2
ottobre

L’AresGate approda da Giletti: Non è L’Arena ospita Alberto Tarallo

Giletti - Non è L'Arena

Giletti - Non è L'Arena

Non è la D’Urso ad occuparsi di AresGate in TV, ma Giletti. Sarà infatti Non è L’Arena ad affrontare lo spinoso caso sollevato dalle confessioni al Grande Fratello Vip degli attori Adua Del Vesco e Massimiliano Morra.

E’ il conduttore del programma domenicale di La7 ad annunciare – in diretta su RTL 102.5 – il tema caldo della puntata in programma il 4 ottobre. Dagospia, a tal proposito, anticipa che Massimo Giletti ospiterà il principale protagonista della vicenda: Alberto Tarallo, ex patron della defunta Ares, rinominato Lucifero da Morra.

Dopo la notizia della diffida a Mediaset, a parlare di quello che ormai tutti chiamano AresGate non c’è stata più nessuna trasmissione, da Mattino Cinque a quelle di Barbara D’Urso; Tarallo va dunque a La7 a rispondere e a difendersi dalle accuse. In studio, poi, le testimonianze di Andrea Marras, Reda Lapaite e Raffaella Di Caprio.



Articoli che potrebbero interessarti


Manuela Arcuri, Non è l'Arena
AresGate, Manuela Arcuri difende Tarallo su La7. «Lucifero? No, è una grandissima persona» – Video


Alberto Tarallo, Non è L'Arena
AresGate, la verità di Alberto Tarallo: «Dichiarazioni frutto di rancore. Adua manipolata, ho dei sospetti. Massimiliano cacciato da Teo per volere di Adua»


Non è l'Arena
Ares Gate, a Non è L’Arena si vuole screditare Adua Del Vesco


Massimo Giletti - Non è L'Arena
Giletti torna su La7 con uno speciale di «Non è L’Arena». Ancora tu, ma non dovevamo vederci più?

4 Commenti dei lettori »

1. Danilo ha scritto:

2 ottobre 2020 alle 20:31

Che accattone mediatico.



2. Kalinda ha scritto:

2 ottobre 2020 alle 22:45

È più Barbara della D’urso.



3. Patrick ha scritto:

3 ottobre 2020 alle 03:14

Eh ma la sua è tv di qualità, raccatta la spazzatura della D’Urso. Che omuncolo patetico e pietoso.



4. CISCA ha scritto:

5 ottobre 2020 alle 11:16

Chè pena chè fa lui,raccoglie chè LA RETE MEDIASET PROIBISCE DI TRASMETTERE



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.