19
ottobre

The Third Day: Jude Law ‘intrappolato’ nella misteriosa isola di Osea nella nuova serie di Sky Atlantic

Jude Law - The Third Day

Jude Law - The Third Day

Cosa si nasconde di inquietante nell’affascinante isola di Osea? Per scoprirlo, i telespettatori di Sky Atlantic dovranno seguire con attenzione The Third Day, la nuova miniserie in 6 puntate con protagonisti Jude Law e Naomi Harris in onda da stasera in prima serata. Ideata da Felix Barrett e Dennis Kelly, la narrazione si concentrerà sull’arrivo di un uomo e una donna, in momenti del tutto diversi, nella sopracitata comunità posizionata al largo della costa del sud dell’Inghilterra. Un’ambientazione che darà presto vita ad una storia dai toni drammatici e thriller.

The Third Day: trama e anticipazioni

La serie è suddivisa in due parti, interconnesse tra di loro. Nella prima, che va dal primo al terzo episodio, al centro della scena ci sarà il quarantenne Sam (Jude Law), che arriverà ad Osea per puro caso proprio quando sarà in cerca di evasione da un periodo difficile della sua esistenza innescatosi in seguito ad un lutto. L’uomo resterà quindi affascinato dalla bellezza dell’isola e verrà incuriosito dai preparativi dell’Esus and the Sea, un festival annuale in cui vengono mischiate le tradizioni pagane millenarie a quelle del cristianesimo.

Tuttavia, a causa di un imprevisto, Sam dovrà ad un certo punto ritornare a Londra, ma non riuscirà ad andare avanti col suo proposito poiché l’alta marea estiva avrà bloccato l’unico passaggio d’accesso alla terra ferma. L’uomo sarà dunque costretto ad accettare l’ospitalità dei coniugi Martin – interpretati da Paddy Considine ed Emily Watson – e farà amicizia con Jess (Katherine Waterston), una turista americana. Da quell’istante, Sam verrà così trasportato in una serie di pericolosi eventi.

Dal quarto al sesto episodio, i telespettatori dovranno invece familiarizzare con il volto di Helen (Naomi Harris), che deciderà di passare un weekend ad Osea in compagnia delle sue due figlie: la quattordicenne Ellie (Nico Parker) e la più giovane Talulah (Charlotte Gairdner-Mihell). Nonostante il termine dell’Esus and the Sea, la donna non potrà dunque fare a meno di accorgersi che gli abitanti non si sono preoccupati di ritirare nessun addobbo del festival e comincerà a porsi della strane domande sulla questione.

A complicare la difficile situazione ci si metterà anche un imprevisto: la prenotazione delle tre donne in una pensione sarà stata infatti cancellata senza alcun tipo di preavviso. Da un lato Ellie e Talulah supplicheranno la madre di tornare a casa, dall’altra Helen vorrà restare lì ad ogni costo e, esattamente come accaduto qualche tempo prima a Sam, troverà ospitalità dai Martin. Successivamente a quell’incontro, nulla andrà più per il verso giusto.

The Third Day: lo speciale mancante

The Third Day andrà in onda per tre settimane con un doppio episodio settimanale. Nella versione originale HBO tra il primo, intitolato Estate, e il secondo ciclo di episodi, denominato Inverno, è stato trasmesso uno speciale “live” in presa continua di dodici ore sull’isola – chiamato Autunno – che aveva lo scopo, secondo le intenzioni degli autori, di dare vita ad un “grande evento teatrale immersivo” che consentisse ai fan di vivere la storia raccontata proprio mentre accadeva. Questa parte intermedia non sarà però disponibile su Sky Atlantic.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Yellowstone
Yellowstone 2: nuove avventure per il cowboy interpretato da Kevin Costner


Save Me Too
Save Me Too: Nelly Rowe continua a cercare sua figlia nella serie di Sky Atlantic


Babylon Berlin
Babylon Berlin 3: Gereon e Charlotte indagano sull’omicidio di una star dei primi film sonori


A Discovery of Witches
A Discovery of Witches – Il Manoscritto delle Streghe: su Sky Atlantic l’amore proibito tra una strega e un vampiro

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.