18
ottobre

Mica pizza e fichi: Tinto torna nella domenica di La7 tra impasti e… scrittori

Tinto

Tinto

La pizza, uno dei simboli dell’identità culturale italiana e tra i cibi più noti, amati e celebrati nel mondo, torna protagonista in tv. Da oggi, ogni domenica alle 12.20, è in onda la seconda stagione di Mica pizza e fichi, il format di La7 condotto da Nicola Prudente alias Tinto. A differenza della prima edizione, che vide protagonisti personaggi dello spettacolo e dello sport alle prese con impasti, condimenti e cotture, le nuove puntate accompagneranno il pubblico in un viaggio in cui il mondo della cucina incontrerà e si fonderà con quello della narrativa.

Gli ospiti di ciascun appuntamento saranno scrittori pronti ad assaggiare i menù di venti grandi pizzaioli italiani. In ogni puntata, dopo aver messo le mani in pasta e aver raccontato i segreti del proprio impasto, due piazzaioli saranno protagonisti di due diverse preparazioni: una pizza bianca e una pizza rossa, partendo dall’ingrediente portato dallo scrittore ospite. Un incontro tra due talenti diversi, quello di chi sa emozionare con le parole e quello di chi sa farlo con i sapori. Un confronto al termine del quale si scoprirà che una pizza fatta a regola d’arte e un buon libro sono dei piaceri quotidiani non così distanti tra loro.

Il cast sarà composto da venti tra i più rinomati pizzaioli italiani: Gino Sorbillo, Renato Bosco, Francesco Martucci, Pier Daniele Seu, Michele Colpo, Giovanni Ricciardella, Massimiliano Fraccarolo, Petra Antolini, Valentino Tafuri, Paola Cappuccio, Luca Doro, Vincenzo Esposito, Marco Quintili, Eleonora Massaretti, Luca Pezzetta, Gianni Di Lella, Riccardo Furlani, Mirko Petracci, Tommaso Vatti e Francesco Capece. Gli scrittori che assaggeranno insieme a Tinto le loro creazioni saranno invece: Claudio Pelizzeni, Chiara Moscardelli, Sio, Alessia Gazzola, Massimo Lugli, Alessandro Perissinotto, Emma Piazza, Luca Ricci, Yole Signorelli e Federica Bosco.

Dieci nuovi appuntamenti in cui i sapori si fonderanno alle parole, i profumi alle storie. Un percorso alla scoperta di un mondo, quello della pizza, sempre più in evoluzione, in costante equilibrio tra tradizione e spinta innovativa. Le puntate andranno ad affiancare la serie digital di #MPEF on line sul sito La7.it composta da 30 episodi con altrettanti maestri pizzaioli ancora una volta coadiuvati da Tinto, e l’uscita di un libro fotografico, edito da Cairo Editore, che proporrà tutte le migliori creazioni dei più grandi pizzaioli italiani.

Perchè si dice “Mica pizza e fichi”?

Il programma utilizza come titolo l’espressione “mica pizza e fichi”, un modo dire nato a Roma, ma noto e utilizzato ormai in tutta Italia. Un’espressione che si usa per indicare che l’oggetto in discussione ha un certo valore e non è cosa di poco conto, come appunto la pizza, piatto relativamente economico, o i fichi, frutti che, in particolar modo in passato, si mangiavano direttamente dagli alberi e non si acquistavano.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Frigo_FOTO ROBERTO CHIOVITTI - PRODUZIONE
Frigo: Tinto torna su Rai2 con la versione vip. Ci saranno anche Clerici e Perego


Tinto (NicolaPrudente)
UN PESCE DI NOME TINTO!: CON NICOLA PRUDENTE SU RAI2 UN PROGRAMMA PER CHI NON SA CHE PESCI PIGLIARE

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.