9
ottobre

Piazzapulita, Borgonovo contro conduttore e ospiti senza mascherina: «State violando la legge» – Video

Piazzapulita, Francesco Borgonovo

State violando la legge in questo momento“. A Piazzapulita, ieri sera, il giornalista Francesco Borgonovo ha puntato il dito contro il conduttore e gli altri ospiti presenti in studio, che a differenza sua non indossavano la mascherina. Quella che poteva sembrare una provocazione, in realtà, evidenziava un controverso risvolto del recente decreto governativo anti-Covid.

Il giornalista de La Verità, durante il dibattito sull’emergenza sanitaria, ad un tratto rivolgendosi ai colleghi lì accanto ha affermato:

Ho la mascherina e mi stupisco che voi non l’abbiate indosso. Vi informo che nel Decreto del Presidente del Consiglio c’è scritto che è obbligatorio tenere la mascherina in tutti i luoghi chiusi“.

Davanti all’evidenza, ma allo stesso tempo resosi conto del paradosso evidenziato, il conduttore Corrado Formigli ha quindi tentato di smarcarsi dalla critica:

Io penso che in questo Decreto del Presidente del Consiglio ci siano una serie di buchi e di vuoti legislativi – perché ho capito dove vuoi andare a parare – che dovranno essere colmati, perché altrimenti non puoi fare una pièce teatrale, si crea una situazione che porterebbe a una chiusura. Per cui io penso che dentro questo studio televisivo, dove personalmente faccio un tampone a settimana, in cui le distanze sono rispettate e le sanificazioni fatte, non ci sia alcun bisogno di indossare le mascherine. Se vogliono venire a farci la multa secondo me ci troviamo di fronte a una situazione ridicola. Naturalmente se Borgonovo vuole tenere la mascherina perché si sente più sicuro, per carità…“.

E il giornalista, chiamato in causa, ha replicato:

Noi abbiamo un decreto che ci dice di tenere la mascherina in tutti i luoghi chiusi che non siano le abitazioni. Voi state violando la legge in questo momento (…) Il Presidente del Consiglio ha detto anche che bisogna tenere la mascherina in casa con gli amici. Questo crea negli italiani confusione totale“.

Per uscire dall’impasse legislativo che aveva fatto irruzione nel dibattito, Formigli si è appellato al buonsenso ed ha concluso:

Segnalo al governo che esiste un problema legislativo. Dentro questo teatro, questo studio in cui tutto è iper controllato, è semplicemente assurdo che teniamo le mascherine facendo la televisione, così come una attore di teatro non può andare a teatro tenendo la mascherina. Sono sicuro che si possa trovare una soluzione“.


Questione non del tutto secondaria. Martedì scorso un’altra trasmissione di La7 – Tagadà – aveva saltato una puntata proprio per gli accertamenti sanitari divenuti necessari dopo la presenza in studio, nei giorni precedenti, di Massimo Giannini, scopertosi poi positivo al virus.



Articoli che potrebbero interessarti


Piazzapulita, Zangrillo e Formigli
Piazzapulita, Zangrillo su Berlusconi: «Carica virale a marzo-aprile lo avrebbe ucciso». Poi lo scontro con Calabresi


Corrado Formigli
Piazzapulita: «I rom non sono uguali a noi». Applausi in studio, Formigli si dissocia – Video


Corrado Formigli
«Dritto e Rovescio» vs «Piazzapulita»: la sfida del giovedì riparte dai contenuti (e senza pubblico in studio)


Matteo Salvini
Salvini s’è deciso: torna a Piazzapulita. Non accadeva da quasi tre anni

1 Commento dei lettori »

1. Nessuno ha scritto:

9 ottobre 2020 alle 11:20

Che donnicciola. In pieno lockdown si potevano avere ospiti in studio, venivano considerati gente che si spostava per lavoro perché firmavano un contratto.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.