22
ottobre

Titolo V: Rai3 dà voce al territorio nel nuovo talk del venerdì

Titolo V, Roberto Vicaretti e Francesca Romana Elisei

Lombardia, Liguria, Campania e Piemonte varano le prime chiusure anti-Covid. In Sicilia e Calabria sono scattate le prime “zone rosse”. L’emergenza sanitaria ha evidenziato la determinante responsabilità delle istituzioni locali, tema sul quale in Italia si innescano conflitti. Governo da una parte, Regioni dall’altra. Su Rai3, nella prima serata del venerdì, il nuovo programma d’approfondimento proverà ad affrontare l’argomento da vicino, cioè con i protagonisti del territorio, a partire dal 23 ottobre.

Ogni settimana, la trasmissione racconterà l’Italia con due conduttori che – come vi avevamo anticipato – si alterneranno in due studi: la giornalista del Tg2 condurrà da Napoli, il collega (già visto nella più recente edizione di Agorà Estate) da Milano. Il Paese verrà così presentato attraverso due poli che in realtà non si scontreranno mai direttamente tra loro. La prima parte del programma sarà dedicata ai servizi giornalistici e verrà condotta tra Milano e Napoli con l’alternanza di finestre da 40 minuti. Poi ci sarà una parte di dibattito più classica, da talk show.

Verrà inoltre attivato un terzo polo, a Roma, con l’intervento di soggetti terzi e di esperti: docenti universitari, virologi, economisti. Già annunciata la presenza del costituzionalista Francesco Clementi. Gli ospiti principali saranno però i Presidenti di Regione, i sindaci, gli amministratori locali e gli esponenti del territorio.

L’idea è quella di alternare le posizioni nord-sud su uno stesso tema. Come interpretano la situazione i Presidenti di regione e gli amministratori locali? Cosa non si è fatto in questi mesi? Potevamo prepararci meglio? Sono tutti temi che vogliamo affrontare (…) Vogliamo evidenziare i problemi in maniera civile, senza risparmiare domande né censurare risposte. L’obiettivo è fornire agli spettatori nuovi elementi di valutazione

ha spiegato il direttore di Rai3 Franco Di Mare, che con Titolo V ha lanciato una vera e propria sfida, vista anche la serata non facilissima di messa in onda e l’inedita conduzione a due (con volti preparati ma non conosciutissimi al grande pubblico).

Rai3, Titolo V – Prima puntata, ospiti e temi

Uno dei primi argomenti al centro del programma sarà chiaramente la pandemia, definita da Vicaretti “la lente di ingrandimento delle disfunzioni del nostro Paese“. Le responsabilità locali e quelle del governo, i ripetuti conflitti di competenza sulla riapertura delle scuole, i contrasti sulle chiusure, le decisioni sulle prime restrizioni e le difficoltà delle strutture ospedaliere: questi gli argomenti della prima puntata. Ma si parlerà anche di Recovery Fund e Mes.

È arrivato il momento di raccontare la pandemia, l’emergenza e il conflitto tra poteri anche da una prospettiva meridionale. La scommessa è aprire un dibattito sul Titolo Quinto della nostra Costituzione

ha commentato Francesca Romana Elisei, alludendo proprio al tema delle autonomie – costituzionalmente riconosciuto – che farà da sfondo al dibattito.

Tra gli ospiti che ancora devono confermare la loro partecipazione al debutto c’è anche il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il primo a varare misure particolarmente stringenti per arginare la seconda ondata di Covid.



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Vicaretti
Titolo V: Roberto Vicaretti e Francesca Romana Elisei condurranno il nuovo talk di Rai3


Nicola Morra
Titolo V, la Rai esclude Nicola Morra dopo il caso Santelli. Francesca Romana Elisei: «Scelta giusta. Situazione grave e seria»


Luigi De Magistris, Titolo V
«Titolo V» senza mordente. De Magistris segue la guerriglia accomodato in studio


Franco Di Mare, Frontiere
«Frontiere» chiuse per Semprini: Franco Di Mare condurrà il magazine su Rai3

1 Commento dei lettori »

1. giauz ha scritto:

22 ottobre 2020 alle 14:43

quanta fantasia con i titoli in tv eh! Quarto Grado, Quinta colonna, Seconda Linea, Titolo Quinto…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.