24
ottobre

Infanzia in trincea, Emma D’Aquino e Giovanna Botteri conducono I Nostri Angeli

Giovanna Botteri ed Emma D'Aquino

Giovanna Botteri ed Emma D'Aquino

Anche quest’anno, seppur con qualche mese di ritardo a causa della pandemia in corso, torna l’appuntamento con I Nostri Angeli – Premio Marco Luchetta. La serata, giunta alla sua 17^ edizione, andrà in onda stasera su Rai1 in terza serata ed avrà come padrone di case due tra le giornaliste più popolari del piccolo schermo: Emma D’Aquino, volto dell’edizione delle 20.00 del Tg1, e Giovanna Botteri, corrispondente Rai da Pechino e Presidente della giuria 2020 del Premio Luchetta. 

La serata – che vedrà premiati giornalisti e fotografi che, con il loro lavoro sul campo, raccontano la difficile tematica delle violenze e delle sopraffazioni sulle vittime più indifese, i bambini – andrà in onda come di consueto da Trieste, la città di Marco Luchetta, Alessandro Ota, Dario D’Angelo, i primi inviati Rai a perdere la vita in missione di lavoro a Mostar Est nel gennaio del 1994 per documentare la difficile condizione dei bambini vittime della guerra balcanica. Solo due mesi dopo, un altro operatore triestino, Miran Hrovatin, verrà assassinato in Somalia assieme alla giornalista del Tg3 Ilaria Alpi. Insieme alle due giornaliste anche Daniela Luchetta, presidente della Fondazione Luchetta-Ota-D’Angelo-Hrovatin, che ha istituito il Premio per accendere i riflettori sulle realtà più drammatiche, sollevando così il velo dell’indifferenza e contribuire alla sensibilizzazione e alla tutela dei bambini vittime di ogni forma di violenza, alla promozione della solidarietà tra i popoli e al rispetto delle diversità etniche e politiche. Principi sui quali si fonda anche il riconoscimento del Premio Speciale, quest’anno assegnato alla Senatrice Liliana Segre.

Nel corso della serata saliranno sul palco a raccontare il loro lavoro i 5 vincitori di questa edizione: Sara Giudice, autrice del servizio trasmesso da PiazzaPulita sulle migliaia di minorenni che provano ad attraversare la rotta balcanica che proprio a Trieste trova il suo capolinea d’occidente; Adnan Sarwar, giornalista di Channel 4, vincitore con il suo toccante reportage dal ghetto nero di Città del Capo, dove le prime vittime nella guerra fra gang sono proprio i bambini; Antonio Pampliega, il giornalista spagnolo che ha testimoniato, per il suo giornale El Independiente, i soprusi sulle spose bambine in Afghanistan; Nello Scavo, l’inviato di Avvenire, che ha ripercorso l’odissea del bimbo ivoriano Simba, sopravvissuto ai campi di prigionia libici fino all’abbraccio in Italia con la sua mamma; Andrea Frazzetta, il fotoreporter autore del reportage fotografico dalle coste inondate del Bangladesh, pubblicato sul New York Times.

Con Emma D’Aquino e Giovanna Botteri anche Corrado Augias e Giovanni Minoli, vincitori del Premio Testimoni della Storia 2020. Nel corso della serata interverranno inoltre Giulio Sapelli, vincitore del Premio Fieri, Andrea Vianello, direttore di RaiNews 24, Simona Sala, alla guida del Gr Rai e di  Radio1, Corrado Formigli, conduttore di PiazzaPulita e Serena Bortone, volto del pomeriggio di Rai1 con Oggi è un altro giorno.



Articoli che potrebbero interessarti


Giovanna Botteri
Giovanna Botteri, Salini frena il suo approdo alla sede Rai di Bruxelles: «Immaginavo che il mio curriculum fosse sufficiente»


Emma D'Aquino
Emma D’Aquino contro la Cuccarini: «Definire Matano maschilista da ego sfrenato fa un torto a chi lo pensa e lo scrive»


giovanna-botteri
Pagelle TV della Settimana (27/04-3/05/2020). Promossi Homeland e gli Arteteca. Bocciati Prati e caso Botteri


Striscia la Notizia, Giovanna Botteri
Giovanna Botteri chiude la polemica con Striscia: «La satira è libertà. Non dobbiamo fare la pace perché non abbiamo mai litigato»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.