2
ottobre

Roberto Giacobbo: «Sono stato in rianimazione per il Coronavirus. Ero ad un passo dalla fine»

roberto giacobbo

Roberto Giacobbo

Sono stato in rianimazione. Avevo confuso i sintomi e sono arrivato all’ultimo stadio. Ho affidato il mio corpo completamente nelle mani dei medici. Potevo muovere solo gli occhi. Ero a un passo dalla fine”. Roberto Giacobbo, ospite domani a Verissimo, rivela per la prima volta in tv di aver contratto il Covid-19:

È successo il 5 marzo. Qualcuno mi ha trasmesso il virus, probabilmente mentre ero al supermercato. Purtroppo, una laringite ha falsificato i sintomi. Avevo la febbre alta, non stavo bene. Ho comprato un pulsometro per misurare l’ossigenazione del sangue. Una mattina ho sentito una maggiore difficoltà nel respiro e dopo poche ore l’ossigenazione era crollata. Sono corso in ospedale”.

Un calvario lungo e sofferto che ha costretto il conduttore quaranta giorni in ospedale:

Mi hanno tolto tutto, anche la fede nuziale. Ho pensato che sarebbe stata l’ultima cosa che avrebbero avuto le mie figlie e mia moglie. Non avrebbero potuto piangere neanche il corpo”.

La malattia non ha risparmiato neanche gli altri membri della famiglia che ha finalmente potuto riabbracciare:

Ho attaccato il virus a mia moglie – la più grave anche se non è stata ricoverata – e alle tre mie figlie: la più piccola asintomatica, la seconda con la mancanza di gusto e olfatto, la più grande con febbre alta”.

A Silvia Toffanin, infine, confessa di essere cambiato:

“Adesso tutto è più bello, sono felice. Ogni respiro è più bello”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


D'Urso e Toffanin
Mediaset sospende Chiambretti, Domenica Live e Verissimo


Carlo Conti
Carlo Conti positivo al Coronavirus


Selvaggia Roma
GF Vip, Selvaggia Roma prima nega e poi confessa: «Sono io ad essere positiva al Covid»


Pino Scaccia
E’ morto Pino Scaccia. Lo storico corrispondete Rai aveva contratto il Covid

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.