29
settembre

Pagelle TV della Settimana (21-27/09/2020). Promossi Reazione a Catena e The Boys. Bocciati Garko e il silenzio sull’AresGate

Adua del Vesco

Adua Del Vesco (Us Endemol Shine)

Promossi

9 a Reazione a Catena. L’intesa con i telespettatori del preserale è vincente. Il programma, aiutato quest’anno dall’assenza di concorrenza, si conferma come uno dei format più apprezzati della televisione. La messa in onda estiva, apparentemente un limite, negli anni si è rivelata una forza.

8 a The Boys 2. E’ vero, l’irruenza della prima stagione è andata svanendo, tuttavia la serie con i ’super anti eroi’ è ancora fresca e foriera di sorprese. Sembra pagare anche la scelta dei produttori di rilasciare la serie alla vecchia maniera, una puntata per volta (eccetto per il triplo debutto).

7 a Battiti Live. Mentre il Music Festival di Canale 5 si fermava, la squadra di Radio Norba ha proseguito la sua mission nell’estate musicale consolidando un rapporto con il pubblico che va avanti dal 2003 su Telenorba e dal 2017 anche su Italia 1. Sul fronte conduzione, si potrebbe migliorare.

6 a Guillermo Mariotto. Un po’ ci fa, un po’ ci è, di sicuro a Ballando con le stelle è il custode dell’imprevedibilità. L’importante è, però, non farsi prendere troppo dal personaggio: l’essere eccentrico soltanto per il gusto di esserlo è antipatico, oltre che fastidioso.

Bocciati

5 a Gabriel Garko. A sorpresa, dopo anni di menzogne e sulla spinta dell’AresGate, l’attore decide di rivelare il suo reale orientamento sessuale. Se il momento in sè è stato di vera commozione e sentito, è il contesto che infastidisce. Che c’entra il Grande Fratello Vip? Il paradosso è poi che Garko non si sbottona perchè lo farà a Verissimo dando implicitamente manforte a chi lo accusa di aver taciuto sinora per meri interessi economici.

4 a Concita De Gregorio. A diMartedì, la giornalista se la prende con Sallusti perchè la chiama per nome e non per cognome denotando – a suo dire – un atteggiamento sessista (clicca qui per maggiori info). Anche meno.

3 all’ennesimo battibecco Mauro Corona-Bianca Berlinguer. Questa volta il ruspante scrittore esagera dando della gallina alla conduttrice, eppure il siparietto per il quale la Rai si è persino scusata sembra soltanto il passo in più rispetto a quello che normalmente accade da diverso tempo.

2 a Federico Fashion Style vs Antonella Mosetti che a Live – Non è la D’urso cominciano ad inveire vicendevolmente. Momento topico lui che l’accusa di non aver pagato il conto, e lei che gli rinfaccia di fare lo “slave” di notte. Qui di “style” ce n’è poco.

1 all’AresGate interruptus. Adua Del Vesco e Massimiliano Morra fanno scoppiare la bomba nella casa del Grande Fratello Vip, i contenitori di Canale 5 si buttano a capofitto (in maniera fin troppo scandalistica) salvo venire brutalmente stoppati. Ma censurando la faccenda Mediaset fa una figura ancor peggiore.



Articoli che potrebbero interessarti


vittoria maneskin
Pagelle TV della Settimana (24-30/05/2021). Promossi i Maneskin e Chi l’ha Visto. Bocciati i media francesi


Alberto Tarallo
Aresgate, Alberto Tarallo: «Vendetta miserabile di attorucoli». E su Garko spunta una lettera di Losito: «Ai provini ti schifavano»


Mauro Corona, Bianca Berlinguer
Cartabianca, Mauro Corona sogna il ritorno «quando bugie e falsità saranno spazzate via»


alfonso signorini
Pagelle TV del 2020 – Bocciati

3 Commenti dei lettori »

1. Paolo ha scritto:

29 settembre 2020 alle 13:20

Ma questo Federico Fashion Style ha rovinato i capelli solo a influencer e oche sfigate e bollite? Chiedo per un amico.



2. Danilo ha scritto:

29 settembre 2020 alle 15:01

Gli ultimi 3 punti rispecchiano perfettamente certa televisione:
3)La Berlinguer per fare qualche spettatore in più deve chiamare questo “personaggio”.Che di sicuro tornerà,non ci sono dubbi.
2)Due sguaiati che litigano dalla D’Urso,call me surprised!
1)Garko che per $$$ va al GFVip ed a Verissimo.



3. PeppaPig ha scritto:

29 settembre 2020 alle 18:55

Scusate ma siete proprio sicuri che ci sia qualcosa da censurare? Forse il problema è proprio che dietro lo scandalo ….. niente. Ad ogni modo credo più all’esistenza di Mark Caltagirone che alla ingenua spontaneità della “confessione” notturna di Adua.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.