21
settembre

4 Hotel diabolici

Bruno Barbieri 4 Hotel

Bruno Barbieri 4 Hotel

Bruno Barbieri ha alzato il tiro, e con la terza stagione del suo 4 Hotel si è fatto più cattivo. Anni di scherzetti ai concorrenti di MasterChef lo hanno reso audace, uno che può permettersi tutto, e così nelle nuove puntate del programma mette volontariamente e sistematicamente in difficoltà gli albergatori, inventandosi problemi che non esistono, sottoponendoli a test estremi, come allagare la stanza dopo il bagno o pretendere in mezz’ora una paella, una catalana e un creme caramel serviti in camera. Tutto ciò, però, rende il suo programma intrigante e compensa alcuni difetti strutturali che si sono fatti fastidiosi.

Innanzitutto la scelta operata nella seconda edizione, quella di mettere a confronto tipologie di alberghi completamente diverse, si sta rivelando deleteria ai fini della gara: come è possibile paragonare un villaggio per famiglie con un albergo a cinque stelle ed uno stile giapponese, nel quale si dorme sul tatami? Affinché le votazioni siano eque ed equilibrate, le strutture dovrebbero offrire servizi simili, altrimenti la vittoria di quello più raffinato diventa la prevedibile norma.

Ma il problema, in realtà, è proprio quello delle votazioni, ed è così sia per 4 Hotel che per 4 Ristoranti, e lo era anche a suo tempo per 4 Matrimoni: far decidere la classifica agli stessi protagonisti di puntata – che devono votarsi a vicenda sulla base di quattro elementi – è falsato, perchè tranne rarissimi casi, in cui l’onestà intellettuale vince sulla strategia, tutti fanno le pulci a tutti e diventano ipercritici quando si tratta di valutare gli altri. Un po’ meno quando si tratta di se stessi.

E allora capita che un albergatore che ha da ridire sui minimi dettagli delle strutture rivali, poi scivoli su un elemento basilare come la pulizia delle sue stesse camere. O, come dichiarato a latere da Barbieri, qualcuno si porti dei capelli da casa per infilarli nel letto della camera a lui assegnata, per vincere facile e gettare fango sugli altri.

Tutto diventa un gran teatro, come sempre accade in tv, e credere a ciò che si vede risulta davvero difficile. Nonostante sia arrivato alla terza edizione, però, 4 Hotel non stanca, porta in viaggio il telespettatore sprofondato nel divano, lo illude di essere un cliente coccolato e gli concede delle esperienze… quelle che le strutture, sempre più competitive e all’avanguardia, fanno a gara per regalare ad un rilassatissimo e diabolico Barbieri.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Bruno Barbieri
4 Hotel: Bruno Barbieri si emancipa da MasterChef e diventa protagonista assoluto


4 Hotel - Bruno Barbieri
4 Hotel: al via la terza edizione registrata prima del lockdown


Bruno Barbieri
Cuochi d’Italia: il Campionato del Mondo targato Barbieri funziona


Bruno Barbieri, Masseria Le Torri
4 Hotel, Bruno Barbieri di nuovo alla ricerca degli albergatori perfetti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.