espulsa, Andreini e Matera rappresentanti di classe


Santi - X Factor 2020
X Factor 2020, secondo Live Show – Santi fa fuori Eda Marì e i Manitoba

1 Commento dei lettori »

1. francesco balestreri ha scritto:

4 novembre 2020 alle 13:15

Buongiorno a tutti, nei reality come questo ogni edizione nuova perde la spontaneità dei partecipanti che sanno di essere dei piccoli attori.
Ecco allora comportamenti sopra le righe che secondo me non rispecchiano a pieno gli studenti delle nostre scuole. Lo spero….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.